Categorie

Chuck Palahniuk

Traduttore: M. Colombo
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 357 p. , Brossura
  • EAN: 9788804581338

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    20/11/2013 23.24.45

    Nonostante il titolo indichi che il libro sia "Una biografia orale di Buster Casey" bisogna specificare che Buster, noto anche come Rant, più che il protagonista principale è lo sfondo sul quale si costruisce la narrazione. Tutta la sua vita ha un che di leggendario: prima le immunità ai veleni e al virus della rabbia, poi la vita in città ed il party crashing, infine la morte epica. Ad incrociare la strada di Rant sono proprio le voci narranti del libro, che danno il via alla sua biografia (c)orale: c'è chi racconta pezzi della propria vita, di Buster, chi spiega il funzionamento della società quasi distopica nella quale è ambientato il libro, gli innesti sottocutanei ed altro ancora. Trecentocinquantasette pagine non sono poche, eppure quelle di "Rabbia" si leggono velocemente, soprattutto in vista della fine, dove tutti i fili della trama convergono verso l'ultimo nodo. Sono proprio il repentino cambio di genere dell'epilogo e la capacità di Palahniuk di gestire le varie narrazioni (che convergono creando il finale pazzesco) ad essere i punti di forza di questo libro. E' uno di quei pochi che vorrei dimenticare, per poterlo rileggere daccapo. Geniale e sorprendente.

  • User Icon

    Mauro

    12/07/2013 17.52.24

    un libro pazzesco. l'ho ricevuto in regalo e sfogliandolo non mi convinceva la forma ad "intervista". invece l'ho divorato. La trama, partendo dal racconto della vita di Casey da parte di amici e parenti, sviluppa poi una teoria su tempo e società su controllo e dipendenza niente male...

  • User Icon

    Cri2012

    26/04/2013 21.24.09

    Incredibile...scrivere una cosa del genere sotto forma di biografia...pazzesco...è il miglior scrittore in circolazione...ed al pari di Soffocare, il suo libro migliore...

  • User Icon

    Pellegrino A.

    07/07/2011 16.28.20

    FANTASTICO!...Un libro a dir poco sorprendente!...Devo confessare che,dopo aver lettone metà,mi ero "rassegnato" al finale scontato,al classico lieto fine:il protagonista che s'innamora della "bella" di turno,"l'eroe" che si sacrifica etc. etc....Chuck,tuttavia,non smette di stupirmi...Una originale "biografia" si trasforma in un romanzo fantastico,quasi fantascientifico...Una vera perla!...Da leggere!

  • User Icon

    LaMelaMarcia

    05/10/2010 11.42.17

    Rabbia è uno di quei libri difficili da recensire in maniera oggettiva. E' uno di quei libri, in cui ognuno può vederci qualcosa di diverso, intendere le varie sfaccettature in modo del tutto personale. Detto questo: che c'ho visto io? Un Vangelo. Buster Casey sta a Rabbia come Gesù a La Buona Novella. Buster muore ma risorgerà(?). C'è gente che lo vede come una sorta di Dio ed altri solo come un uomo. C'è chi lo esalta e chi lo diffama. C'è chi lo pone coma parte di una "Trinità".. chi come uno sporco bugiardo e megalomane. Quel che è certo è che Rabbia vale la pena di essere letto per le ennesime originali invenzioni e per l'insolito stile usato da Palahniuk in questo testo: un racconto corale in cui ognuno da la sua versione dei fatti creando e confondendo menzogna e verità. ... E se la realtà non fosse altro che una malattia?

  • User Icon

    Ann

    29/01/2009 16.49.15

    non è il libro migliore di Palahniuk, però è sempre Chuck e la sua mente malata.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione