Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mauro

    17/09/2017 09:18:02

    Lessi il Quarto Protocollo appena uscito quindi trent'anni fa, ma la tensione emotiva, la verosimiglianza con situazioni tipiche dei tempi della guerra fredda è imponente. Ricordo con suggestione il passo del libro quando dentro il Politburo si decide di programmare l'attentato atomico in gran Bretagna per destabilizzarne il governo britannico e favorire l'ascesa al potere del labour party guidato però da infiltrati sovietici. Magistrale descrizione di ambiente e tensione emotiva alle stelle come tutto il resto del libro. Infine l'idea della bomba atomica fatta in casa diventata l'origine delle "bombe sporche" è un'altra genialità di un romanzo imperdibile per capire cosa fosse realmente la guerra fredda.

  • User Icon

    ormos

    26/05/2016 10:38:09

    Il quarto protocollo è considerato uno dei capolavori del romanzo di spionaggio. In effetti la costruzione della trama è piuttosto articolata, si fa un po' fatica a seguire le dinamiche che si svolgono tra i vari Dipartimenti e Servizi, MI5 e MI6, agenti, osservatori, controllori e illegali... La rete è fitta di personaggi e accadimenti ma incredibilmente verosimile. Il "conto alla rovescia" è scandito dalla preparazione del progetto criminale e dai tentativi di fermarlo, fino all'inevitabile esito. Bel libro, consigliato.

  • User Icon

    paolo

    02/10/2015 16:32:09

    Gradevole spystory che si legge pero' con qualche fatica visto l'intreccio eccessivamente contorto.Buono il finale che sorprende quanto basta.

  • User Icon

    Antonio

    30/04/2012 20:45:11

    Come al solito impareggiabile, assolutamente alla pari con due "cult" come Il giorno dello sciacallo e Dossier Odessa. Di questo avevo visto il bel film con Pierce Brosnan e Michael Caine, ma come al solito la carta stampata non ha rivali. Sono eccezionali la descrizione meticolosa di come sono strutturati l'Intelligence inglese e il KGB russo, la meticolosa costruzione del piano diabolico, l' affascinante campagna inglese che lo scrittore sembra amare in modo particolare. A dire la verità unica nota negativa è che, soprattutto alla fine, alcune pagine erano sbiadite e difficilmente leggibili.

  • User Icon

    maurizio

    21/01/2010 20:34:22

    Per riprendermi dalla grande delusione dell'ultimo libro del maestro,ho deciso di rileggere questo bellissimo testo,in cui c'è tutto il sapore dei tempi della guerra fredda e c'è la suspence.Il Grande Forsyth unisce i bei tempi dei temi della guerra fredda,al suo tema preferito,cioè la caccia ad un abilissimo ed intelligente cattivo;inutile dire che fa centro con una azione degna del mitico "chacal". Siamo quasi pronti a gridare al miracolo ripetuto Grande letteratura spionistica per gli aficionados.Meraviglioso testo che non invecchia scritto molto prima che fosse spazzato via il muro di Berlino ed era intatta la divisione e le tematiche conseguenti Est -Ovest.

  • User Icon

    roberto

    17/09/2009 14:02:44

    E' stato il primo libro che ho letto di Forsyth, mi è piaciuto moltissimo e lo consiglio a chi si avvicina per la prima volta a questo autore. La storia ben raccontata, i personaggi sono plausibilmente realistici e ben delineati. Sulla scia di questo titolo ho poi letto altre 2 opere dello stesso autore, "Il Negoziatore" e "Il pugno di Dio", ma (soprattutto il primo citato) mi hanno alquanto deluso e non li consiglierei.

  • User Icon

    bruno

    03/10/2008 14:50:58

    Per me è sicuramente uno dei migliori libri di F. Forsyth. Lo metto quasi alla pari con quello che, sempre per me, è il suo capolavoro ossia "Il negoziatore". La storia ricorda un po' "Il giorno dello sciacallo" sempre di F.F. dove i "buoni" cercano di rintracciare un inafferrabile ed abilissimo "cattivo". La suspence si respira ad ogni pagina ed è molto difficile lasciare il libro prima di averlo finito. Imperdibile.

  • User Icon

    andrea

    28/07/2008 10:05:05

    gran libro, narrato con la solità precisione del maestro, il tutto sembra sia accaduto veramente..lontano dalla mondanità e dalle fantasiose imprese di james bond, questo è un vero cult per gli amanti delle spy story.

  • User Icon

    Paolo

    19/07/2007 16:46:02

    non ci sono parole!!!mozzafiato e spettacolare mi sembrano il minimo per un artista dell'azione e della suspance!

  • User Icon

    Luca

    09/05/2007 14:46:18

    ....ho iniziato a leggerolo due sere fa......e sn gia a pagina 134!!!!!!!!!!!11un ciclone di continue emozioni!!!!!!almeno per ora.....!!!!

  • User Icon

    Federico

    29/03/2006 22:59:09

    Gran Libro,personaggi riuscitissimi e fila via come il vento

  • User Icon

    Alessandro

    04/11/2005 14:35:08

    L'ennesima chicca di Frederick,parte piano ma quando prende velocità e un ciclone,ti trascina e ti coinvolge fino alla fine. i dettagli su alcuni personaggi sono molto approfonditi.Bello.

  • User Icon

    alessio

    10/03/2005 12:01:17

    Gran libro, affascinante ed intrigante. Non all'altezza, però, di altri capolavori tra cui 'Il giorno dello sciacallo' o 'Il negoziatore'.

  • User Icon

    roby.canevarollo

    24/01/2005 20:11:34

    altro capolavoro di freddy. realistisco e affascinante.

  • User Icon

    richimcmurphy@libero.it

    11/07/2004 16:32:03

    Considerando anche quando è uscito, livello alto.

  • User Icon

    Massimiliano

    28/02/2002 18:48:42

    Ogni pagina è una sorpresa.Per dirla come l'autore: un'..."ICONA" delle spy-story!

  • User Icon

    gnuton

    19/09/2001 01:47:20

    il manifesto dello spy-thriller. surclassa la concorrenza

Vedi tutte le 17 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione