Quintetti per Archi Completi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johann Michael Haydn
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: CPO
Data di pubblicazione: 16 febbraio 2015
  • EAN: 0761203790722

€ 26,50

Punti Premium: 27

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La CPO ha iniziato molti anni fa a interessarsi alla figura e all’opera di Michael Haydn, fratello minore del ben più noto Franz Joseph, che limitò la sua attività musicale all’ambito piuttosto ristretto della città di Salisburgo. Disco dopo disco, l’intraprendente etichetta tedesca si è assunta l’esaltante incarico di offrire al grande pubblico la possibilità di scoprire le opere sottovalutate e spesso dimenticate di questo compositore di grande talento, che sotto molti aspetti fu secondo solo di poco al suo più decantato fratello. Dopo aver portato a termine l’integrale delle sinfonie, la CPO presenta una serie di opere di Michael che al contrario mancano del tutto nella pur vasta produzione di Franz Joseph. Michael compose cinque lavori per un quintetto piuttosto insolito composto da due violini, due viole e il basso continuo. Grazie alla varietà della loro struttura, questo quintetti sono molto meno uniformi per esempio di quelli di Mozart, in quanto Michael diede a due di essi il titolo di divertimenti e si spinse in tutti i casi oltre i quattro movimenti canonici dello stile classico. Sotto il profilo stilistico, si tratta di musica di corte dai toni estremamente gradevoli, che ci viene proposta con meravigliosa eleganza dal Salzburger Haydn-Quintett guidato con musicalità e grande proprietà stilistica dal violinista Hiro Kurosaki, che suona su strumenti originali nell’incantevole ambiente storico del Künburg Palais, situato nel centro di Salisburgo.
  • Johann Michael Haydn Cover

    Compositore austriaco. Nel 1745 raggiunse a Vienna il fratello, Franz Joseph, e anch'egli divenne ragazzo cantore nel coro della cappella di S. Stefano. Nel frattempo continuava lo studio del violino, dell'organo e della composizione. Nel 1757 fu nominato Kapellmeister a Grosswardein, nel 1762 Hofmusicus e Concertmeister a Salisburgo alla corte dell'arcivescovo Colloredo, prima come supplente di L. Mozart e di A. Salieri, poi (1781) come successore di W.A. Mozart. Svolgeva intanto attività di compositore, di organista presso varie chiese e di insegnante; furono suoi allievi, tra gli altri, C.M. von Weber, A. Diabelli, A. Reicha. Sposò la cantante Magdalena Lipp, interprete, fra l'altro, di opere di Mozart. Nel 1777 compì un viaggio in Italia; tornato in patria, nel 1800 perdette quasi tutti... Approfondisci
Note legali