DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Racconti dal Dakota

Hamlin Garland

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Emmanuele Pilia
Editore: D Editore
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 4,3 MB
Pagine della versione a stampa: 312 p.
  • EAN: 9788894830415
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 1,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In un’epoca in cui le praterie selvagge del Midwest sono incalzate dall’avanzare della civiltà e dell’industria, alcuni pionieri si spostano ancora più a ovest per creare un nuovo mondo, in Dakota.
Dopo averci fatto riscoprire un Mississippi mai raccontato, Hamlin Garland torna a parlarci dell’America profonda, un’America lontana dal fremito e dagli agi delle grandi città, dove il tempo sembra scorrere più lentamente e l’orizzonte regala paesaggi sterminati. Le sei storie che formano Racconti dal Dakota narrano della colonizzazione di una regione selvaggia nel cuore degli Stati Uniti, dove la natura è assediata dall’uomo e dove le donne possono sognare un destino diverso.

In Racconti dal Dakota, troverete i racconti:
Il Moccasin Ranch
Il raccoglitore di panna
Una bella giornata
Zio Ethan Ripley
I corvi di Dio
La moglie di un buon uomo
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gianmaria

    23/04/2019 15:01:57

    Una bella sorpresa questa raccolta di racconti. Edizione curata. Storie semplici ambientate nelle terre periferiche e sconfinate degli Stati Uniti di fine '800, tenere e appassionate, ben scritte e sempre coinvolgenti.

  • Hamlin Garland Cover

    (West Salem, Wisconsin, 1860 - Hollywood 1940) scrittore statunitense. Figlio di un pioniere del Middle West, lasciò le pianure della sua infanzia per trasferirsi a Boston e poi a Chicago e a New York. In Idoli che crollano (Crumbling idols, 1894) definì i principi del «veritism», prima versione americana del naturalismo, che si contrapponeva al realismo moderato di Howells. Nei racconti raccolti in Le vie più battute (Main-travelled roads, 1891) e nei romanzi, tra i quali gli autobiografici Il figlio della frontiera (A son of the Middle Border, 1917) e Avamposti della frontiera (Trail-makers of the Middle Border, 1926), G. rievocò la vita quotidiana dei pionieri, superando la rappresentazione pittoresca e sentimentale di molta parte della narrativa regionalista per affrontare con vigoroso... Approfondisci
Note legali