Questo sangue non è mio

Giovanni Lucchese

Editore: Alter Ego
Collana: Specchi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 18 maggio 2017
Pagine: 194 p., Brossura
  • EAN: 9788893330787
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Corpo e anima. Dentro e fuori. Essere e apparire. Carlotta è da sempre in bilico tra queste eterne dicotomie, ad esse sopravvive, con esse convive. Ciò che è oggi non esisterebbe se non ci fosse l'Altra, la voce che da dentro la trascina in basso; ciò che era prima non sarebbe mai esistito se l'Altra non l'avesse plasmata a suo piacimento. Bruttina e goffa, facile vittima del gruppo, la sua unica amica è una voce che le risuona in testa da molti anni, che come un'eco eterna fa da contrappunto a ogni suo pensiero: ed è per seguire questa voce che Carlotta si ritrova, in un infinito oggi, con le mani sporche di sangue. Un sangue che non è suo ma che da lei nasce, dal suo passato, da quello che è stata e che è diventata. In una continua altalena di emozioni e di allucinazioni, percorriamo con Carlotta i cunicoli di una Roma sotterranea. Assieme a lei, dentro di lei, passiamo dal buio alla luce. Dal dentro al fuori. Dal corpo all'anima.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gennaro R.

    15/04/2018 18:03:33

    Mi sono bastate poche ore per concludere la lettura del romanzo “Questo sangue non è mio”. È la storia di Carlotta, simile nell'aspetto al personaggio della serie televisiva “Ugly Betty”, una ragazza né attraente né particolarmente femminile. Giovanni ci racconta l’adolescenza nelle sue fasi più difficili, il bullismo, l’emarginazione sociale e la mancanza di punti di riferimento. Carlotta non ha nessuno, conduce la sua esistenza comunicando con la sua stessa voce che nel testo diventerà “l’Altra”. Carlotta vive nel ricordo di quel pomeriggio trascorso al cinema a guardare il film “La bella e la bestia” in compagnia del suo adorato papà. L’autore ci conduce in un viaggio nella follia della protagonista, ci descrive con attenzione ogni momento, ogni passaggio (con continui salti temporali) portando il lettore ad immaginare gli avvenimenti fino ad arrivare a scoprire colpi di scena del tutto inattesi. “Questo sangue non è mio” è uno straordinario dramma, anche un po’ grottesco, arricchito dalla presenza di personaggi dalle caratteristiche peculiari. I miei complimenti all'autore, senza alcun dubbio dotato di grande sensibilità, creatività (molto attento ai particolari) e soprattutto originalità nel narrare tematiche che possono sembrare già risapute.

Scrivi una recensione