Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il ragazzo invisibile. Seconda generazione - Alessandro Fabbri,Ludovica Rampoldi,Stefano Sardo - copertina

Il ragazzo invisibile. Seconda generazione

Alessandro Fabbri,Ludovica Rampoldi,Stefano Sardo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Salani
Anno edizione: 2018
Pagine: 208 p., Brossura
Età di lettura: Young Adult
  • EAN: 9788893813921
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 14,20

€ 14,90
(-5%)

Venduto e spedito da Multiservices

spinner

Disponibile in 10 gg lavorativi

+ 5,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dagli sceneggiatori dell’acclamata saga di Gabriele Salvatores, una storia appassionante che con le sue atmosfere dark sfida gli stereotipi del genere e rivela che l’impresa più difficile per un supereroe è essere normale.

«Avevamo ancora tanto amore per il nostro ragazzo invisibile. volevamo seguirlo di nuovo nelle sue avventure di adolescente che ha dovuto affr5ontare la difficoltà di essere uno speciale nella vita normale di tutti i giorni.» - Gabriele Salvatores

"Tutti dobbiamo fare i conti con il nostro lato oscuro. Si chiama diventare adulti."

Il ragazzo invisibile è cresciuto. Michele Silenzi ha sedici anni e qualcosa nel suo sguardo è cambiato. Da quando ha perso la mamma gli adulti non possono fare a meno di compatirlo, vive da solo con il cane Mario in una casa disordinatissima e, come se non bastasse, la sua amata Stella sta con un altro. Michele è arrabbiato con il mondo intero, con se stesso e, più di tutto, con la verità che non può raccontare: essere uno degli Speciali. Ma nella sua vita irrompe una ragazza altrettanto speciale, con un’esistenza non meno complicata della sua: la sorella Nataša. E con lei arriveranno altre sconvolgenti rivelazioni sul suo destino, che si intreccia pericolosamente con quello del crudele magnate russo Zavarov, proprietario di un gasdotto che sta per essere inaugurato in città. Da quel momento il mondo a cui era abituato, fatto di scuola, aperitivi, serie tv, si sovrappone a quello sotterraneo, inquietante e incredibile degli altri Speciali: Michele ha finalmente un piano, una missione. Ma nessuna missione è senza imprevisti e la parte più difficile per ‘Miša’ sarà confrontarsi con il suo lato più oscuro.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,33
di 5
Totale 3
5
0
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alberto

    19/09/2019 12:53:32

    Sequel del libro “Il ragazzo invisibile” e come il precedente subito dopo l’uscita ha raggiunto notevoli successi grazie anche all’adattamento cinematografo di Gabriele Salvatores. Il protagonista è sempre Michele, lo abbiamo lasciato alle sue iniziali avventure dopo aver scoperto di essere in possesso di un grande potere. E ora che sono passati 3 anni cosa sarà successo? Michele è cresciuto non solo anagraficamente ma è maturato molto e questo spiega la sua capacità di gestire al meglio il suo potere anche se non ha ancora pienamente accettato la sua condizione. In questo nuovo capitolo non sarà solo, scoprirà di avere una sorella con il suo stesso potere e nuove informazioni sconvolgenti. Ciò che caratterizza il libro è la dinamicità delle azione, la rapidità degli eventi ma nonostante questo gli autori lasciano molto spazio alle descrizione di azioni, luoghi ed emozioni. Una lettura molto piacevole.

  • User Icon

    n.d.

    21/02/2019 23:01:00

    E un libro scorrevole e piacevole da leggere

  • User Icon

    Elena

    06/03/2018 20:14:39

    Decisamente un libro per adolescenti; ho assegnato tre stelle pensando soprattutto al target a cui è rivolto, non a quanto lo abbia apprezzato (per il me il giudizio sarebbe due stelle). Scrittura semplice, in alcuni passaggi la trama era un po' confusa e non molto chiara, il finale abbastanza scontato.

Il mondo di Michele Silenzi era già stato frantumato in mille pezzi. Era successo quando aveva scoperto di poter diventare invisibile, quando aveva saputo che la donna che chiamava “mamma” non era la sua vera madre, quando aveva incontrato Andrej, il suo vero padre, che gli aveva raccontato la verità: Michele è uno degli Speciali. Ci era voluto del tempo perché quel mondo distrutto si ricomponesse, fino ad assumere una forma nuova. Aveva dovuto imparare a convivere con il suo potere e con le nuove scoperte, e come un vero supereroe si era dovuto mettere in gioco per proteggere i suoi amici.

Ora, dopo tre anni, le certezze di Michele stanno per crollare di nuovo. Ha sedici anni, adesso, è nel pieno dell’adolescenza, suo padre se ne è andato, la ragazza dei suoi sogni esce con un altro, e Giovanna, la sua mamma adottiva, è morta. E forse proprio per colpa sua: perché se quella sera lui non le avesse risposto male al telefono, forse Giovanna non si sarebbe distratta e la sua macchina non sarebbe precipitata dal dirupo finendo dritta in mare. Michele non riesce a darsi pace. È arrabbiato e solo, se ne sta nel suo appartamento buio, sporco e disordinato in compagnia del cane Mario, mangia quello che trova in frigorifero, beve litri di birra e cerca di evitare gli sguardi degli altri, nei quali sembra esserci solo compassione.

Forse quello di cui ha bisogno è uno scopo, un motivo che lo spinga a continuare a vivere e lottare. Sarà l’arrivo di Nataša a cambiare tutto. Ha il potere di generare il fuoco, è una Speciale proprio come lui, ed è sua sorella gemella. E soprattutto gli farà conoscere la sua madre naturale, ancora viva, a differenza di quanto gli era stato sempre raccontato. I tre, insieme, dovranno intraprendere una missione. Salvare Andrej, il padre di Michele, che è stato rapito da un uomo interessato ad aumentare il proprio controllo sull’Europa e sul mondo.

Già nel primo capitolo Gabriele Salvatores si era cimentato nel raccontare le inquietudini e i limiti dell’adolescenza. Con un Michele tredicenne, ancora troppo giovane e troppo spaventato per affrontare al meglio i suoi poteri. Ma ora il ragazzo invisibile è cresciuto e il suo sguardo è cambiato. In questo romanzo, Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo riescono a far emergere i dubbi e le paure di un adolescente che cerca di affrontare la vita come meglio può, da solo, senza voler dipendere da nessuno. Un adolescente che deve tenere a bada la rabbia e imparare a dare un senso al dolore e alle delusioni. E che, tra una festa e l’altra, tra un cocktail e l’altro, deve capire qual è la sua strada, imboccarla e vedere dove lo condurrà. Forse in un posto dove non sarà più da solo, dove ci saranno tanti altri come lui che sapranno capirlo e con cui potrà confrontarsi. Un posto dove finalmente potrà sentirsi parte di qualcosa.

Recensione di Mauro Ciusani

  • Alessandro Fabbri Cover

    Alessandro Fabbri vive a Roma. A 18 anni ha vinto il premio Campiello Giovani con il romanzo breve Mai Fidarsi di un Uomo che Indossa un Trench Blu, un noir-fantasy pubblicato da Marsilio nel ’97. Ha pubblicato con minimum fax il romanzo Mosche a Hollywood (2000), tradotto in Russia, da cui è stato tratto un film. Presso Einaudi ha pubblicato il romanzo horror Quell'estate di sangue e di luna (2008). Per Bompiani ha pubblicato Il re dell'ultima spiaggia (2010). Il romanzo Il ragazzo invisibile, scritto con Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, pubblicato da Salani, esce nel 2014 un mese prima dell'omonimo film. Come sceneggiatore, Fabbri ha scritto episodi di diverse serie televisive e firmato l'adattamento italiano della serie In Treatment. Con Rampoldi e Sardo, Alessandro... Approfondisci
  • Ludovica Rampoldi Cover

    Ludovica Rampoldi (Roma, 23 gennaio 1979) è una sceneggiatrice e scrittrice italiana. Ha iniziato a lavorare collaborando al copione di La ragazza del lago di Andrea Molaioli, vincitore di dieci David di Donatello. Nel 2007, insieme a Alessandro Fabbri e Stefano Sardo riceve la menzione speciale al Premio Solinas - Storie per il Cinema e nel 2009 il film esce in sala col titolo La doppia ora per la regia di Giuseppe Capotondi. Nel 2014 firma soggetto e sceneggiatura (con Stefano Sardo e Alessandro Fabbri) di Il ragazzo invisibile, regia di Gabriele Salvatores, premiato con il European Film Academy Young Audience Award 2015. Nel 2014 scrive insieme a Francesco Bruni la sceneggiatura di SLAM - Tutto per una ragazza, tratto dall’omonimo romanzo di Nick Hornby, per la regia di... Approfondisci
  • Stefano Sardo Cover

    Stefano Sardo (Bra, 22 gennaio 1972) è uno sceneggiatore e musicista italiano. Si laurea con lode alla facoltà di Lettere a Torino nel 1996. La sua prima sceneggiatura importante, firmata insieme ad Alessandro Fabbri e Ludovica Rampoldi, riceve la menzione speciale al Premio Solinas - Storie per il Cinema nel 2007 e due anni dopo esce in sala col titolo La doppia oraper la regia di Giuseppe Capotondi. Nuovamente con Alessandro Fabbri e Ludovica Rampoldi ha firmato soggetto e sceneggiatura di Il ragazzo invisibile, film di Gabriele Salvatores uscito a Natale 2014, nonché di The Double Hour (2014), remake statunitense di La doppia ora. Sempre con Fabbri e Rampoldi ha creato la nuova serie Sky 1992, firmando soggetto di serie e sceneggiature di tutte le puntate. Ha lavorato... Approfondisci
Note legali
Chiudi