Le ragazze - Emma Cline - copertina

Le ragazze

Emma Cline

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Martina Testa
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 27 settembre 2016
Pagine: 334 p., Brossura
  • EAN: 9788806226169
Salvato in 302 liste dei desideri

€ 17,10

€ 18,00
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Le ragazze

Emma Cline

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Le ragazze

Emma Cline

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Le ragazze

Emma Cline

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 9,72

€ 18,00

Punti Premium: 10

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


La splendida topografia di un cuore devastato dalla solitudine, attraverso il ritratto di una giovane che rincorre un pericolo aldilà della sua comprensione, in una Estate di paura, delirio e desiderio.

Evie voleva solo che qualcuno si accorgesse di lei. Come tutte le adolescenti cercava su di sé lo sguardo degli altri. Un'occasione per essere trascinata via, anche a forza, dalla propria esistenza. Ma non aveva mai creduto che questo potesse accadere davvero. Finché non le vide: le ragazze. Le chiome lunghe e spettinate, i vestiti cortissimi. Il loro incedere fluido e incurante come di "squali che tagliano l'acqua". Poi il ranch, nascosto tra le colline. L'incenso, la musica, i corpi, il sesso. E, al centro di tutto, Russell. Russell con il suo carisma oscuro. Ci furono avvertimenti, segni di ciò che sarebbe accaduto? Oppure Evie era ormai troppo sedotta dalle ragazze per capire che tornare indietro sarebbe stato impossibile?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,93
di 5
Totale 29
5
9
4
11
3
7
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Maria

    04/10/2020 08:42:25

    Questo romanzo ha un potenziale assurdo che però non viene espresso, mi aspettavo una descrizione più accurata della vita del ranch e di come questa figura carismatica riuscisse a circuire queste " ragazze", invece tutto è incentrato sugli eventi.

  • User Icon

    Cristina

    11/05/2020 10:08:30

    “Le ragazze” di Emma Cline è un romanzo gioiello che è diventato uno dei miei preferiti in assoluto. Siamo negli anni 70 e la protagonista quattordicenne si trova durante l’estate prima di andare in collegio. I suoi genitori hanno divorziato e si trova in un periodo particolare, delicato, di solitudine durante il quale incontra Susanne. Susanne è una ragazza dello sguardo magnetico che affascina la giovane protagonista. E’ una storia di sesso, droga e ci sono vicende crude ma resta un romanzo fenomenale che sta avendo meritatamente un enorme successo.

  • User Icon

    filippa

    04/11/2019 20:00:41

    Non mi ha convinto

  • User Icon

    giovanni

    20/09/2019 18:09:08

    Storia scritta dalla Cline inquietante ma super affascinante. Lo consiglio a tutti specialmente agli amanti del thriller anche se quest’opera non appartiene a questo genere. Il romanzo narra le vicende di Evie che, ormai adulta, riflette sulle sue scorribande giovanili insieme ad una pericolosissima gang di hippie.

  • User Icon

    Federica

    19/09/2019 09:41:17

    Il romanzo riprende le vicende di Charles Manson e della sua "Famiglia". La narratrice è una ragazzina di 14 anni, figlia di genitori separati. La madre cerca in ogni modo di trovare la felicità attraverso la scelta di uomini sbagliati; il padre è scappato con la sua segretaria e non sembra interessarsi molto della figlia. La ragazzina conoscerà un gruppo di ragazzi più grandi di lei che orbitano attorno a uno strano personaggio, che sembra quasi un angelo della verità. Ma la verità non è quella che viene detta, ma quella che viene messa in atto.

  • User Icon

    Melissa

    17/03/2019 02:13:07

    Scrittura scorrevole e avvincente che cattura immediatamente il lettore. Libro super consigliato

  • User Icon

    gilda

    11/03/2019 18:24:45

    Romanzo senz'altro particolare, più forse per lo stile che per i temi trattati. Emma Cline è una ragazza del 1989, che ricostruisce i tardi anni '60 con una certa originalità e molta amarezza, se vogliamo demitizzando il periodo. Famiglie disfunzionali, droga, amore libero, new age, salutismo, manca la psicanalisi e insomma c'è tutto. Evie Boyd, la protagonista racconta in prima persona la sua storia in due età diverse della vita: ragazzina di 14 anni e poi matura badante in un certo senso riassorbita da sistema, salvatasi per puro caso dagli eccessi della giovinezza. A me è piaciuto, crudo in certe parti, ma abbastanza realistico. Elegante, scrittura scorrevole e sorprendente. Scrittura impeccabile e profondità di introspezione dell'animo umano fanno di questo libro un piccolo capolavoro.

  • User Icon

    DF

    10/03/2019 23:43:23

    Insomma. Non mi ha convinto molto, la storia è anche interessante e l'idea è buona, ma è come se il libro fosse incompleto, manca quella spinta in più per renderlo convincente. Era da tanto che lo volevo leggere ma non sono soddisfatta in pieno, l'autrice è giovane e forse anche la storia è adatta ad un pubblico molto giovane.

  • User Icon

    Malia

    08/03/2019 16:33:19

    Questo romanzo gioiello che è diventato uno dei miei preferiti in assoluto. Siamo negli anni 70 e la protagonista quattordicenne si trova durante l’estate prima di andare in collegio. I suoi genitori hanno divorziato e si trova in un periodo particolare, delicato, di solitudine durante il quale incontra Susanne. Susanne è una ragazza dello sguardo magnetico che affascina la giovane protagonista. E’ una storia di sesso, droga e ci sono vicende crude ma resta un romanzo fenomenale lettura consigliata!

  • User Icon

    Marchetto

    07/03/2019 18:08:08

    Ero un po' titubante nell'affrontare la lettura di questo libro: avevo letto molte critiche positive sui quotidiani da parte di critici professionisti e di natura sono un po' sospettoso. Eppure mi sono dovuto ricredere. Emma Cline sa scrivere e sa scrivere bene, nonostante sia piuttosto giovane. La storia in sé non è particolarmente originale ma è narrata con personalità; l'autrice ha una notevole capacità nel creare e caratterizzare i personaggi, una dote fondamentale per una scrittrice. Notevole anche la capacità di rendere atmosfere cupe e nel descrivere paesaggi e stati d'animo. Una bella scoperta.

  • User Icon

    B63

    18/01/2019 16:55:18

    Un libro crudo, forte che lascia dell'amaro in bocca ed a cui pertanto non riesco a dare un punteggio alto. Nonostante la giovane età dell'autrice, la scrittura è senz'altro di buon livello con una capacità comunicativa notevole, sebbene un po' troppo dilungato in alcune parti.

  • User Icon

    Alessia

    27/12/2018 20:00:40

    Stile ancora acerbo ma che regalerà molte emozioni, essendo la scrittrice ancora molto giovane. Romanzo interessante.

  • User Icon

    Bianca

    21/11/2018 20:52:19

    Sembra quasi di trovarsi immersi nei luoghi dove è ambiantata la storia e di percepirne l'atmosfera gli odori e i profumi. Libro scritto bene che tiene attaccato il lettore alle pagine.

  • User Icon

    Sonia

    22/09/2018 09:03:18

    “Le ragazze” di Emma Cline è un romanzo gioiello che è diventato uno dei miei preferiti in assoluto. Siamo negli anni 70 e la protagonista quattordicenne si trova durante l’estate prima di andare in collegio. I suoi genitori hanno divorziato e si trova in un periodo particolare, delicato, di solitudine durante il quale incontra Susanne. Susanne è una ragazza dello sguardo magnetico che affascina la giovane protagonista. E’ una storia di sesso, droga e ci sono vicende crude ma resta un romanzo fenomenale che sta avendo meritatamente un enorme successo.

  • User Icon

    Carolina

    18/09/2018 17:00:43

    I pregi da riconoscere al libro“Le Ragazze” di Emma Cline sono l' abilità di saper trattare le maggiori preoccupazioni adolescenziali con il giusto linguaggio, e le atmosfere fortemente evocative utilizzate nel corso della narrazione. Un lavoro così ben riuscito da far fatica a credere che si tratti del romanzo di debutto dell' autrice. E' una storia in cui si intrecciano innocenza ed esperienza, umanità e malvagità, sana amicizia e dipendenza ossessiva, tutto questo grazie all' abilità della Cline di dipingere le scene come un pittore. Un libro che vi spezzerà il cuore e vi lascerà a bocca aperta, rendendovi difficile dimenticare tutte le ragazze, ognuna con caratteristiche diverse ed uniche.

  • User Icon

    Alessandra

    18/09/2018 13:31:35

    Ho trovato questo libro meraviglioso. Non sono rimasta tanto colpita dal riferimento esplicito alla sanguinosa vicenda cui il libro si ispira, quanto più dalla meravigliosa analisi della psicologia della protagonista, che ho trovato essere stata tratteggiata egregiamente. Inoltre, sebbene molti abbiano definito lo stile della Cline artificioso, io non ho riscontrato alcuna difficoltà nel corso della lettura; ho trovato lo stile particolarmente fluido, chiaro e preciso.

  • User Icon

    Miriam C.

    27/01/2018 21:52:49

    Siamo in California nell'estate del '69 e la protagonista è Evie una ragazzina di 14 anni. Evie sta attraversando quella fase dell'adolescenza in cui si è alla ricerca della propria identità, quando si sente il bisogno assoluto di fare parte di un gruppo, di essere accettati anche uniformandosi, piuttosto che essere esclusi, messi in disparte. La narrazione è ispirata alle vicende, poi sfociate in fatti delittuosi, della famiglia Manson. Dal punto di vista della trama non ci sono colpi di scena; il fulcro della vicenda è la caratterizzazione della protagonista, la ricerca dell'identità e la continua sensazione di inadeguatezza. Nella narrazione ci sono due spazi temporali: oltre alla Evie adolescente cardine degli eventi, troviamo anche delle parti più brevi dove Evie è una donna di mezza età: ed è qui che ci rendiamo conto che la speranza della protagonista di affermare se stessa è purtroppo venuta meno. Scrittura ottima nella fase di introspezione dei personaggi, ricca di metafore, forse un po' asciutta nella parte di pura narrazione della vicenda.

  • User Icon

    cristina

    24/11/2017 11:58:28

    Un esordio veramente incredibile. La storia è ben costruita e con una maestria non comune per una giovane scrittrice. Ben delineati tutti i personaggi, soprattutto i protagonisti. Si è immersi in quell'aria malsana di degrado e imminente tragedia. Chissà quanti sono i riferimenti reali alla vicenda Manson. Eppure resta un qualcosa di incompiuto che non saprei definire e che non mi consente di dare un voto pieno, probabilmente alcuni passaggi sono risultati noiosi e ripetitivi. Spero in un nuovo romanzo della Cline.

  • User Icon

    ChiaraElisa C.

    09/08/2017 22:05:37

    Il romanzo di Emma Cline si distingue per la qualità della prosa e dei contenuti, espressi con uno stile di scrittura maturo, arricchito da metafore originali ed estremamente efficaci nella rappresentazione della realtà emotiva della protagonista. L'autrice è stata ben attenta nel riportare le sensazioni vissute giorno per giorno dalla protagonista ed elaborate dal suo inconscio, dandoci poi evidenza delle loro conseguenze sulla personalità di Evie, come hanno influenzato le sue scelte ed il suo comportamento. E il sesso, la scoperta del sesso, è sicuramente uno degli aspetti importanti ed imprescindibili del periodo adolescenziale, sarebbe sciocco volerlo ignorare. Il sesso viene trattato con la stessa lucida profondità di analisi adottata per passare al setaccio, sotto una lente di ingrandimento, gli altri scompigli tipici di una ragazza nel pieno del trambusto adolescenziale: la sensazione di inadeguatezza, di inferiorità, di invisibilità sociale, come se si diventasse trasparenti agli occhi del mondo, e dei ragazzi sopratutto. Si sente sola Evie,14 anni, e non trova rifugio neanche in se stessa, lei non vuole essere emarginata, vuole sentirsi viva, vuole essere amata, non vuole soccombere alla monotonia e all'anonimato di un'esistenza ai confini del mondo che conta.E quando un giorno per caso intravede lei, Suzanne, alla guida del suo branco di ragazze, ne rimane subito affascinata: il suo carisma, il suo incedere spavaldo e sbarazzino, quasi ferino, trasuda sicurezza, ansia di distruggere ciò che sembra permanente, e disprezzo verso i comuni mortali, essere insignificanti uniformati da una vita piatta e inutile, pura sopravvivenza.L'attrazione è gravitazionale, Suzanne è il sole che avvolge Evie nella sua orbita trascinandola via dal buco nero in cui si sentiva imprigionata.  Suzanne è la risposta a tutte le sue domande, è il suo modello, è la prova vivente che il suo sogno di donna non sia solo utopia.e tutto il resto cesserà di contare.....

  • User Icon

    GioTacca

    26/04/2017 17:23:50

    Mah... la storia da qualche parte c'è e in alcuni punti è anche interessante, ma probabilmente non sono il lettore adatto a questo genere di libri.

Vedi tutte le 29 recensioni cliente

Da ragazzini gli innamoramenti sono atti di rivendicazione, tentativi di azzardare la propria identità per opposizione: innamorarsi significa odiare ciò che non si è scelto. È così che accade a Evie Boyd, protagonista di questo impressionante romanzo d’esordio di Emma Cline.

Evie – una 14enne compressa tra l’insofferenza verso i suoi genitori e la prima goffa seduzione di un cinismo da grandi, trova la sua epifania in un parco, nella bellezza sprezzante e disinvolta di un gruppo di ragazze hippy. Soprattutto di una loro: Suzanne. Siamo in California, nell’estate del ’69, al tempo in cui la radicalizzazione poteva prendere l’aspetto di una comune.
Emma Cline rievoca i tragici eventi legati alla Manson Family, rimettendo in scena i suoi personaggi in chiave romanzata: un gruppo di ragazze raccolte attorno a un guru, Russell, in grado di far risplendere di luce mistica il loro trauma sommerso (perché un trauma non si nega a nessuno) in una sorta di orgia psichedelica dove adorare l’unico vero dio a misura di ragazza: il disagio.

Evie si unirà alla comune, inseguendo il suo amore – più mimetico che romantico – verso Suzanne, ma restando sempre a due passi da lei, nell’impaccio di chi sta cercando di dare una dimensione credibile alla propria giovinezza, fino ad accorgersi di avere assunto lei stessa la “forma di una ragazza”. Voto 4/5

Recensione di Veronica Raimo


«Non appena mi cadde l'occhio sulle ragazze che attraversavano il parco, la mia attenzione restò fissa su di loro. Quella dai capelli neri con le sue accompagnatrici, la loro risata un rimprovero alla mia solitudine. Stavo aspettando che succedesse qualcosa, senza sapere cosa. E poi ecco.»

Giugno 1967. Un diluvio di giovani si abbatte sul bollente asfalto di San Francisco. C’è una strana vibrazione nell’aria, un ancestrale richiamo alla bellezza che riverbera dalle distorsioni fuzz della chitarra di James Marshall Hendrix, Jimi per gli amici. Da Monterey rimbomba il catartico clangore dei feedback della sua Stratocaster, verbo incarnato di quell’ascesi psichedelica capace di aprire le porte della percezione e avviluppare le sinapsi sciolte degli hippy in un’ammucchiata chimica fatta di amore libero, droghe e il sitar di Ravi Shankar. Il paradiso insomma.

Tra le strade californiane tuttavia si aggira un losco figuro dal lungo crine bisunto e gli occhi spiritati. Sta provando a sfondare nel mondo della musica, tormentando di tanto in tanto Dennis Wilson nella vana speranza che il batterista dei Beach Boys possa proporre al fratello Brian i testi delle sue canzoni.
Ma ora non è interessato alla musica, ora sta cercando un particolare tipo di ragazza. Deve essere possibilmente di bell’aspetto ma al contempo una sbandata di nessun valore, una che, nonostante la giovane età, ritenga la propria vita giunta già a un bivio. Un cocktail letale che, se miscelato correttamente, può dar vita a quel genere di ragazza capace di cederti il totale controllo della sua vita. Quel giovane trasandato, ma sempre contornato da torme di ragazze bellissime, è quindi alla ricerca di materiale facile da modellare, forte delle tecniche persuasive imparate a Scientology. Per farla breve a quel ragazzo di nome Charles Manson interessa plasmare la psicopatica perfetta.

Il notevolissimo debutto di Emma Cline, enfant prodige della narrativa nord-americana, è un seducente romanzo di formazione che re-immagina i delitti della Manson family dall’inedita prospettiva di un’ex adepta sfuggita per un soffio alla partecipazione ai massacri. La protagonista è Evie, donna di mezza età dalla vita insipida, ancora ossessionata, nonostante siano passati decenni, non tanto dalla figura del leader della setta, ma da un’altra adepta, Suzanne, la più temeraria delle assassine. I suoi ricordi volano alla sua personalissima Summer of Love, non goduta perché aveva solo quattordici anni ed era quindi troppo giovane per vivere al massimo quei giorni, ma anche troppo grande per gingillarsi con le sciocchezze da bambini. Una scomoda età di passaggio, resa ancora più difficile dal divorzio dei suoi genitori.
In un casuale girovagare in città incontra Suzanne, splendida ragazza iconoclasta che in un batter d’occhio la porta sulla cattiva strada, introducendola alle sue amiche, accolite di una comune hippy gestita da Russell, demiurgo dall’aura mitica che rappresenta l’alter ego di Manson. Il deragliamento dai sicuri binari dell’ovattata vita di provincia californiana avviene nel breve volgere di una giornata e Evie si ritrova immersa in un inferno di sesso promiscuo, torture sadomaso e violenze psicologiche immani. Il fascino per Suzanne è però più forte del senso del pericolo, un magnete che trascinerà la protagonista nei meandri più perversi di quell’infernale labirinto che è la mente umana, imperscrutabile mistero e propellente delle azioni più nefande.

La giovanissima scrittrice, classe 1989, sicuramente da tenere d’occhio per il futuro, indaga con una maturità stupefacente una delle pagine più inquietanti della Summer of Love, provando a immaginare cosa passasse nella testa di quelle fragili ragazze traviate da Manson. Emma Cline vi riesce gettando Evie in un tossico e depravato paese delle meraviglie per introdurla, come la Alice di Carroll, alle insidie dell’età adulta, attraverso quel traumatico filtro che risponde al nome di adolescenza. Il risultato di questo romanzo è quindi un rapido e squisito viaggio, con biglietto di andata e per fortuna anche ritorno, laggiù nella tana del Bianconiglio, da cui la Cline riesce a far uscire in tempo Evie. Ma cosa è rimasto di quella squinternata quattordicenne nella mite donna di mezza età che ci racconta questa storia? I ricordi di Suzanne di sicuro, ma soprattutto l’immagine, ammantata di sollievo, di cosa sarebbe potuta essere la sua vita se non avesse trovato il coraggio di fuggire. Un costante senso di straniamento attanaglia oggi Evie e continuerà ad esserne cinta fintanto che non troverà il coraggio di andare avanti, intrappolata in una vita segnata da un evento che pur avendola solo sfiorata, la tormenterà per sempre, perseguitata dall’allure erotico dell’immagine di Suzanne, la ragazza che poteva essere. La Cline con questo debutto traccia la splendida topografia di un cuore devastato dalla solitudine, attraverso il ritratto di una giovane che rincorre un pericolo aldilà della sua comprensione, in una Estate di paura, delirio e desiderio.

  • Emma Cline Cover

    Emma Cline è californiana. Ha scritto il suo primo romanzo, Le ragazze (Einaudi, 2016) a 24 anni. Approfondisci
Note legali