Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Rayuela. Il gioco del mondo - Julio Cortázar - copertina

Rayuela. Il gioco del mondo

Julio Cortázar

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 settembre 2015
Pagine: 642 p.
  • EAN: 9788806228934
Salvato in 561 liste dei desideri

€ 13,60

€ 17,00
(-20%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Rayuela. Il gioco del mondo

Julio Cortázar

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Rayuela. Il gioco del mondo

Julio Cortázar

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Rayuela. Il gioco del mondo

Julio Cortázar

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 16,49 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Contro-romanzo», «cronaca di una follia», «il buco nero di un enorme imbuto», «un grido di allerta», «una specie di bomba atomica», «un appello al disordine necessario»: con queste e altre espressioni venne salutato al suo apparire, nel 1963, Rayuela, uno dei capolavori del Novecento che ha cambiato la storia del romanzo e la vita delle persone che lo hanno letto.

In una Parigi popolata da affittacamere xenofobe, intellettuali male in arnese, pianiste patetiche, scrittori distratti, facili vittime di incidenti stradali, l'eterno studente argentino Horacio Oliveira si muove attraverso la città e l'esistenza come attraverso le caselle del «gioco del mondo». Un percorso dalla terra al cielo, da Parigi a una Buenos Aires grottesca alla ricerca del Centro, della vera vita e soprattutto di Lucía, «la Maga», inconsapevole depositaria di ogni mistero e pienezza, l'unica che non dimentica che, in fondo, «per arrivare al Cielo servono solo un sassolino e la punta di una scarpa». A oltre cinquant'anni dalla prima pubblicazione Rayuela. Il gioco del mondo è accompagnato da un'appendice in cui Cortázar stesso racconta la storia del libro.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,4
di 5
Totale 15
5
9
4
4
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Manu

    05/12/2020 12:40:52

    Iperromanzo geniale, colto, stilisticamente raffinato. Per esperti che cercano le sfide. L'eccessivo sperimentalismo fa sì che la piacevolezza di lettura, a volte, diminuisca.

  • User Icon

    Sandro G 74

    27/10/2020 09:10:04

    Dice bene la precedente recensione, in merito al capolavoro d'avanguardia del grande Cortazar, quì non ci sono fatti, azioni, colpi di teatro, ma un'atmosfera eterea, impalpabile, senza pari, uno stile narrativo magnifico, una filosofia di fondo che rapisce come un'incantesimo stregonesco. Un'opera complessa (per pochi temerari lettori), fascinosa, poetica, che inquieta e fa pensare, che nasconde una moltitudine di mondi, di dimensioni del pensiero, della scrittura e della percezione della realtà stessa. Benvenuti nel labirintico universo del Gioco del mondo, da gustare poco alla volta, senza fretta, restando sospesi a mezz'aria e guardando sempre altrove verso orizzonti sfumati, nebbiosi, crepuscolari.

  • User Icon

    MooriJin

    18/05/2020 04:42:57

    Addentrarsi fra le pagine di questa singolare narrazione è come osservare un gatto mentre dorme. Non si muove di un millimetro, eppure si ha il sospetto che con quella inattività così densa stia rivoluzionando il senso della realtà. Come ogni altro libro, questo si può leggere seguendo l'ordine normale delle pagine, oppure si può stare al gioco proposto dall’autore, che alla fine di ogni capitolo, indica il numero del successivo a cui balzare per seguitare la lettura. Come nel gioco del mondo, appunto. Le “non vicende” di questo romanzo anomalo, pur continuando a capirle poco mentre ci si parano davanti, ci ipnotizzano grazie a una sorta di strana malia. Insolito e affascinante, ti strega. Da leggere.

  • User Icon

    Massimiliano

    17/05/2020 18:04:55

    Capolavoro di Julio o come direbbero in Argentina "obra maestra". Romanzo che racchiude diversi mondi, lo si può leggere in ordine oppure saltando i capitoli secondo un criterio consigliato dall' autore. In ogni modo è un'opera che segna un prima e un dopo. Da leggere ma avviso che non è per tutti i palati. Provateci.

  • User Icon

    alyssaholden

    16/05/2020 19:44:28

    Tra Parigi e Buenos Aires, si dipanano le passioni e i flussi di coscienza di Horacio Oliveira: Cortázar ti mette davanti 155 capitoli, che puoi leggere nell'ordine in cui sono impaginati (fermandoti al cinquantaseiesimo) o seguendo la tavola numerica che apre il libro. Tertium datur: puoi anche dadaisticamente sceglierlo tu, l'ordine. Un'opera straordinaria, mutevole infinita.

  • User Icon

    Silvia

    15/05/2020 16:47:20

    Non è un romanzo ma un contro-romanzo. L’avevo già intuito dalla copertina ma la lettura mi ha spalancato mondi significativi. E’ una sorta di flusso di pensieri che sgorgano dalla mente come una fontana. Io l’ho apprezzato. Ovviamente, dipende dai gusti personali. Bello ma singolare.

  • User Icon

    Robby

    12/05/2020 10:26:05

    Non aspettatevi un libro semplice e lineare. Questo volume, da molti definito il vero capolavoro di Julio Cortázar, scritto nel 1963, è complesso e sfaccettato."Rayuela" è molto di più di quello che può apparire alle prime pagine. Per lettori che non si scoraggiano e cercano in un libro anche un flusso di pensieri e non solo una storia agevole.

  • User Icon

    Daniele

    14/04/2020 17:29:50

    Libro fondamentale per una o più vite. Non scoraggiatevi dalla pedanteria delle prime pagine.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    12/03/2020 16:36:20

    Non sono riuscito a leggerlo... fermato dopo le prime 20 pagine. Lo riprenderò quando sarò disperatamente senza nulla da leggere ma credo che l'esito sarà negativo. Forse non sono abbastanza preparato per questo libro che altre recensioni definiscono capolavoro!

  • User Icon

    Sandro G 74

    27/02/2020 09:19:50

    L'opera più complessa del grande scrittore argentino, un romanzo labirintico, ostico, intellettuale, intriso di realismo magico, ambizioso, a volte astratto e caratterizzato da un tono psicologico policromatico. Si parla tanto di narrativa contemporanea ergodica, spesso a sproposito, o comunque focalizzandosi solo sulle bizzarrie grafiche sempre fini a se stesse, direi grottesche e superflue. Rayuela è un'opera davvero ergodica, ma concettualmente e anche per quanto concerne la qualità strutturale della prosa, di non facile approccio per il lettore medio. Romanzi contemporanei acclamati da pubblico e critica e classificati come opere ergodiche sono soltanto specchietti per allodole-leggenti, tanto fumo negli occhi con effetti speciali grafici, e sostanza linguistico-sintattica decisamente scadente, idee inoltre prese in prestito da autori del passato di ben diversa caratura. Per me Giorgio Manganelli è stato un autore ergodico, così come Gadda, Landolfi, Savinio o Ligotti per l'horror e il weird. E state pur sicuri che questi campioni (spesso americani) così pompati dalla critica, tra qualche anno nessuno si ricorderà più di loro, mentre la vera arte della narrazione scritta è di per se' oltre il tempo, e non effimere mode etichettate come "alternative", non correnti culturali che hanno fatto la storia della letteratura come il decadentismo o il surrealismo, in ogni modo sto sprecando parole per descrivere il nulla...

  • User Icon

    Ari

    22/09/2019 14:57:33

    Il libro è il capolavoro moderno di Julio Cortazar, e deve la sua particolarità al fatto che ciascun lettore può decidere il modo e l'ordine in cui leggerlo. Ci sono due ordini sostanzialmente, uno è quello solito, che però deve fare a meno degli ultimi capitoli; un altro è un ordine di capitoli scelto da Cortazar stesso e esplicitato nelle prime pagine introduttive. Credo che ci sia anche un terzo ordine, ovvero quello scelto indipendentemente da ciascun lettore. La storia rimane la stessa, possono esserci aggiunte o diversi punti di vista a seconda dell'ordine che si sceglie. Lo ritengo un meraviglioso esercizio di stile ma anche un modo per modificare il senso stesso del "romanzo", per creare nel lettore interrogativi senza dare necessariamente una risposta sicura o univoca. Sicuramente è una lettura complessa, pregna di teorie filosofiche e mistiche, e sicuramente molto metaforica. La storia si dipana per quadri giustapposti, forse mancando un po' di coesione ma in modo che ciascun ordine il lettore decida di adoperare, alla fine, come in un puzzle, riuscirà ad avere davanti agli occhi il quadro completo.

  • User Icon

    Ka

    11/03/2019 19:19:51

    Le cose sono delicate, tra non molto - cos'è un decennio e poco più? ... - esploderanno: esploderanno in un romanzo - il gioco del mondo - che mi ha innamorato di Cortazar. Così corporeo lì, così fantasmatico qui.I racconti di Cortazar sono affascinanti aggressioni linguistiche ch'è un piacere subire. Non mi convincono, e non mi importano, le sue rivendicazioni contro la forma-romanzo: la forma dei suoi racconti è compiuta e impietosa. I racconti sono bestie sciolte, il romanzo un gran carrozzone itinerante, così è quando il romanzo è una giungla, quando i racconti sono ruggiti di bestie in nostalgia.

  • User Icon

    hlovecraft

    10/03/2019 16:55:11

    Il mondo racchiuso in un libro. Si salta da un capitolo all'altro, usando il libro come un oggetto ludico, la letteratura come un contenitore universale e necessario del possibile, per arrivare a sfondare quel "muro" (per usare le parole dell'autore) a colpi di macchina da scrivere, per andare dall'altra parte ad afferrare quel granmo di verità che deve esserci.

  • User Icon

    n.d.

    05/11/2018 09:15:08

    Lascia al lettore la voglia di divorare ogni volta di più le pagine!

  • User Icon

    AdrianaT.

    14/06/2017 08:29:42

    Lo pensavo scomodo e complicato da leggere questo 'Liber Fulguralis', ma non lo è. È la personale disperata appassionata battaglia di Cortàzar contro l'inputridimento della sua prosa, contro i luoghi comuni della struttura narattiva a favore della pulizia della lingua - così dice lui. Secondo me l'ha vinta. Sì, c'è da saltellare per i prevalentemente brevi capitoli, (non me la vedo molto pratica la lettura su ebook), però in sostanza trattatasi di una storia, di più storie che seguono il loro filo, seguono le strade e gli arrondissements umidi e incantevoli di Parigi, intervallate da digressioni disquisizioni citazioni aneddoti flussi di coscienza brainstorming letterario-esistenzial-filosofici presenziati da donne silenti-vacue-piangenti e innaffiati da cognac e mate. Caos organizzato. Come i voli pindarici di Marìas, per dire, ma che invece di essere integrati nel testo, puoi andare a sbocconcellare di tanto in tanto nella seconda metà del libro, solo se ti va, magari per grattarti quello strano prurito di ermeneutica e di 'controromanzo' che ogni tanto ti può cogliere. Questo ghiotto escamotage narrativo stuzzica la curiosità che si autoalimenta via, via e diverte, imprimendo una specie di accelerazione alla lettura; un po' come i biscotti - ancora uno và, ancora uno... difficile mollarlo, e così si arriva alla fine. E dopo 547 pagine di pioggia, Francia, Argentina e giochi linguistici, tu e il tuo libro ne uscite un po' sbertucciati; la mappa del cuore di Parigi scarabocchiata, un bel po' di esercizi di motricità fine portati a termine e una salutare ginnastica per il cervello eseguita, e si può dire che quel che rimane non è semplicemente la storia di una passione (che a me è sembrata amore) scritta magnificamente, ma un vero e proprio spalancamento delle "doors of perception" - non sono in grado di spiegarlo meglio.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente


La recensione scritta da Oreste Del Buono apparsa sul numero di Ottobre 1969 di Linus. LEGGI QUI .

  • Julio Cortázar Cover

    Figlio di un funzionario dell'ambasciata argentina in Belgio, è stato uno scrittore, poeta, critico letterario, saggista e drammaturgo argentino naturalizzato francese, particolarmente attivo nei generi del fantastico, della metafisica, del mistero. È oggi considerato fra i maggiori autori di lingua spagnola del ventesimo secolo.Nella sua vasta produzione narrativa figurano diversi libri di racconti (non seguono sempre una linearità temporale ed i personaggi esprimono una psicologia profonda; il volume complessivo dei racconti è apparso, nella «Biblioteca della Pléiade» per le cure di Ernesto Franco) oltre a Bestiario (1965) e al Gioco del mondo. Rayuela (1969), forse il suo romanzo più celebre. Storie di cronopios e di famas è del... Approfondisci
Note legali