Rappresentarsi nel mondo. Comunicazione, identità, moda

Laura Bovone

Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 12 febbraio 2016
Pagine: 144 p.
  • EAN: 9788820476724
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Se siamo esseri sociali, ci dobbiamo relazionare con gli altri: si entra cioè in comunicazione con l'altro, con chi è diverso da noi, per fare qualcosa insieme. Confrontiamo con l'altro i significati che diamo alle cose e alle persone intorno a noi; offriamo agli altri un'idea di noi attraverso le nostre parole, i nostri gesti e le cose di cui scegliamo di servirci. Dei tanti oggetti che ci circondano, l'abito è sicuramente il più importante, una seconda pelle con cui ci dobbiamo rivestire per comparire in pubblico: è indispensabile alla nostra rappresentazione. Il volume affronta il nesso comunicazione-identità-moda, attingendo prima di tutto dalle categorie di alcuni fra i più importanti autori della svolta comunicativa che ha interessato la sociologia nella seconda metà del Novecento, e poi dal dibattito interno ai più specifici cultural e fashion studies e dalla cospicua ricerca empirica che negli ultimi decenni si è andata accumulando anche in Italia. Tale ricognizione permette di andare al di là degli stereotipi della modernità e della postmodernità, confermando l'importanza dello studio della moda per comprendere le dinamiche sociali e la nostra possibilità di influire su di esse.

€ 19,00

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
Indice:

Introduzione
La pratica della comunicazione nella vita quotidiana
(La sociologia ai tempi della svolta comunicativa; Schutz: la comunicazione imperfetta e possibile; Garfinkel: la costruzione discorsiva del senso comune; Goffman: la vita quotidiana come rappresentazione; Habermas: la comunicazione come impegno morale e razionale; Dal progetto alla vita quotidiana alla comunicazione democratica: conclusioni)
L'identità e la sua rappresentazione
(Identità e apparenza; L'incerta identità postmoderna; Vestire il corpo e il genere; I giovani e l'ambivalenza dell'immagine)
La moda: risorsa estetica per comunicare l'identità
(La forza costruttiva della moda e la teoria della cultura di massa; La resistenza dei consumatori e la teoria della popular culture; Proposte della moda come travaso di identità)
La moda tra ragione ed emozioni, discorsi e immagini
(La rappresentazione di sé e i limiti della teoria dell'azione razionale; Produzione e consumo di moda, tra riflessività cognitiva (razionalità) e riflessività estetica (gusto); Emozioni, immaginario, moda)
La moda responsabile e l'immaginazione estetica
(Un vestito bello e buono, per l'ambivalente identità postmoderna; Le antinomie del passato e la sintesi immaginativa post-postmoderna)
Rappresentazioni e storie, oggetti e persone. Una nota metodologica
Bibliografia di riferimento
Indice dei nomi.