Le ragazze di Sanfrediano

Vasco Pratolini

Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 140 p., Brossura
  • EAN: 9788817046503
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele

    02/01/2016 19:37:37

    Piccolo romanzo che ha come nucleo centrale il quartiere proletario di Sanfrediano(Firenze). La storia di per sé non è indimenticabile mentre il "micromondo" e il contesto temporale sono ben descritti da Pratolini.Stile e lingua, invece, hanno subito la mannaia del tempo.

  • User Icon

    S.A.

    04/08/2012 07:46:42

    Bello, fresco e frizzante, si legge in un giorno.

  • User Icon

    umberto

    24/06/2012 00:20:13

    ho preso in mano queste "ragazze di sanfrediano" forse più per curiosità che per altro: non siamo ai livelli di "metello" e de "il quartiere" (libri di gioventù...), è quasi un "divertissement"... ma che gusto del narrare...

  • User Icon

    Maria Luisa Valeri

    25/02/2012 12:24:33

    Avere più di 60 anni e non sentirli, ecco il segreto di questo frizzante, ma profondo romanzo di Vasco Pratolini.

  • User Icon

    Silvia

    04/04/2011 17:11:31

    E' il primo romanzo di Pratolini in cui mi imbatto e mi è piaciuto tantissimo.

  • User Icon

    Silvia

    25/02/2010 12:08:53

    Pratolini e' uno dei miei autori preferiti, non c'e' dubbio. "Le ragazze di Sanfrediano" sono un altro (divertente) affresco di Firenze degli anni del dopoguerra. In altri libri lo scrittore era stato amaro, serio, come lo richiedevano le storie da lui narrate. Qui invece si sente la leggerezza, e la conferma che Pratolini e' un uomo che ha saputo raccontare la nostra storia in modo impeccabile, ironico, intelligente, mettendoci tutto se stesso. Grande!

  • User Icon

    daria

    20/10/2008 10:17:57

    Da Metello a Cronache di poveri amanti...li ho letti tutti i libri di Pratolini al punto da poter affermare che è lo scrittore italiano che preferisco in assoluto. Sono stata una ragazza di quelle, terribile, anche se poi alla fine i nodi vengono sempre al pettine!Storia "leggera" per chi ovviamente è lontano da una logica del genere ma vi assicuro che è più vero questo di tanta altra roba che vi leggete.

  • User Icon

    Berto

    24/04/2007 23:09:50

    Pratolini non è uno scrittore europeo e più che altro lo si può includere tra gli scrittori "provinciali" quelli che prima della guerra avevano quasi costituito un gruppo. é si un neorealista, uno dei più provinciali ma soprattutto e un valido scrittore da affreschi d'epoca. E quello che più ci può rimanere nella memoria - specie per chi vive in sanfrediano e conosce quei luoghi come le prorie tasche - non è tanto la storia del dongiovanni (nella fattispecie)in se che come si premura a sottolineare lo stesso pratolini può esistere in qualsiasi altro tempo e in qualsiasi altro luogo ma aappunto la sapida e leggera ricosrtuzione della vita di un quartiere fissata nel hic et nunc.Questo libro di buona fattura è da leggere al mare con la testa sgombra di altri pensieri

  • User Icon

    Gennaro

    28/07/2006 15:59:16

    Con sguardo ironico e disinvolto, quasi un po' beffardo, è descritta la vicenda di un "rubacuori", del quartiere fiorentino San Frediano (ma potrebbe trattarsi benissimo di una qualsiasi città italiana di provincia dell'epoca), che è ammirato e corteggiato da una serie di ragazze sapientemente descritte con allegra maestrìa. Viene fuori una sorta di commedia in cui, con approccio verista e/o naturalista, l'autore riesce a far rivivere le atmosfere dell'italia fine anni quaranta, regalandoci una lettura piacevole e scorrevole.

  • User Icon

    Mirella

    23/01/2005 22:08:36

    Allegro e divertente anzi scanzonato. Vivere a Firenze rende più facile ambientarlo. Secondo me non è il migliore di Pratolini ma leggerlo è molto piacevole.

  • User Icon

    MARINO

    29/10/2004 09:41:02

    Nel panorama della letteratura del '900, Vasco Pratolini riveste, secondo il mio parere, un ruolo non del tutto valorizzato dalla critica. I suoi personaggi e le sue ambientazioni offrono sempre, infatti, una perfetta foto dell'epoca storico-politica in cui lo scrittore visse e per me, toscano di adozione, i suoi romanzi sono dei piccoli capolavori, veri affreschi di verismo...

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione