Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La rappresentazione - Romana Petri - ebook

La rappresentazione

Romana Petri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 773,54 KB
Pagine della versione a stampa: 408 p.
  • EAN: 9788835709657
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 10,99

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Lisbona. Dopo la mostra in cui la pittrice Albertini ha ritratto l'intera famiglia del marito, la coppia è costretta a trasferirsi a Roma. Gli "sgorbi" hanno divertito solo Rita (la figlia nata deforme e che la madre Maria do Ceu ha fatto rattoppare chirurgicamente più volte). La Albertini d'altro canto se ne frega: detestava i silenziosi pranzi di famiglia della domenica. Quando entra in gioco un abile gallerista di Milano è il successo, soprattutto a partire da una serie di quadri su santa Teresa d'Ávila. Non solo: i critici notano che - basta guardarli con attenzione - quei quadri prendono vita. Pittrice ormai ricca e famosa, la Albertini potrebbe finalmente vivere una bella vita con il marito Vasco, abituato, a differenza di lei, ad avere un patrimonio alle spalle. E tuttavia il rapporto coniugale si complica, innescando una sorta di conflitto che è al contempo torbida sfida e luminoso riscatto. È forse l'amore solo una "rappresentazione"? In un continuo, drammatico andare e venire tra Roma e Lisbona, la Albertini si prepara a combattere, a crescere, a guardare al di là dello specchio in cui ha rischiato di vedersi prigioniera: lo specchio dei glaciali, interminabili e quasi invincibili silenzi. Romana Petri si muove con insinuante agilità fra l'ottusità dei rituali famigliari, il teatro morbido e morboso della bellezza di Lisbona e il gesto rivelatore e magico dell'arte. Passione, scandaglio di anime, saga famigliare, "La rappresentazione" è un romanzo che esplora i suoi confini, e li supera.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 4
5
2
4
0
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giuseppe

    10/06/2021 14:48:07

    Come tutti i Romanzi di Romana Petri c’è stile e trama. Questo e’ meraviglioso . La "famiglia" e' una famiglia portoghese, di Lisbona, padre patriarca, il "dinosauro", tre figli, maschio e femmina gemelli, dai caratteri contrapposti, una figlia dalle pessime vicende di salute, un genero. Un romanzo molto bello per lo stile e ritmo narrativo, consigliatissimo

  • User Icon

    Carla

    01/06/2021 10:11:02

    Il migliore rimane sempre "Ovunque io sia", ma anche questo vale la pena leggerlo.

  • User Icon

    Omero

    26/05/2021 21:51:10

    In citazione di apertura: "La libertà di scelta si smarrisce nel labirinto delle generazioni, e in questo labirinto ogni atto è in sé un asservimento, poiché sgombra il campo da tutte le alternative e ci lega sempre più strettamente alle costrizioni di cui è fatta la nostra vita." (CORMAC McCARTHY, Città della pianura) Frase chiave per capire uno degli aspetti piu' importanti del libro, di uno degli scrittori piu' amati dalla Petri e concetto ripetuto in diverse sue presentazioni sul libro stesso. - Citazione sopra da unire a quello riportato in quarta di copertina: "In quella famiglia sembrava sempre che tutti interpretassero un ruolo imparato male, ma che non sapessero nemmeno più essere se' stessi perché quello, forse non l'avevano imparato mai" - La "famiglia" e' una famiglia portoghese, di Lisbona, padre patriarca, il "dinosauro", tre figli, maschio e femmina gemelli, dai caratteri contrapposti, una figlia dalle pessime vicende di salute, un genero. Nella "famiglia" entra/esce veloce una italiana di Roma, pittrice, il personaggio pur col nome diverso e stesso cognome esiste davvero con carattere e stile di vita come nel libro, amica trentennale della Petri, ottima pittrice appunto nella realta' e persona molto simpatica. Nella storia fanno da bordone un cane, un gatto e Santa Teresa d'Avila, un gallerista di quadri, altri personaggi. - La "famiglia" tipicamente portoghese, nel carattere chiuso e quasi scontroso, nel mimetizzare i sentimenti, entra subito in contrasto affettivo e comportamentale con "l'italiana" in quello che e' uno scenario de "La rappresentazione" di stampo teatrale. Un romanzo molto bello per lo stile e ritmo narrativo, interessante per l'ambientazione ed i personaggi, apprezzabile sia da chi non conosce questa scrittrice che da chi ha gia' letto altri suoi libri, ne vedra' un filo conduttore da altre letture con altri elementi narrativi.

  • User Icon

    Nicoletta

    21/05/2021 21:24:51

    Una famiglia disfunzionale,una moglie che si crede una extraterrestre,un protagonista indolente e senza qualità:tutto ciò rende il romanzo poco avvincente e coinvolgente.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Romana Petri Cover

    Scrittrice italiana. Vive tra Roma e Lisbona. Editrice, traduttrice e critica letteraria, collabora con «ttl La Stampa», il «Venerdì di Repubblica», «Corriere della Sera» e «Il Messaggero». Considerata dalla critica come una delle migliori autrici italiane contemporanee, ha scritto tra romanzi e raccolte di racconti nove libri. Ha ottenuto prestigiosi premi e riconoscimenti, tra i quali il Premio Mondello, il Rapallo-Carige e il Grinzane Cavour. È stata inoltre finalista due volte al Premio Strega.Tra le sue opere ricordiamo Alle Case Venie (Marsilio, 1997), I padri degli altri (Marsilio, 1999), La donna delle Azzore (Piemme, 2001), Dagoberto Babilonio, un destino (Mondadori, 2002), Esecuzioni (Fazi, 2005), Ovunque io sia (Cavallo... Approfondisci
Note legali
Chiudi