La ragazza del lago di Andrea Molaioli - DVD

La ragazza del lago

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2007
Supporto: DVD

€ 12,90

Venduto e spedito da Allstoreshop

Solo 2 prodotti disponibili

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il commissario Sanzio viene inviato in un paese del nord Italia per indagare sulla scomparsa di una bambina di sei anni. Durante le indagini il commissario scopre un altro delitto, quello di una ragazza bellissima ritrovata morta in riva al lago. Dietro l'apparente quiete del paesino si nascondono segreti e terribili verità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,6
di 5
Totale 10
5
4
4
2
3
1
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Robertinho

    05/10/2012 16:08:45

    Il film di Andrea Molaioli mette in primo piano, motore della complessa e tragica storia, l'omicidio di una ragazza bella, energica, solare, sportiva, illibata, di buona famiglia, totalmente assenti precedenti penali o storie torbide nascoste (molti fatti di cronaca attuale e non si avvicinano alle caratteristiche di questo avvenimento, forse non a caso). Come scenario una cittadina montana, ben rappresentata nelle sue bellezze naturalistiche; il cadavere viene ritrovato sul bordo di un lago idilliaco e rasserenante, la tragedia in uno scenario paradisiaco e silenzioso (forse l'incipit ricorda la avventure di Twin Peaks). Le indagini partono subito e si snodano mettendo in luce complesse trame e segreti, dietro l'apparente tranquillità della vita di provincia e di montagna. Tutti i personaggi (secondo me non pienamente descritti dal punto di vista psicologico, tanto da non emergere del tutto nella loro complessità) possono essere colpevoli e comunque nascondono segreti inconfessati o misteri dolorosi e celati; sono tutti elementi complessi di un meccanismo articolato che si nascondeva dietro la vita della ragazza e viene alla luce solo dopo la sua morte. La trama mi sembra un po' fragile e il finale superficiale, molto belle alcune scene e soprattutto sempre eccellente la recitazione e l'interpretazione di Toni Servillo che ama rappresentare personaggi che, dietro a un burbero e silanzioso atteggiamento nascondono dolore e sofferenza.

  • User Icon

    Nicola

    26/09/2011 19:59:47

    Tecnicamente valido,come valido e' stato il lavoro degli attori. La nota dolente e' la trama troppo debole,debolissima. Se uno come me (che in genere non ci prendo mai) indovina dopo 10 minuti chi e' l'assassino e perche'............

  • User Icon

    Elisa

    12/11/2008 18:43:06

    Film fantastico, come fantastici sono i luoghi in cui è ambientato

  • User Icon

    sergio

    31/07/2008 00:04:50

    semplicemente delizioso.....da tenere in cineteca per il piacere di rivederlo con calma e scoprire sempre nuovi particolari .

  • User Icon

    luca68

    24/07/2008 17:38:34

    Film molto bello, sicuramente un pò lento e con un finale (mi riferisco alla scoperta dell'omicida) così così, ma toccante come pochi altri film . Dietro la lentezza dei dialoghi ci sono una profondità e una umanità incredibili. Dolore e sofferenza sussurrati e mai gridati. Ma prestando attenzione è quasi possibile sentire le urla silenziose nei cuori dei protagonisti, chiusi con dignità nel loro silenzio. E poi la sorpresa Servillo, che non avevo ancora visto recitare e che è stata una folgorazione. Una recitazione sotto le righe, quasi soffocata come il dolore che alberga nel cuore del personaggio da lui interpretato. Rivisto poi nelle Conseguenze dell'amore e nel Divo non ho avuto solo una conferma, ma di più. Il migliore attore italiano degli ultimi anni e uno dei migliori di sempre. E, tornando al film, dopo tanto dolore alla fine l'ultima battuta che Servillo rivolge alla figlia dopo che questa non è stata riconosciuta dalla madre, "Hai visto? Ti ha sorriso", mi ha letteralmente sciolto il cuore... Voto 4/5 per il film, lode e bacio accademico per Servillo!

  • User Icon

    K8 RED

    14/06/2008 23:14:47

    molto bello!!! molto bravo in questo film è stato Toni Servillo... il film mette in evidenza le difficoltà della vita di ogni persona indipendentemente dal ruolo che ricopre.

  • User Icon

    sgabroz

    07/05/2008 16:54:54

    Stupendooooo !!! Amo servillo, come recita, la sua mimica, la sua espressività. Credo che chi focalizzi il proprio commento sulla prevedibilità del film forse dovrebbe chiedersi se forse è una cosa voluta e non centrale nel film. e magari provare a dare attenzioni ai personaggi, agli umori, alle sensazioni e alle relazioni tra i personaggi. Altrimenti c'è sempre NATALE ALLE BAHAMAS....

  • User Icon

    Giovanni

    10/03/2008 14:47:44

    Film molto lento e dal finale scontato. Buona l'interpretazione di Servillo.

  • User Icon

    LAURA

    08/03/2008 18:19:35

    UNO DEI FILM PIU' BELLI VISTI NEGLI ULTIMI ANNI. GRANDISSIMO SERVILLO E MOLTO BRAVA ANCHE LA GOLINO.

  • User Icon

    dad

    04/03/2008 09:25:54

    Si tratta di una trama prevedibile e molto banale.....personalmente non ho visto grossi colpi di scena. La fine del film, sconclusionata e deludente, mi portano a dire che si tratta di un film non interessante.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente

2008 - Nastri d'Argento Miglior Attore Protagonista Servillo Toni
2008 - David di Donatello Miglior Attore Protagonista Servillo Toni

  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Medusa Home Entertainment
  • Durata: 95 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale; foto; trailers; dietro le quinte (making of)
  • Toni Servillo Cover

    Attore e regista teatrale italiano. Attore di teatro, profondamente legato alla tradizione napoletana, esordisce al cinema con Morte di un matematico napoletano (1992), inaugurando il sodalizio cinematografico con M. Martone che lo dirigerà nei successivi Rasoi (1993) e I Vesuviani (1997), mettendo in scena il primo di quei personaggi intrisi di cultura e umori partenopei che caratterizzano le sue poche ma ben calibrate interpretazioni per il grande schermo. È Franco Califino in L'uomo in più (2001) di P.?Sorrentino, Amerigo, un esponente della famiglia camorrista dei Cammarano, in Luna Rossa (2001) di A. Capuano e, più recentemente, Titta De Girolamo, malinconico killer in esilio in Svizzera, nell'acclamato Le conseguenze dell'amore (2004) di P. Sorrentino, per il quale vince David e Nastro... Approfondisci
  • Valeria Golino Cover

    "Attrice italiana. Nata da padre italiano e madre greca, lavora come fotomodella tra Napoli e Atene. Debutta nel cinema a diciassette anni in Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo (1983) di L. Wertmüller e ottiene il suo primo ruolo da protagonista in Piccoli fuochi (1985) di P. Del Monte. L’anno dopo vince a Venezia il premio come migliore attrice per Storia d’amore di F. Maselli. Nel 1988 si trasferisce negli Stati Uniti, dove riesce a ritagliarsi un piccolo spazio nell’industria cinematografica americana: recita in Rain Man (1988) di B. Levinson, nella serie Hot Shots! (1991) di J. Abrahams e ha l’occasione di essere diretta da S. Penn in Lupo solitario (1991), da J. Carpenter in Fuga da Los Angeles (1996) e da M. Figgis in Hotel (2001). Richiesta... Approfondisci
Note legali