La ragazza che voleva essere Jane Austen

Polly Shulman

Traduttore: B. Capatti
Editore: Fabbri
Anno edizione: 2007
Pagine: 248 p., Brossura
  • EAN: 9788845142109

Età di lettura: Young Adult

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    LadyAileen

    03/06/2013 23:11:49

    La ragazza che voleva essere Jane Austen (Jane Austen è un debole espediente per iniziare questa storia, dunque siete avvisati) racconta la storia di Julia, un'adolescente con una grandissima passione per i romanzi di Jane Austen e della sua amica Ashleigh che per le sue passioni (le cambia spesso e volentieri) non si cura di quello che pensa di lei la gente. Sono due amiche (e vicine di casa) molto diverse tra loro: Ashleigh è esuberante, estroversa e si butta a capofitto senza curarsi delle conseguenze mentre Julia è una ragazza tranquilla, riflessiva e ha una vera passione. Tutto inizia quando Ashleigh si appassiona ad Orgoglio e Pregiudizio e decide che la vita dovrebbe essere proprio come un'opera di Jane Austen così convince la sua amica Julia ad introdursi ad un ballo di una scuola privata poco distante per cercare il vero amore ed è qui che incontrano due ragazzi davvero interessanti... Le vicende sono narrate in prima persona attraverso il punto di vista di Julia ed è una storia adatta soprattutto ad un pubblico adolescenziale (primi amori, amicizia, la vita scolastica, il problema dei genitori divorzianti e tanto altro) e tutto è trattato in modo semplice e garbato. Lo stile è scorrevole e coinvolgente (si legge tutto d'un fiato in poco tempo senza mai annoiarsi), la storia è leggera, romantica, dolce e con un pizzico di ironia che non guasta mai. Se cercate un libro senza troppe pretese, potete dare un'occhiata a questo.

  • User Icon

    mina

    22/03/2013 21:15:32

    Un romanzo per teen-ager sull'amicizia, i primi innamoramenti. Jane Austen è usata come nostalgico riferimento di un'epoca fatta di balli, corteggiamenti, cavalieri e dame, linguaggio aulico, pudicizia femminile), ma non è né un sequel né un romanzo ispirato. Il titolo originale, "Enthusiasm", poteva essere una citazione intrigante perché era il titolo che a zia Jane sarebbe piaciuto dare al romanzo scritto dalla nipote Anna.

Scrivi una recensione