Categorie

Stieg Larsson

Traduttore: C. Giorgetti Cima
Editore: Marsilio
Collana: Farfalle
Anno edizione: 2009
Pagine: 857 p. , Brossura
  • EAN: 9788831796774

Se ancora non avete iniziato ad assaporare l'atmosfera cupa, violenta, intensissima, che Stieg Larsson ha saputo creare nelle pagine della sua trilogia, allora procuratevi subito il primo volume della serie, Uomini che odiano le donne. Se invece avete chiuso da un po' le pagine del secondo episodio, La ragazza che giocava con il fuoco, siete pronti a rientrare nella trama intricata della Millennium Trilogy.
Basta scorrere le prime pagine di questo terzo, conclusivo, volume, per ritrovarsi ancora nel casolare alla periferia di Stoccolma, dove Lisabeth Salander e Mikael Blomkvist hanno rischiato la vita, riuscendo a riemergere dalle profondità della terra con tutte le ossa rotte. Li ritroveremo tutti e due sopravvissuti, ma non sopraffatti dagli eventi, intenti a ristabilire la verità e, soprattutto, a difendersi dall'accusa sempre più pesante di omicidio. Per dimostrare l'innocenza di Lisabeth, ancora una volta Mikael dovrà fare ricorso alle sue incredibili doti di giornalista d'inchiesta e scavare a fondo in un torbido mistero che affonda le sue radici molto lontano: nella Russia degli anni Settanta, all'interno di un gruppo illegale dei servizi segreti svedesi. Una guerra fredda che ha lasciato sul campo centinaia di vittime silenziose, prima fra tutte lei, Lisabeth, rinchiusa in un ospedale psichiatrico all'età di dodici anni, violata da quelle stesse istituzioni che avrebbero dovuto proteggerla. Ora che tutti i nodi sono pronti ad essere sciolti, adesso che uno dei maggiori giornali nazionali ha le prove per incriminare gran parte della classe dirigente svedese, Mikael Blomkvist e i suoi collaboratori si preparano ad affrontare un processo epocale.
Per farlo Stieg Larsson dovrà tessere la sua trama e chiamare in causa tutti i personaggi che abbiamo visto avvicendarsi nel corso della trilogia. A cominciare da Annika Giannini, sorella di Mikael e avvocato difensore di Lisabeth, per continuare con l'eterna amante e giornalista Erika Berger, fino ai sostenitori storici di Lisabeth Salander, il suo ex datore di lavoro, Dragan Armeskij e il redivivo suo ex tutore, Holger Palmgren.
Ora che tutto è stato chiarito e si tirano le somme di un complotto che ha appassionato i lettori di mezzo mondo, resta il mistero legato alla pubblicazione di un oscuro quarto episodio (la serie, nelle intenzioni dell'autore, doveva comporsi di dieci volumi) e resta un'ultima, spaventosa coincidenza. A pagina 225 Hakan Morander, uno dei personaggi secondari del romanzo, è stroncato da un attacco di cuore mentre sta lavorando nella redazione del suo giornale… Forse una premonizione per Stieg Larsson, che morirà allo stesso modo nel 2004, prima di completare la sua monumentale, sorprendente, opera.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Zuckerman

    07/01/2016 19.39.13

    Romanzo conclusivo della splendida trilogia destinata amaramente a restare unica, avvincente come gli altri anche se con qualche pausa. Bravissimo Stieg Larsson.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    04/12/2015 12.47.26

    Volume 1, 2 o 3 che sia, si tratta di una storia ben scritta e coinvolgente. Per me un Cult!

  • User Icon

    Laura

    02/07/2015 10.24.11

    Il terzo libro della saga di Millenium rappresenta il naturale proseguo e la conclusione delle vicende narrate dal secondo. Lisbeth non è più sola. In sua difesa, oltre a Mikael, si sono schierati gli storici Dragan Armanskij, il suo tutore Palmgren e gli imprevedibili membri della Hacker Republic, ma anche il medico che le ha salvato la vita, nonché alcuni poliziotti intenzionati a portare alla luce la verità sulla sua vicenda. Il romanzo racconta le tappe prima del processo a Lisbeth e la corsa contro il tempo per capire chi si nasconda dietro la misteriosa Sezione e i servizi segreti deviati. Un appassionante accusa al sistema svedese; un thriller fluido nella scrittura e coinvolgente nell'intreccio. La morte dello scrittore ha interrotto l'ambizioso progetto di un'opera, che, nelle intenzioni di Larsson doveva essere ben più cospicua. E resta l'amaro in bocca per l'autore, morto prima di godere del successo planetario della sua opera, e per noi lettori, che avremmo potuto godere ancora dei suoi incredibili intrecci.

  • User Icon

    Lisabeth Salander

    06/03/2015 21.10.06

    Non ci siamo..la parte centrale del libro consiste in dialoghi polizieschi inconcludenti. Troppi personaggi con nomi irripetibili e impossibili da memorizzare. In sostanza, tra i dialoghi e i personaggi diventa dispersivo. Buoni invece l'inizio e la fine, sono le parti migliori del libro, nel complesso però il terzo volume non spicca come gli altri due, diciamo che tra i tre è forse quello meno riuscito. Si deve, però, dare merito a Stieg Larsson che con questo terzo libro il ruolo della donna viene esaltato; tutte le figure femminili risaltano per caratteri decisi, risoluti e per intelligenza: Eriga Berger, Sonja Modig, Monica Figuerola (anche se sulla scelta del cognome..vero..), Annika Giannini e ovviamente Liabeth Salander ci piacciono. L'indecisione è tra un 3 e un 4, alla fine 4! Bella la trilogia, finalmente una saga poliziesco e moderna e poi Lisabeth Salander si riscatta!

  • User Icon

    Dario

    17/02/2014 10.52.47

    Lisbeth Salander e suo padre sono in ospedale dopo il drammatico scontro avvenuto sul finire del 2° volume. Li separano solo i pochi metri di distanza tra le due camere. Fuori dall'ospedale si prepara lo scontro finale che vedrà il suo culmine durante il processo a Lisbeth. Da una parte Mikael Blomkvist affiancato dai giornalisti della sua redazione, da Dragan Armanskij, da alcuni poliziotti e dalla parte "buona" dei servizi segreti; dall'altra il pm dell'accusa e la 'Sezione' dei servizi segreti che cospirano per mettere tutto a tacere e far rinchiudere Lisbeth. Libro molto intricato e con un gran numero di personaggi magistralmente diretti dall'autore che chiude magnificamente la trilogia. Non è tutto perfetto ma i difetti sono talmente piccoli da poter essere ignorati di fronte al puro piacere di leggere questa meravigliosa opera.

  • User Icon

    stefania baldino

    23/01/2014 12.31.37

    Avevo il libro a casa da 2 anni quasi e solo 3 settimane fà l'ho preso in mano per addentrarmi in una piacevolissima lettura. Devo ancora leggere "LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA" e mi dispiace che sarà l'ultimo. Davvero avvincente e descrittivo in una realtà come pochi,peccato non ci siano altri testi di questo grande Autore.

  • User Icon

    Eli

    13/09/2013 12.32.48

    Davvero spettacolare.. questo ultimo libro è in assoluto il più bello della trilogia.. Larsson si è davvero superato.. FANTASTICO..

  • User Icon

    lac

    27/08/2013 11.33.00

    Trilogia bellissima, completa di tutti gli elementi che difficilmente si possono trovare in una sola opera. A differenza di altre opinioni considero il terzo ed ultimo volume il più bello dei tre. Ho finito di leggerla da poche ore e già mi manca!

  • User Icon

    NUCCIO

    25/06/2013 19.38.19

    bello anche il terzo, bel finale . da leggere tranquillamente

  • User Icon

    Sophie

    01/02/2013 09.27.15

    Questo voto è per tutta la trilogia, sinceramente non so dire quale sia il piu' bello, lo consiglio a tutti. E' un vero peccato che questo bravo scrittore non potrà piu' regalarci romanzi come questi.

  • User Icon

    Luigi

    08/01/2013 16.56.56

    Certo, non raggiunge le vette del primo Millenium ma è impagabile comunque; solo le pagine su Lisbeth valgono la lettura; si legge di un fiato alla faccia delle 850 p. ; peccato sia finita...

  • User Icon

    Stefano

    26/07/2012 12.37.07

    IL migliore della trilogia. Da leggere tutto di un fiato.

  • User Icon

    Bicio

    20/04/2012 14.46.50

    Questo è il migliore dell'intera trilogia. Complessivamente una lettura che consiglio; anche se ad onor del vero, se l'intera opera fosse stata di 200/300 pagine in meno, tutto sarebbe stato ancora più convincente e meno verboso. Comunque di scrittori così se ne sono visti pochi!!!

  • User Icon

    Kobal L. I.

    28/01/2012 20.27.32

    Un bel libro anche questo terzo dell'autore della triologia in questione , ben costruito e scorrevole. Non posso esimermi dall'apprezzare la capacità narrativa con cui viene raccontata per tre quarti di libro una storia in cui non succede praticamente quasi nulla ma che, contrariamente a quanto ci si possa attendere, pur pressocché priva di azione, grazie ad una prosa asciutta, non annoia. Un romanzo questo facile da leggere e all'altezza dei precedenti anche se, nella mia scala di giudizi, si assesta più in alto del primo e un po' più su anche del secondo. Di: inquietudinedikobal

  • User Icon

    J

    03/01/2012 15.44.36

    Libro che mi ha abbastanza deluso, una trilogia che era partita benissimo con il primo libro ma che poi ha tradito le attese a mio modo di vedere.

  • User Icon

    marco77

    26/09/2011 16.58.03

    fine della trilogia!!davvero immensa unica travolgente!!!!grazie stieg larsson!!!!!

  • User Icon

    IlCremo

    30/08/2011 17.48.11

    Allora, secondo me la cosa strana è che in questo libro, non succede mai qualcosa di ecclatante, intendo come azione (come nel secondo per esempio) però si legge bene e non annoia mai. Penso che mi mancheranno i personaggi della trilogia, alla fine i tre libri li consiglierei a tutti. Una cosa, che non riguarda però il libro, non guardate il film , secondo me proprio non ci azzecca per niente con questo bel libro o se proprio, guardatelo tassativamente dopo la lettura.

  • User Icon

    Bernard Dino

    25/08/2011 10.54.09

    E tre! Dimenticato tutto cinque minuti dopo averlo finito, ma almeno il viaggio è terminato. Trilogia in clamoroso calando, ma dopo Millennium la Svezia non è più solo un grande mobilificio giallo e blu. Adesso possiamo riempire i suoi scaffali con tre volumi della stessa razza, modulari e con le istruzioni (guai a non leggerli in ordine!). Millennium è decisamente sopravvalutato ma ci ha fatto compagnia per più di duemila pagine e non ci siamo mai annoiati (troppo).

  • User Icon

    Paola

    24/07/2011 15.15.25

    Cavolo, che signor libro! All'inizio ho arrancato non poco, lo ammetto, perchè tra spiegazioni della Sezione e altro la mia mente scappava spesso altrove. Ma dalla pagina 200 in avanti ho praticamente divorato il volume. Scritto in maniera scorrevole e incalzante, forse l'ho preferito addirittura al primo. Bravo Stieg, hai concluso in bellezza.

  • User Icon

    RobyPozz

    22/07/2011 13.23.47

    Grande libro

Vedi tutte le 195 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione