Qualcuno era italiano. Dal disastro politico all'utopia della rete. Con un'intervista a Carlo Freccero - Paolo Ercolani - copertina

Qualcuno era italiano. Dal disastro politico all'utopia della rete. Con un'intervista a Carlo Freccero

Paolo Ercolani

0 recensioni
Scrivi una recensione
Editore: Mimesis
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 30 ottobre 2013
Pagine: 233 p., Brossura
  • EAN: 9788857517858
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 15,30

€ 18,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Quantità:
LIBRO

€ 9,72

€ 18,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cosa è successo all'Italia? Come è potuto accadere che una mattina, all'improvviso, ci siamo svegliati ritrovandoci nel caos più completo, con il Paese nel pieno di un tracollo politico, culturale e sociale? In tutto questo, dove sono gli italiani? Dagli ultimi mesi del governo Berlusconi, passando per la "cura" di Mario Monti e fino all'esplodere del fenomeno Grillo, una ricostruzione storico-filosofica durissima e spietata, rigorosa e sarcastica al tempo stesso di quello che una volta era il Belpaese. E di ciò che non ci hanno voluto raccontare.
  • Filosofo, insegna all’Università Carlo Bo di Urbino. Scrive per varie testate tra cui «la Lettura» del «Corriere della Sera», «il manifesto» e «Micromega». Cura il blog «L’urto del pensiero» e collabora con Rai Educational Filosofia.Ha pubblicato vari volumi, tra cui, per Marsilio, Contro le donne.Storia e critica del più antico pregiudizio (2016). Approfondisci
Note legali