Radiomorte

Gianluca Morozzi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Guanda
Anno edizione: 2014
Pagine: 211 p., Brossura
  • EAN: 9788823507562
Salvato in 28 liste dei desideri

€ 7,80

€ 15,00
(-48%)

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vi presentiamo i Colla: l'incarnazione di un ideale. Padre di successo, madre affettuosa, figlio maggiore bello e capace, figlia minore intelligente e sensibile. Cosa fanno di mestiere? Sono mercanti di felicità. Mostrano al mondo che diventare come loro si può, basta acquistare il bestseller di Fabio Colla "La famiglia felice al tempo della crisi". Milioni di lettori lo hanno già fatto e oggi i quattro sono invitati a parlare della loro ricetta infallibile in una sperduta radio di provincia. Ma una volta entrati in studio, senza cellulari per non disturbare la trasmissione, l'intervista prende una piega spiacevole. Le domande si fanno incalzanti. Poi le porte si chiudono. Infine Kristel, la giovane dj, comunica soavemente che uno dei quattro non uscirà vivo di lì. Chi? Lo decideranno loro. Non esiste un modo per salvarsi. Ma è possibile ritardare il gran finale comprando tempo in cambio di parole: raccontando i più terribili segreti. E dal passato dei Colla riemergono gli incubi rimossi della "famiglia perfetta". Sospinti dalla paura, i Colla mostrano il loro vero volto. E il mito dell'armonia familiare si dissolve in una trama sempre più nera... In questo romanzo dal ritmo serrato Gianluca Morozzi ritrova le atmosfere e la suspense di "Blackout", chiudendo tra le quattro mura di uno studio radiofonico un gioco di specchi, di verità, di orrori sepolti nell'idillio dell'Appennino bolognese.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,8
di 5
Totale 15
5
7
4
4
3
0
2
2
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    paolotta

    19/11/2020 20:16:25

    Non avevo mai letto nulla di questo scrittore e devo dire che non è andata affatto male. Bel libro!!!

  • User Icon

    Giuliano

    25/09/2019 16:42:50

    Il fantasma di Black out aleggia, ingombrante, ma questo Radiomorte ha una propria, indiscutibile autonomia. La vicenda sfiora l’eccesso, ma il meccanismo narrativo è sorprendentemente preciso come il timer di una bomba ad orologeria. Ogni componente della famiglia Colla custodisce un segreto inconfessabile, ognuno più disgustoso dell’altro, nascosti dentro le scatole cinesi di una famiglia modello. Ma il castigo è dietro l’angolo, terribile e angosciante. Senza via di scampo. Morozzi costruisce un thriller/noir che gronda tensione ad ogni pagina, e che sembra non avere mai fine.

  • User Icon

    Gabriella

    14/08/2017 23:59:02

    Bellissimo thriller Una famiglia sequestrata in una radio Morozzi con una narrazione a piu voci ed un unica ambientazione riesce a creare una tensione che ti prende fisicamente. Scrittura scarna lineare e serrata con una trama non proprio prevedibile che ti tiene incollato fino alla fine. Da leggere assolutamente perché finalmente qualcosa di particolare per gli amanti del genere

  • User Icon

    Silvia

    20/02/2017 13:40:48

    mi trovo davvero in imbarazzo a dover commentare questo libro...perchè nonostante le aspettative e la trama che lo rende davvero accattivante il libro è solo una grande quantità di assurdità e banalità a non finire...è molto scorrevole e si legge veloce ma ciò non lo rende più gradevole...

  • User Icon

    Marta80

    30/11/2015 21:57:45

    All'inizio non mi ha preso moltissimo, ma dopo aver voltato l'ultima pagina posso affermare che è un ottimo thriller, dal ritmo serrato e dai risvolti inaspettati.

  • User Icon

    dea ortolani

    02/11/2015 17:41:15

    Ho scelto questo libro mentre mi aggiravo tra gli scaffali della biblioteca; sono rimasta colpita sia dalla cover che dalla quarta di copertina dove la trama era stata ben riassunta. I personaggi,che apparentemente sembrano legati ad un comune senso di appartenza alla felicità e ad un obbligo maniacale all'unione, si riveleranno essere distanti già da tempo sia come famiglia che come essere viventi. Il ritmo del racconto, teso e serrato, è sapientemente gestito da Morozzi con il giochino dell' "obbligo o verità" (per così dire) dove ognuno è costretto a rivelare in pubblica gogna il proprio segreto più atroce. Cosa si nasconde dietro ad una famiglia che cela la parte più oscura dietro il sorriso? ........ Dovete leggere il libro per scoprirlo! Morozzi si rivela un attento osservatore della realtà che orchestra con elementi macabri e commedia pungente quasi strafottente. Altamente consigliato per le facce di gomme del presente.

  • User Icon

    v99dome

    15/03/2015 17:22:07

    bel libro, letto e "bevuto" d'un fiato...se non fosse che più di 10 anni fa ho letto "blackout". quindi si è rivelato una mezza delusione.

  • User Icon

    mariapia

    08/03/2015 14:30:19

    è il primo libro che leggo di questo autore e sicuramente ne leggerò altri. Crudo, a tratti fa piangere, ma molto ben congegnato e descritto. Complimenti all'autore per l'idea, macabra, ma affascinante...

  • User Icon

    bibi

    08/07/2014 16:39:20

    Eccezionale racconto..amarissimo,vendicativo,anche stavolta lo scrittore ha indovinato la miscela giusta per una suspance da brivido.

  • User Icon

    angelo

    02/06/2014 19:15:53

    Ingredienti: una famiglia apparentemente perfetta, una innocua intervista in radio, una diabolica trappola per topi, una vendetta che trova le sue cause in un passato da dimenticare. Consigliato: a chi ascolta voci, suoni e ricordi dei lati più bui dell'anima, a chi trasmette SOS da stanze chiuse o vite senza uscita.

  • User Icon

    Mr

    02/06/2014 18:25:14

    Ha ragione Vittorio, siamo dalle parti di Blackout, ma solo per la situazione claustrofobica che contraddistingue entrambi i racconti. Per il resto, spessore dei personaggi, atmosfere, suspance, dialoghi, siamo invece lontani mille miglia e anche la prosa, che là era piacevolmente semplice e scorrevole, qui diventa così scialba e banale da risultare indisponente. Due pallini anziché uno solo di stima

  • User Icon

    Vittorio Pisa

    26/05/2014 13:46:37

    Irritante. A tratti urticante. Maldestro tentativo di richiamere l'atmosfera claustrofibica del romanzo di esordio, blackout. Insomma, pessima lettura.

  • User Icon

    Andrea

    07/05/2014 12:40:11

    Semplicemente bellissimo! Davvero un romanzo splendido, con un scrittura moderna e veloce che ti incolla alle pagine senza mollarti. Consigliatissimo! Leggetelo perchè vale davvero!

  • User Icon

    Kobe

    10/04/2014 01:06:11

    Agghiacciante. Un romanzo che è riuscito a tenermi incollato dalla prima all'ultima pagina. Mi ha ricordato "Blackout" di qualche anno fa, con un'atmosfera ancora più claustrofobica e una tensione sempre più incalzante. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Marcella

    06/04/2014 13:15:19

    Bellissimo e letto tutto d'un fiato! Morozzi non annoia mai e non è mai banale!

Vedi tutte le 15 recensioni cliente
  • Gianluca Morozzi Cover

    Gianluca Morozzi è nato a Bologna nel 1971. Dopo gli esordi con la piccola casa editrice ravennate Fernandel, di cui è diventato direttore editoriale ha raggiunto il grande pubblico grazie al romanzo Blackout, un thriller interamente ambientato all'interno di un ascensore. Oltre ai romanzi già pubblicati, ha all'attivo numerosi racconti, inseriti in diverse antologie. Nella sua produzione sono frequenti i riferimenti alle esperienze personali, in particolare quelle inerenti la fede calcistica per il Bologna FC e - soprattutto - la musica. È il chitarrista degli Street Legal, una tribute band che omaggia Bob Dylan. Ha suonato nel cd "Deviazioni", tributo a Vasco Rossi pubblicato in allegato al Mucchio Extra, realizzando con Andrea Parodi il brano "Brava". È... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali