La regina di Saba. Un'avventura sul deserto yemenita

André Malraux

Editore: EDT
Anno edizione: 1997
Pagine: 128 p.
  • EAN: 9788870633252
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,78

€ 11,50

Risparmi € 1,72 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:


scheda di Carmagnani, P., L'Indice 1998, n. 1

Il 22 febbraio del 1934 André Malraux, autore della "Condizione umana" e vincitore del premio Goncourt, partiva su un piccolo aereo da turismo, accompagnato dal pilota Corniglion-Molinier, alla ricerca della misteriosa capitale della leggendaria regina di Saba, che sarebbe riuscito ad avvistare, ma non a raggiungere. Malraux aveva organizzato quella spedizione attratto dal sogno di una grande civiltà scomparsa, di cui due soli europei prima di lui avevano potuto penetrare il mistero. Verso la metà del secolo scorso, Joseph Arnaud era tornato quasi cieco da un solitario viaggio d'esplorazione e aveva tracciato sulla sabbia le illusorie architetture della città, sotto gli occhi di arabi che lo credevano folle e del console francese che le ricopiava freneticamente sul suo taccuino. Prima di lui, pare, un altro ignoto esploratore aveva raggiunto la città misteriosa, per poi morire assassinato nel deserto, ed è a lui che Malraux dedicherà la sua scoperta. Quando infine potrà scorgere dal suo aereo le torri che annunciano la breve materializzazione della leggenda, quando saprà di aver rischiato la vita per un sogno, egli potrà unirsi alla schiera di quegli avventurieri romantici e coraggiosi che sanno inseguire con passione le loro chimere. L'ottima traduzione del volume apparso da Gallimard nel 1993 ci restituisce il resoconto di quella spedizione, contenuto in sette articoli pubblicati su "L'Intrasigeant" nel maggio del 1934, insieme ad alcuni passi tratti dalle "Antimemorie" in cui Malraux ricorda l'avventura giovanile.