Categorie

Masha Gessen

Traduttore: L. Matteoli
Editore: Bompiani
Collana: Overlook
Anno edizione: 2012
Pagine: 359 p. , Brossura
  • EAN: 9788845270215

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Brando Bolis

    19/10/2016 23.08.43

    Chi legge questo libro deve essere a conoscenza che l'autrice è un'attivista per la tutela dei diritti politici e civili in Russia e dichiaratamente un'oppositrice di Putin. Da qui si può partire. Sicuramente qualche commento e presa di posizione personale (per esempio l'attribuzione di dichiarazioni in cui Putin fosse sincero ed altre in cui non lo fosse) sembrano da prendere con le pinze, tuttavia alcuni fatti elencati che riguardano sia la persona di Putin che in generale la storia della Russia a mio parere sono ineluttabili. Il manicheismo, in ogni caso, non può essere solo dell'autrice, ma anche di chi è dal lato opposto, per questo prima di giudicare sarebbe sempre buona cosa sentire entrambe le posizioni. In generale consiglio questo volume perchè dà una spiegazione ed un'evoluzione della storia russa e dell'ascesa di un ex funzionario del KGB a mio parere pienamente condivisibile e molto interessante.

  • User Icon

    claudio

    05/06/2016 23.04.04

    Un libro di chiara propaganda anti.russa in generale e contro Putin in particolare. Per chi ha ridato il controllo al popolo russo delle immense risorse naturale che erano finite in mano agli oligarchi (guarda caso fuggiti in Usa e Europa), si aprono le porte della riprovazione progressista dei salotti economico-finanziari che contano: Putin non è democratico, Putin sfida il mondo, Putin opprime il proprio popolo etc.. In realtà Putin è un russo che difende la propria nazione dagli attacchi di un'America sfruttatrice che si è vista sfuggire dalle mani le risorse russe. Altro no c'è!!! Un chiaro evidente pamplet pagato da Wall Street!

  • User Icon

    Carlo Rozza

    13/02/2016 19.57.30

    Uno dei libri più faziosi che abbia mai letto! L'autrice scrive per un pubblico di stampo "Americano ", confidando sul fatto che in Occidente si sia per definizione anti Russi e pro USA e soprattutto sulla poca conoscenza e approfondimento della storia Russa dal 1991 in poi che hanno i più... Questo libro è davvero brutto, di propaganda occidentale/USA becera e di basso profilo...unico obiettivo : "non informare, ma screditare e demolire l'immagine di Putin"..il fine è sin troppo ovvio. Libro da vergognarsi a pubblicare. Risparmiate i vostre soldi, se siete anti Putin restatelo pure senza leggere questa immondizia.

  • User Icon

    bruno

    27/01/2016 10.08.52

    Libro di non facile lettura: presuppone la conoscenza della storia contemporanea russo-sovietica e dei suoi protagonisti. Il ritratto di Putin e del suo entourage che ne esce è dipinto a tinte fosche, tale da legittimare l'ipotesi di manicheismo fazioso, da legittimare nel contempo, ogni pesante dubbio sull'individuo.

  • User Icon

    kazur

    19/01/2016 17.28.50

    L'autrice della Russia non chi ha capito proprio una mazza... Libro fatto palesemente per un pubblico americano che vede la Russia ancora con la bandiera dell'Unione Sovietica... Eltsin grande politico è l'apoteosi delle STRONZATE....ma per favore.. con i soldi del libro andatevi a fare un aperitivo...

  • User Icon

    Andrea Ruini

    09/10/2015 15.57.11

    E' un libro importante e utile. Che cerca di spiegare il mistero di come un uomo come Putin, ex ufficiale del KGB, praticamente sconosciuto nel momento della fine dell'URSS, abbia scalato in pochi anni i vertici del potere, diventando nel 1998 capo dell'ex KGB (l'FSB), nel 1999 primo ministro e nel 2000 presidente russo. E non si può che condividere la conclusione della Gessen, apprezzata giornalista e attivista per i diritti civili e politici in Russia: "la verità semplice e ovvia è che la Russia di Putin è un paese nel quale i rivali politici e i critici espliciti vengono spesso uccisi e che, almeno in qualche caso, l'ordine viene direttamente dall'ufficio del Presidente". Perché la Russia, come è descritta nel libro, è uno stato non libero, guerrafondaio, controllato da un gruppo dirigente corrotto. Con un regime che non ha ideologia, non ha partito, non ha politica: non è altro che il potere di una singolo uomo, che non tollera né opposizione né critiche, e che permette solo la diligente messa in scena della adulazione e della propaganda più sfacciata. Un potere assoluto e assolutamente corrotto. Un paese in cui i partiti politici non possono partecipare alle elezioni senza il permesso del Cremlino, i membri del parlamento non sono più eletti dal popolo e i risultati delle elezioni sono manipolati e truccati, il sistema giudiziario non è indipendente dal governo.

  • User Icon

    Nik

    19/09/2015 11.21.45

    Faziosa ricostruzione, sin dalle prime pagine, dell'ascesa di Putin al potere. Da premettere che l'autrice, pur essendo russa, ha lavorato a Washington ed è corrispondente in Russia per agenzie americane. Affermare che Eltsin è stato un grande politico e che i russi non gli sono stati abbastanza riconoscenti per ciò che ha fatto, dopo aver costretto al suicidio e alla povertà estrema milioni di persone in un decennio con le selvagge privatizzazioni imposte dai suoi amici della Scuola di Chicago, è a mio parere disinformazione pura. Se veramente si vuole conoscere il suo operato, basta leggersi Shock Economy di Naomi Klein, un libro serio e molto più documentato, oppure parlare con un qualsiasi russo che abbia vissuto sulla propria pelle gli anni 90 in Russia, come personalmente ho fatto. Salverei di questo libro solo tratti della ricostruzione degli ultimi decenni di storia russa, per il resto lo sconsiglierei decisamente

  • User Icon

    Sandro Florenzo

    10/07/2012 00.59.06

    Un interessante panorama degli ultimi trent'anni della politica russa sulle orme di Putin visto da una giornalista che lo racconta come uomo avido di soldi e potere a discapito della democratizzazione del paese.

  • User Icon

    Vittorio B.

    30/06/2012 00.31.46

    Ottima biografia del Presidente russo, nonché buona ricostruzione degli ultimi trenta anni di storia russa. Da non perdere per capire - e sconvolgersi - come si è arrivati alla attuale situazione di deriva autoritaria nella gloriosa terra russa. Dopo la lettura di questo libro si leggono gli articoli dei quotidiani nazionali ed internazionali sulla politica russa in modo e con spirito diverso capendo perché e come si è verificato ciò che si sta leggendo. Brava Masha, meriti un volto alto anche per i rischi che ti sei assunta nel pubblicare questa biografia non autorizzata di VVP.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione