copertina

La raccolta di Nerina

Jhumpa Lahiri

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Guanda
Anno edizione: 2020
In commercio dal: giugno 2020
Pagine: 128 p., Brossura
  • EAN: 9788823526525
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 11,40

In uscita da: giugno 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Entrando per la prima volta nella sua casa romana, l'autrice fa spostare un'antica scrivania, un mobile imponente, con il piano d'appoggio di cuoio consunto incorniciato da un bordo di legno. Dai cassetti foderati di carta fiorentina a gigli saltano fuori alcuni oggetti dimenticati dai vecchi proprietari: francobolli, un dizionario greco-italiano, un uncinetto, alcuni bottoni, la ricetta di una dieta e la foto di tre donne in piedi, sorridenti, davanti a una finestra. Sorridono senza guardare l'obiettivo e mostrano un grande affiatamento tra loro. Infine, vengono ritrovati dei quaderni di diversi tipi e colori, tra cui uno verde con il nome «Nerina» scritto a mano, a biro, sulla copertina. Chi è Nerina? L'autrice dello scritto, la sua destinataria, la musa o semplicemente il titolo attribuito al testo? Parte da questo ritrovamento il racconto in versi di una donna che è l'alter ego dell'autrice, ma che vive di vita propria in queste pagine... Apolide, poliglotta, colta, chi scrive ci parla della propria esistenza tra Roma, Londra, Calcutta, Boston, la Grecia e la Sardegna, gli studi classici, il rapporto con le parole, la famiglia...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Jhumpa Lahiri Cover

    Jhumpa Lahiri è nata a LOndra da genitori bengalesi. Cresciuta negli Stati Uniti, ha vissuto a New York e attualmente si è trasferita a Roma.È membro del President's Committee on the Arts and Humanities, nominato dal Presidente Barack Obama.È autrice di: Interpreter of Maladies (1999) tradotto e pubblicato in Italia da Marcos Y Marcos con il titolo L'interprete dei malanni (2000), con il quale ha vinto nel 2000 il Pulitzer Prize for Fiction; The Namesake (L'omonimo Marcos y Marcos, 2003), da cui il film; Unaccustomed Earth (Una nuova terra, Guanda, 2008); The Lowland (2013, La moglie, Guanda), finalista al Man Booker Prize 2013 e In altre parole (Guanda, 2015). Nel 2018 Guanda ha pubblicato il suo primo romanzo scritto direttamente in italiano, Dove... Approfondisci
Note legali