Quando eravamo foglie nel vento

Anne Korkeakivi

Traduttore: S. Cherchi
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 12 settembre 2013
Pagine: 265 p., Rilegato
  • EAN: 9788811686729
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Ho imparato a mentire. Nessuno conosce il mio passato. Ma adesso non posso più nascondermi.

Da sempre Clare Moorhouse ama camminare nella folla di Parigi, fra i boulevard e gli stretti vicoli del quartiere latino. Tra gli sguardi frettolosi dei passanti, passi svelti e mani che si sfiorano per sbaglio, Clare riesce a essere sé stessa completamente. Solo in mezzo a completi sconosciuti si sente al sicuro. Nessuno può riconoscerla, nessuno può scoprire il segreto che da anni custodisce nel cuore, nemmeno il vento di primavera che le scompiglia i capelli biondi. Ma oggi è un giorno speciale. Clare ha appena saputo di dover organizzare una cena importante per suo marito, un diplomatico in carriera. Forse per lui è arrivato il momento di ottenere la tanto attesa promozione ad ambasciatore. E tutto dipende dalla cena che Clare ha appena dodici ore per definire. Un compito che può svolgere solo lei, abituata a rendere ogni ricevimento impeccabile. Per lei non è mai stato un problema, eppure oggi, mentre sceglie le primule da mettere nel centrotavola o corre al Bon Marché per gli ingredienti più raffinati, un peso le tormenta l’anima. Perché il nuovo incarico per suo marito sarà in Irlanda. E Dublino è la città che nasconde il segreto dal quale Clare ha cercato di fuggire per vent'anni. Tutta la sua vita perfetta, suo marito, i suoi figli e quello che ha di più caro sono in pericolo: oggi, tra la folla che l’ha sempre fatta sentire protetta, sono riapparsi gli occhi azzurri di un uomo che Clare credeva morto. Un uomo che è l’unico al mondo a conoscere il suo passato, e che adesso potrebbe spazzare via la tela di inganni così sapientemente intessuta… Ancora prima della pubblicazione, Quando eravamo foglie nel vento è stato incoronato dalla stampa come il debutto più promettente dell’anno. Aste agguerrite si sono scatenate per acquistarne i diritti, che sono stati venduti in più di 15 paesi nel mondo. E, appena uscito, il pubblico l’ha amato senza riserve. Attraverso la voce di una protagonista indimenticabile, Anne Korkeakivi ci regala una storia di amore e colpa, redenzione e perdono, perché a volte quello che si credeva di dover nascondere è il dono più grande che la vita ci può dare.

€ 8,85

€ 16,40

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 13,94

€ 16,40

Risparmi € 2,46 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    eLiSa

    21/03/2015 18:08:00

    mi dispiace dare un voto coì basso. Sono arrivata alla conclusione del libro, con una certa fatica, sperando in un qualcosa che desse senso all'intero romanzo, ma niente.. Quando si scopre come è finita la questione dei soldi portati in Irlanda(fatto che tanto angoscia la protagonista) viene da dire: ma sul serio? neanche Fantozzi è mai arrivato a questi livelli..

  • User Icon

    Marina Vicenzo

    03/12/2014 12:30:39

    Il romanzo ha una sua originalità, ed è quella di rispettare le famose tre unità aristoteliche, tempo, luogo ed azione. A parte i flashback, tutta la vicenda si svolge a Parigi, nella giornata in cui la protagonista, moglie di un rappresentante del corpo diplomatico, è impegnata nell'organizzazione di un'importante cena, che potrebbe portare il marito ad ottenere l'ambito ruolo di ambasciatore. Poiché lo spazio d'azione è circoscritto, lo svilupparsi della trama risulta un po' lento, almeno per metà libro, e non è particolarmente avvincente. Se si riesce ad essere pazienti, però, pian piano la storia decolla e si legge il libro fino alla fine con un certo interesse, apprezzando man mano che si va avanti il lavoro di cesello minuzioso sui particolari messo in campo dall'autrice. La cosa che più colpisce è apprendere quanto lavoro c'è dietro gli incontri diplomatici, come tutto sia dettato da un codice molto rigido che ne permette lo svolgimento impeccabile. Tutto sommato, un libro gradevole, ma non memorabile.

