Categorie

Ryunosuke Akutagawa

Curatore: C. Ceci
Editore: Marsilio
Anno edizione: 1995
Pagine: 132 p.
  • EAN: 9788831761604

scheda di Ravizza, P., L'Indice 1996, n. 3

Gli otto capolavori in miniatura che Akutagawa Ryunosuke (1892-1927) scrisse agli inizi del secolo si rifanno a leggende, tradizioni, eventi storici e cronachistici irreali ma dati per veri, reinterpretati secondo la fervida immaginazione dello scrittore giapponese. Ci sono leggende ("Il tabacco e il diavolo" e "Il tasso"), tre fiabe ("I cani e il flauto", "Momotaro" e "Il filo di ragno") e tre racconti di pura fantasia ("Magia", "Il "sennin"" e "Bianco"), questi ultimi surreali e scritti in un linguaggio efficacissimo a rendere il senso di inafferrabilità di quanto accade: tizzoni di carbone che diventano monete d'oro, un servo non pagato che levita al cielo, un cane bianco che diventa nero. Merita attenzione "Momotaro", la fiaba che "come tutti i bambini giapponesi ben sanno" narra del bravo ragazzino nato da una pesca. Qui il racconto è capovolto: il ragazzino è pestifero, presuntuoso e violento; conosce solo le ragioni della propria volontà. I demoni che lui distruggerà sono un popolo mite e buono. Lo si legge anche così: Momotaro è il Giappone dalle mire espansionistiche di inizio secolo; i demoni, la Corea e la Cina. La splendida traduzione del difficile Akutagawa è di Cristina Ceci.