Questa lontananza così vicina

Paolo Di Paolo

Editore: Perrone
Collana: Biotón
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 23 aprile 2009
Pagine: 128 p., Brossura
  • EAN: 9788860041425
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Tutto comincia con un'ultima lettera. La più sincera, la più urgente che una donna, D., abbia mai scritto. Poche righe, in cui tira le somme della vita: affetti, riconciliazioni mancate; il suo lavoro di insegnante. Un'esistenza fatta anche di viaggi, di fotografie in bianco e nero, di mari spiati al mattino, quando i colori non sono definitivi; un'esistenza poi taciuta, a scuola, quando bisognava ragionare per mezzi voti e programmi ministeriali; e, forse, difendersi. Dall'altro lato della cattedra, un ragazzo alle prese con le declinazioni latine e le inadeguatezze dell'adolescenza. "Of Paul", lo chiamava lei, scherzando sul nome; e, dopo avergli sondato l'insicurezza nelle parole già mature dei temi, lo congedava per l'estate con qualche consiglio di lettura. D. è morta di tumore un giovedì di giugno, a quarantaquattro anni. Of Paul, ormai sull'altra soglia dell'adolescenza - quella che si chiude senza il rumore che ci si aspettava - scopre di non averla mai compresa davvero quell'insegnante ironica e troppo severa. Il ragazzo ormai cresciuto torna nei luoghi di D., cerca le parole non dette nei diari lasciati a metà, e in quell'ultima lettera che disegna uno spazio abitato di ricordi, diventa la mappa di una geografia a cui fare ritorno con gli occhi del poi. Come in un tema di maturità fuori tempo massimo, Paolo Di Paolo ripercorre i fatti dell'adolescenza e li interroga. Cosa possiamo salvare di ciò che è stato? E degli altri, quando, per una ragione qualunque, li perdiamo?

€ 5,40

€ 10,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Patrizia Pallotta

    05/05/2009 16:48:22

    Il nuovo romanzo dello scritore Paolo Di Paolo è una sorta di sorprendente viaggio mentale che si insinua e si imprime nella sensibilità di chi ha il piacere di leggerlo. Le strade che Di Paolo intraprende sono molteplici e corrispondono a domande di vita e situazioni di cui noi stessi avremmo potuto essere protagonisti.. Si respira la tipica atmosfera dei banchi di scuola, riaffiora il contatto con i professori e i compagni racchiusi in una bolla di un mondo mai dimenticato. Con il profumo di questi ricordi scolastici si affianca la figura della Prof. di lettere citata nel romanzo come D. Una Prof. particolare, da scoprire, da intuire nei suoi gesti a volte bruschi, una donna che soffre interiormente, ma la sua vitalità d'insegnamento con i ragazzi è trascinante e solare. Ella consiglia ai suoi alunni sugggerimenti sulle letture da fare, per migliorare la scrittura, per una maggiore cultura, affiancando la figura della scrittrice Lalla Romano, invitata più volte ad essere letta. Due donne, due destini divesi: triste come quello della Prof. D. che accompagnata da un estremo coraggio chiude la sua vita giovanissima. Questo forse la rende un mito, un'icona colorata da imitare, un fiore da sistemare in un vaso di cristallo, una frase sibillina, un gesto inimitabile, un modo di esprimersi originale. Di Paolo ha avuto la facoltà di ricevere, le lettere, gli appunti della Prof. D., dalle mani della stessa madre, dita della disperazione, per una vita che non c'è più, alle mani di qualcuno che avrebbe potuto con la sua emozione, dare un senso ai ricordi, fermandoli nel tempo. Come non avrebbe potuto lo scrittore svelarci e farci conoscere una persona a lui molto vicina? Come non avrebbe potuto Di Paolo aprire e chiudere parentesi ricche di domande e risposte forse ingannevoli o forse autentiche? L'Io narrante in questo romanzo è più presente e meno vestito di un linguaggio articolato, per quanto sia questo nuovo forbito, come sempre e aderente al contenuto.

Scrivi una recensione