  • User Icon

    lalla

    29/09/2014 15:40:17

    Bel romanzo, scritto bene. Ho amato in modo particolare l'ambientazione della storia e l'atmosfera con i vari protocolli che vanno seguiti a regola d'arte in un ambasciata soprattutto per la preparazione di un ricevimento. Ottima l'alternanza tra la storia passata e presente.

  • User Icon

    Isa

    27/01/2014 09:52:12

    Per essere il romanzo d'esordio di questa scrittrice, diciamo che non aspetto con trepidazione il suo prossimo libro.

  • User Icon

    Daniela

    13/01/2014 09:54:58

    Ho comprato questo libro perchè la trama intrigava abbastanza, ma purtroppo sono rimasta molto delusa. Diciamo che la storia "decolla" nelle ultime 100 pagine, e rende la lettura un pochino più scorrevole; per il resto l'ho trovato davvero noioso, una ripetizione unica dei medesimi pensieri, sentimenti e concetti dall'inizio alla fine. In più, non so se sia colpa dell'autrice o della traduzione, ma davvero moooolto lento.

  • User Icon

    ornella 46

    24/11/2013 10:49:17

    Il fascino dell'ambientazione a Parigi non fa di questo libro un romanzo; il racconto, una lunga serie di riflessioni a ritroso nel tempo mi è sembrato noioso e deludente,ho terminato la lettura con fatica e per principio.

  • User Icon

    gra

    19/11/2013 14:45:55

    Sinceramente non ho trovato in questo libro niente di interessante. Noioso , lento e con una storia senza sostanza.Una vera delusione.

  • User Icon

    Luana

    05/11/2013 17:08:10

    L'intera storia dura 12 ore: le 12 ore che precedono, coprono e seguono il realizzarsi di una cena, una cena che non è un semplice evento mondano ma il crocevia della vita della protagonista. Lento nello scorrere delle pagine, ma veloce nel ripercorrere gli eventi, il libro ci presenta una protagonista che non è ciò che sembra o che forse è più di ciò che appare: ragazza idealista, donna piegata al conformismo borghese ed al contempo moglie attenta e madre affettuosa...che ci prende per mano attraverso il lungo ripercorrere della propria vita e il difficile raffigurarsi dell'evoluzione futura. Un libro intenso, ideale per chi abbia voglia di sperimentare le possibili evoluzioni che l'animo umano può vivere nel corso dell'esistenza.

  • User Icon

    silvia

    28/10/2013 12:17:22

    Mi dispiace tanto dover dare un voto cosi basso,ho trovato questo libro noioso,le ultime 20 pagine forse un pò più coinvolgenti.tentata di lasciarlo perdere l'ho letto solo perchè l'ho pagato.

  • User Icon

    Otis88

    19/10/2013 20:05:45

    Bella storia ambientata a Parigi di cui l'autrice con gran maestria riesce a descrivere con molti particolari il fascino di questa città Le ultime pagine si leggono lentamente per paura di finirlo troppo in fretta

  • User Icon

    augusta

    16/09/2013 10:06:51

    La fascetta gialla sulla sovracoperta (che ormai molti editori applicano per invogliare alla lettura di un libro) recita "Acclamato dalla stampa e dai lettori come l'esordio dell'anno". Poichè sull'espositore della libreria sono molti i libri con fascette di contenuto analogo, mi chiedo "Ma quanti sono gli esordi dell'anno?" e nutro qualche dubbio sull'opportunità di simili presentazioni. Tuttavia, questo romanzo si caratterizza per l'originalità della trama e per l'eleganza della scrittura (per quest'ultima il merito va anche alla traduttrice!), che ne rendono la lettura non solo piacevole, ma anche intrigante ed avvincente, per quel filo di suspen ce che la accompagna.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione