Categorie

Stefano Zecchi

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 215 p., Brossura
  • EAN: 9788804611967
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 5,13

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    31/05/2016 15.46.34

    Sono d'accordo con il precedente recensore. Bellissimo.

  • User Icon

    Valeria

    20/04/2016 16.18.59

    Libro splendido, scritto in maniera egregia. Assolutamente uno dei miei libri preferiti.

  • User Icon

    franco

    08/10/2015 17.53.28

    Mi è piaciuto molto. Ho apprezzato particolarmente la semplicità e la delicatezza attraverso le quali vengono descritte le emozioni e i pensieri di un bambino catapultato all'improvviso in una realtà dolorosa che mai avrebbe immaginato. Ritengo inoltre sempre importante far luce sugli avvenimenti drammatici di quegli anni in Istria, spesso volutamente dimenticati e ignorati, e sulle sofferenze inferte a chi voleva solo mantenere la propria radice italiana.

  • User Icon

    Omar

    27/12/2014 11.24.17

    Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Da leggere ragazzi!

  • User Icon

    patrizia

    14/01/2013 22.17.16

    Mi unisco al coro. Bel libro scritto con maestria, emozionante, ritmo incalzante, storia dolorosa ma positiva. Consigliatissimo.

  • User Icon

    AS

    06/04/2012 09.12.25

    E' un romanzo molto bello. Oltre alle vicende narrate colpisce ed emoziona la storia del rapporto tra padre e figlio, l' amore, l' affetto trattati con una semplicità e trasparenza che porta alle lacrime. E' un libro che tutti i papà dovrebbero leggere !

  • User Icon

    frale

    22/07/2011 08.36.57

    Un libro da leggere e far leggere. In questo umanissimo percorso la storia personale e quella mondiale e del nostro recente passato si fondono con un ritmo che ricorda davvero i battiti del cuore.

  • User Icon

    Vera

    16/06/2011 15.08.06

    Scrittura semplice,valori profondi e...la verità.Così andrebbe insegnata storia nelle scuole:facendo leggere i libri dove i personaggi raccontano cosa significa "vivere la storia".

  • User Icon

    Guido

    27/02/2011 20.03.37

    Complimenti a Lei signor Zecchi, ha raccolto con maestria e trascritto in arte le testimonianze. Un libro da divulgare nelle scuole, con la cultura non si mangia, con l'ignoranza si muore. Con luce soffusa, Leggetelo..!

  • User Icon

    emanuele

    16/02/2011 10.15.27

    Ho appena terminato questa splendida lettura e scrivo poche righe di commento con gli occhi ancora bagnati di commozione. Qui storia e letteratura si incontrano e si fondono perfettamente. Grazie Zecchi, più che per non dimenticare... per conoscere uno degli scenari più drammatici del secolo scorso.

  • User Icon

    M.T.

    09/02/2011 09.56.39

    Gli ingranaggi disumani della storia visti dagli occhi di un bambino. Una scrittura limpida capace di cogliere in modo vivido le emozioni più sottili.

  • User Icon

    Andrea

    26/01/2011 14.16.49

    Non ho mai particolarmente amato l'autore...ma questo libro è davvero ben scritto. Consigliato!!

  • User Icon

    DANIELA

    13/11/2010 18.14.49

    Finalmente un bellissimo libro, raccontato in modo stupendo, incalzante, commovente e molto vero.

  • User Icon

    Stefano Zecchi - Quando ci batteva forte il cuore Mondadori, 2010 "Quando ci batteva forte il cuore" è davvero uno splendido libro. Siamo figli di Esuli da Pola ed abbiamo apprezzato molto l'opera di Zecchi, che pur essendo un "romanzo filosofico" ha interpretato obiettivamente la tragedia istriana e dalmata, meglio di taluni storici. Ciò, sia in relazione al quadro politico, sia in riferimento alla psicologia dei personaggi. Zecchi, molto opportunamente, non ha trascurato la strage di Vergarolla (oltre cento Vittime, molte non identificate) ed il tragico gesto di Maria Pasquinelli, a cui aveva già dedicato pagine indimenticabili, prima di questo volume. Un cordiale ringraziamento all'Autore anche da parte di tutti i giovani che non hanno vissuto questo dramma epocale e vogliono conoscere il Passato per capire il Presente e non perdere il Futuro. Come fu detto, "chi ripercorre il Passato per comprendere il Presente può essere considerato un vero Maestro" (Confucio). Sarebbe da consigliare per le scuole

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione