Categorie

Tahar Ben Jelloun

Editore: Bompiani
Collana: PasSaggi
Anno edizione: 2015
  • EAN: 9788845279614
Usato su Libraccio.it € 6,48

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Lucivero

    19/06/2016 09.13.22

    Il testo, pubblicato nel 2015, rappresenta una ulteriore occasione dello scrittore magrebino per riflettere sulle componenti della sua identità multidimensionale: la religione islamica, con la sua professione di fede nei confronti di Allah, e la cultura francese, che gli ha permesso di apprezzare i vantaggi della laicità e della libertà di coscienza. È, di fatto, la condizione in cui vivono milioni di immigrati magrebini, arabi e mediorientali di seconda e terza generazione in Europa: una condizione di spaesamento e di incertezza. Sulla scorta di questi elementi Ben Jelloun legge i fenomeni attuali che hanno condotto l'islam ad assumere una veste nella quale egli non si riconosce e che non riconosce essere l'islam che gli è stato proposto sin dalla tenera età dai suoi genitori. La testimonianza di Ben Jelloun, come quella di tanti altri intellettuali e credenti musulmani presenti sul nostro territorio, è abbastanza chiara, nonostante sia poco diffusa a livello mediatico, e ci permette di prendere atto del fatto che esiste una compatibilità tra la religione islamica e il grado di modernità che l'Europa ha raggiunto nel XXI secolo, che credenti musulmani possono serenamente interiorizzare la religione, come è accaduto ai cristiani, e farne un fatto privato, assecondando ed apprezzando gli ordinamenti giuridici in cui l'Europa si articola.

  • User Icon

    leonardo de chanaz

    21/08/2015 16.20.30

    Viviamo tutti un momento di grande incertezza e di dubbio sull'Islam. Siamo bersagliati da messaggi da tutte le parti. Tahar Ben Jelloun, con questo libro, ci chiarisce molti dubbi e ci dà molte spiegazioni di cui avevamo bisogno. Una conclusione che ho tratto è che ci sono molti islamismi, così come diversi ebraismi, perché queste religioni non hanno un capo riconosciuto, come hanno i cattolici. Questo fa sì che in diverse aree nascano religiosi fanatici e le cose sfuggono di mano. Gli stessi Imam moderati sembrano aver perso i controlli. L'ingrediente mancante nei fanatismi, e sembra essere una caratteristica comune, è l'istruzione, la cultura. Quindi il grande sforzo da fare è quello culturale, che richiederà, se intrapreso con successo, generazioni. Ne esco con una sensazione di pessimismo. Consigliato.

  • User Icon

    Ottis Lagarde

    15/02/2015 22.52.48

    Libro che si legge tutto d'un fiato. L'autore, sebbene la sua nazionalità marocchina e la sua fede musulmana, pare quasi "occidentalizzato" e consapevole delle diverse sfaccettature presenti all'interno della religione islamica. Consigliato.

Scrivi una recensione