Quartetti per archi completi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 8
Etichetta: MDG
Data di pubblicazione: 1 marzo 2018
  • EAN: 0760623206622

€ 42,50

Punti Premium: 43

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 37,25 €)

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791):
Quartetto n. 14 in sol maggiore per archi K.387; Quartetto n. 15 in re minore per archi K.421; Quartetto n. 17 in si bemolle maggiore per archi K.458 “La caccia”; Quartetto n. 19 in do maggiore per archi K.465 “Dissonanze”; Quartetto n. 16 in mi bemolle maggiore per archi K.428; Quartetto n. 18 in la maggiore per archi K.464; Quartetto n. 21 in re maggiore per archi K.575; Quartetto n. 23 in fa maggiore per archi K.590; Quartetto n. 22 in si bemolle maggiore per archi K.589; Quartetto n. 20 in re maggiore per archi K.499 “Hoffmeister”; Quartetto n. 2 in re maggiore per archi K.155; Quartetto n. 1 in sol maggiore per archi K.80; Quartetto n. 6 in si bemolle maggiore per archi K.159; Quartetto n. 10 in do maggiore per archi K.170; Quartetto n. 9 in la maggiore per archi K.169; Quartetto n. 4 in do maggiore per archi K.157; Quartetto n. 3 in sol maggiore per archi K.156; Quartetto n. 13 in re minore per archi K.173; Quartetto n. 8 in fa maggiore per archi K.168; Quartetto n. 5 in fa maggiore per archi K.158; Quartetto n. 7 in mi bemolle maggiore per archi K.160; Quartetto n. 12 in si bemolle maggiore per archi K.172; Quartetto n. 11 in mi bemolle maggiore per archi K.171
Solo dieci dei 23 quartetti per archi di Mozart sono entrati a fare parte stabilmente del grande repertorio concertistico. Con questa strepitosa integrale, il Leipziger Streichquartett ha reso agli appassionati della grande musica un nuovo – l’ennesimo – servizio meritorio, dimostrando che accanto ai capolavori della piena maturità del grande compositore salisburghese, come le “Dissonanze” e la “Caccia”, esistono 13 geniali quartetti scritti nella prima fase della sua carriera, che meritano di essere riscoperti ai massimi livelli sia in ambito concertistico sia nei cataloghi discografici. Per questo, la MDG ha pensato di riunire in uno speciale cofanetto di otto dischi offerto a un prezzo particolarmente conveniente i lavori giovanili ai dieci “grandi quartetti”, una vera e propria chicca che saprà conquistare sia i collezionisti sia gli intenditori dai gusti più esigenti. Come si legge in una lettera scritta da Leopold Mozart a sua moglie, rimasta a casa a Salisburgo, il giovanissimo Wolfgang compose il suo primo quartetto per archi per vincere la noia di un interminabile viaggio in carrozza. Come era facilmente prevedibile, nel corso dei suoi soggiorni a Milano e a Vienna, “Wolferl” non tardò ad assorbire tutte le ultime novità stilistiche in tema di quartetti. Anche se queste opere possono mancare della perfezione formale che caratterizza le opere della maturità, questi quartetti giovanili sono pervasi da una meravigliosa freschezza espressiva e sfoggiano una ricchezza pressoché inesauribile di spunti melodici. «Una vera e propria manna per la discografia del repertorio cameristico», «una delizia senza fine», «interpretazioni elettrizzanti»: la stampa specializzata è stata prodiga di elogi per i volumi di questa magistrale integrale mozartiana del Leipziger Streichquartett, che ha ottenuto recensioni entusiastiche anche al di fuori della Germania, dove è stata giudicata tra le migliori versioni disponibili nel mercato discografico. In particolare, l’integrale degli ultimi dieci quartetti è diventata fin da subito un’edizione di assoluto riferimento nella peraltro nutritissima discografia del Salisburghese: «A mio modo di vedere, semplicemente non è possibile esprimere meglio l’eterea ricchezza di pensiero di Mozart di quanto abbiano fatto i componenti del Leipziger Streichquartett». Questo lussuoso cofanetto di otto CD abbraccia diciotto anni di storia del Leipziger Streichquartett e vede protagonisti tutti e quattro i musicisti che nel corso del tempo hanno ricoperto il ruolo di primo violino: Andreas Seidel, Stefan Arzberger, Conrad Muck e Tilman Büning. Ognuno di essi ha segnato a modo suo il suono dell’ensemble, che comunque presenta caratteristiche estremamente peculiari, che possono essere apprezzate nel modo migliore ascoltando questo straordinario cofanetto.
  • Wolfgang Amadeus Mozart Cover

    Compositore austriaco. Il «bambino prodigio». i primi viaggi a monaco, parigi e londra. Il padre Leopold era maestro di cappella presso il principe arcivescovo di Salisburgo quando Wolfgang nacque, il 27 gennaio. Prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, il piccolo M. rivelò prodigiose doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e a cinque componeva minuetti che il padre trascriveva. Anche la sorella Marianna, detta Nannerl, di cinque anni maggiore, suonava il clavicembalo con grande abilità; cosicché Leopold, perseguendo tenacemente l'educazione musicale dei figli, pensò di metterne subito a frutto le qualità precoci. Nel gennaio 1762 Leopold si recò con la famiglia alla corte dell'elettore di Monaco di Baviera, dove i due piccoli musicisti tennero concerto, suscitando... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali