Ravel. L'enfant et les sortilèges. Prokofiev. Peter and the Wolf - DVD

Ravel. L'enfant et les sortilèges. Prokofiev. Peter and the Wolf

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 23,98

Punti Premium: 37

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questi balletti basati su due celebri opere di Maurice Ravel e di Sergei Prokofiev, sono particolarmente indicati per i bambini, i giovani e gli adulti che di tanto in tanto amano immergersi nel mondo fatato della danza classica. In questa versione di "L'enfant et les sortilèges" la fantasiosa coreografia e la creativa scenografia di Jirí Kilián si fondono in modo veramente meraviglioso con la brillante interpretazione dell'Orchestre de l'Opéra de Paris diretta dal compianto Lorin Maazel. Anche la vivace coreografia di "Pierino e il lupo" realizzata da Matthew Hart costituisce una gradevole sorpresa sia per gli occhi sia per le orecchie. Entrambi i balletti vedono protagonista un ragazzo che incontra per la prima volta la natura che lo circonda, ma presentano numerose differenze, non solo nei contenuti, nell'intreccio, nella tecnica compositiva e nell'utilizzo dell'orchestrazione, ma anche nel modo in cui sono stati concepiti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Arthaus Musik, 2014
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 82 min
  • Lingua audio: (PCM stereo)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Olandese; Tedesco
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area0
  • Maurice Ravel Cover

    Compositore francese. Gli esordi. Figlio di Pierre Joseph, ingegnere svizzero, e della spagnola Marie Delouart, nel 1882 iniziò a Parigi con Henri Ghys lo studio del pianoforte, che proseguì dal 1888 con Émile Decombes.?Nel 1887 affrontò l'armonia con Charles René; l'anno seguente fece la conoscenza di Ricardo Viñes (1875-1943), futuro interprete di molte sue opere per pianoforte, col quale strinse un'amicizia duratura.?Recatosi all'Esposizione universale (1889), ascoltò musiche orientali restandone affascinato.?In quello stesso anno entrò in conservatorio.?Con Viñes nel '91 passò ai corsi superiori e si iscrisse ad armonia.?Lasciò il conservatorio dal '95 al '98 per rientrarvi frequentando la classe di contrappunto e fuga (tenuta da Gédalge) e il corso di composizione affidato a Fauré, col... Approfondisci
  • Lorin Maazel Cover

    Direttore d'orchestra e violinista statunitense. Dopo avere debuttato come direttore a nove anni (suscitando l'ammirazione di Toscanini, che lo invitò due anni dopo a dirigere l'orchestra della nbc), esordì nel 1945 a Pittsburgh anche come violinista, fondando quell'anno il Fine Arts Quartet. Dal 1960 si è dedicato soprattutto alla direzione d'orchestra: direttore stabile dell'Orchestra della Radio (1964-75) e del­l'O­pera (1965-71) di Berlino Ovest, nel 1972 succedette a Szell alla guida dell'Orchestra di Cleveland (sino all'82); nel 1982-85 è stato direttore artistico dell'Opera di Vienna, e dal 1988 direttore musicale dell'Orchestra sinfonica di Pittsburgh, nonché (sino al '92) del­l'Orchestra nazionale di Francia. Si cimenta con un repertorio molto vasto, sinfonico e operistico, documentato... Approfondisci
Note legali