Recensioni La regina scalza

  • User Icon
    25/09/2019 21:31:38

    Falcones ambienta la propria storia nel 1748, tra le città di Siviglia e Madrid, ed ha ad oggetto le vicende del mondo gitano. Da subito si nota il grandissimo rigore descrittivo dell’autore, perché dalla sua penna possiamo apprendere una notevole quantità di dettagli sul contesto storico così come su quello sociale. E non mancano nemmeno meravigliose descrizioni dei paesaggi tanto da sembrare di poter toccare con mano la terra, la polvere, i fiumi e le piante. Ma l’autore da il meglio di sé nel tratteggiare i personaggi, in primis la giovane Caridad, ora libera ma provata dalla sua condizione di schiava, e Milagros, una giovane gitana sempre pronta ad aderire alla ribellione. Le due donne danno vita ad un’amicizia vera, e solo un editto le allontanerà per poi ritrovarsi ancora più unite a Madrid. Molto ben riuscito è il tentativo dell’autore di fondere gli elementi storici coi buoni sentimenti di cui i personaggi sono portatori, realizzando in questo modo un racconto assai godibile ed appassionante.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 18:19:57

    Il romanzo si svolge nel mondo gitano, nella metà del Settecento, ambientato principalmente fra Siviglia e Madrid. Il periodo storico viene restituito con grande precisione storica, così come usi, costumi, valori fondanti e contraddizioni. Inoltre, lo scrittore spagnolo descrive in maniera minuziosa i personaggi ed i paesaggi cosicché il lettore ha davvero l’impressione di trovarsi fisicamente sul posto quale parte attiva della narrazione. Miscelando sapientemente l’elemento storico e la gamma dei sentimenti (amore, amicizia, libertà) che caratterizzano i personaggi, l’autore crea un racconto ricco di emozioni, anche antitetiche, nonchè fornisce al lettore numerosi spunti di riflessione sulle vicende di un popolo spesso perseguitato e calunniato. Il racconto è davvero avvincente e coinvolgente perché, essendo collocato in un periodo storico ben definito, permette al lettore di venire a conoscenza di fatti di cui difficilmente potrebbe sapere. Lo spaccato umano che l’autore fornisce è molto interessante perché possiamo apprezzare un mondo, quello dei gitani, decisamente ricco di passione e dignità. Lo stile è agile e disinvolto, rendendo accattivante la lettura e coinvolgendo il lettore in un vero e proprio viaggio nella storia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/06/2019 08:10:53

    Bellissimo romanzo storico/culturale, lo consiglio agli appassionati del genere. Ho letto tutti i libri di Falcones, grande scrittore con capacità di trasportare il lettore dentro la storia. Ho vissuto dalla prima pagina fino all’ultima, la vita tormentata, tragica, libera, di questi affascinati gitani, vissuta in una Spagna del 1700. La storia delle protagoniste, differenti fra loro, ma unite da una forte capacità di sentimenti e di desiderio di libertà,continuamente in lotta contro la diffidenza, la crudeltà, la miseria e tutto quanto rappresentato in quel periodo storico.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/05/2016 18:10:32

    Non capisco quelli che hanno dato a questo libro i vuoti bassi. Secondo me, e' un bel libro. Non l'ho trovato molto noioso. Certo, che c'era qualche pagina con tante descrizioni delle palazzine di Madrid, ma non ha appesantito molto questo romanzo. E' diverso dagli altri due libri di questo attore: La cattedrale del mare e La mano di Fatima.Magari, ha meno di colpi di scena. Ma in genere un bel libro ambientato nella Spagna del XVIII secolo. Consigliato per gli amanti del genere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/02/2016 23:59:25

    Piuttosto ripetitivo e lento per la maggior parte del racconto che accelera, 70 / 80 pagine dalla fine, con un ottimo ritmo. Interessante l'approfondimento sui balli e i canti gitani anche se, ripeto, troppo ripetitivo e insistente. La cattedrale sul mare mi aveva appassionato di più.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/09/2015 21:51:27

    Bel libro. Scorrevole e molto avvincente. Forse a volte scontato ma sicuramente da non perdere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/09/2015 22:33:07

    Ho letto tutti e tre i romanzi di Falcones nell'ordine di pubblicazione. Peccato che non sia più riuscito a mantenersi almeno vicino al grandioso "La cattedrale". Questo è decisamente il peggiore; manca di ritmo e, tutto sommato, anche di suspence.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/02/2015 11:47:12

    Noiosissimo.. uno dei pochissimi libri che non sono riuscito a finire.. storia piatta, non decolla mai ed è totalmente priva di colpi di scena.. scrittura che si segue con parecchia fatica..

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/01/2015 11:25:08

    E' il terzo romanzo che leggo di questo autore. Non è allo stesso livello degli altri come "La cattedrale del mare" e "La mano di Fatima" , ma comunque rimane alto. Più di tutto mi è piaciuta l'ambientazione e la descrizione dei personaggi. Do 4 punti sulla fiducia!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/01/2015 20:41:57

    Premetto che é il primo romanzo che leggo di questo autore e nel complesso mi è sembrato ben scritto, ben articolato e particolareggiato (forse anche un tantino troppo). Credo che l'autore abbia voluto trasmettere, oltre che il contesto storico/culturale, anche la "diversità" che la tradizione gitana ha rappresentato. Per questa vocazione prettamente descrittiva fatico ad isolare una vera e propria "trama", mi è parso più il racconto di uno scorcio di vita, ponendo l'accento su alcune personalità e sulla storia di esse. C'è stato poi un attimo in cui non sono riuscita a definire chi tra Caridad e Milagros fosse la vera Regina Scalza ma temo, o ho l'arroganza di supporre, che questo sia stato proprio nell'intento di Falcones.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/12/2014 13:27:38

    Finito!!! Finalmente sono riuscita a finirlo e solo perché devo sempre arrivare in fondo ad un libro. Niente a che Vedere con " La Cattedrale del Mare" non sembra neanche scritto dallo stesso autore. Il mio voto è 2 solo per le ricerche storiche.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/10/2014 09:19:06

    E' il primo libro che ho letto di questo autore. L'ho trovato molto bello. Ti coinvolge molto nella storia e mentre lo si legge, si riesce a percepire lo spirito gitano. Se proprio devo trovare un difetto, un po lento nella lettura verso la metà del libro, la svolta sembrava non arrivare mai. Bello il finale Lo consiglio vivamente

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/09/2014 11:13:34

    Lei è sempre"sensuale"... l'altra è sempre una "vera gitana"... lui sempre "un vero gitano". Ripetitivo!!! Non sono riuscita a terminarlo. Gli altri due romanzi dell'autore restano a mio avviso comunque molto belli.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/09/2014 10:27:58

    il romanzo è scritto davvero molto bene e la storia è coinvolgente, anche se per il momento il libro di Falcones che preferisco resta "la cattedrale del mare". Consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/06/2014 12:29:11

    Questo terzo romanzo di Falcones è un altro capolavoro. Veramente non capisco alcune valutazioni troppo basse. Questo autore è abilissimo nel contestualizzare storicamente i suoi romanzi, ambientati nella Spagna dei secoli scorsi, quando era abitata da popoli di varie etnie. Riesce a rendere magnificamente il periodo storico e non annoia mai, neanche quando si dilunga nel descrivere minuziosamente gli usi e i costumi dei popoli. "La regina scalza" è un romanzo superbo, che ci fa conoscere la sofferenza patita nelle persecuzioni del popolo gitano da parte degli spagnoli e nello stesso tempo ci fa conoscere le lotte ataviche tra le famiglie gitane, intrise di odio e di desiderio di vendetta. Assolutamente da consigliare per chi ama questo autore e i romanzi di ambientazione storica.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/06/2014 17:22:56

    Mi mancano un centinaio di pagine alla fine e parola dopo parola mi chiedo perché il mio inossidabile senso del dovere non mi consente di metterlo da parte e leggere altro. Noioso, ripetitivo, personaggi stereotipati che non cambiano mai, privi di sfumature, narrazione sempre sopra le righe... Gli concedo un voto più del minimo solo perché il lavoro di documentazione storica è molto accurato. Peccato. "La cattedrale del mare" mi era piaciuto molto, "La mano di Fatima" mi era sembrato meno convincente, "La regina scalza" è decisamente bocciato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/06/2014 11:05:02

    IL libro non è male, epico e pieno di colpi di scena. Il finale però mi ha delusa. Ad un certo punto è come se tutto si svolgesse troppo in fretta, dopo 600 pagine!! è come se la conclusione fosse affrettata, mi ha lasciata un po' delusa, come se mancasse qualcosa

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    28/05/2014 22:04:10

    Per ambientazione storica non c'è che dire, bella e accattivante, per il resto storia lenta , troppo descrittiva e particolareggiata che non aggiunge nulla alla trama. Risulta poco avvincente e solo a tratti assume quel pathos che ha contraddistinto i precedenti romanzi. Nel contesto interessante ma poco avvincente, un passo indietro rispetto al passato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/05/2014 18:46:52

    Altro corposo e bel romanzo di Falcones; le vicende dei personaggi dopo un po appassionano e coinvolgono il lettore. Interessante, come sempre, il contesto storico del racconto. Una buona lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/05/2014 19:58:07

    Il libro è bellissimo, ancora una volta Falcones racconta in modo eccelso la storia di persone deboli ed emarginate che lottano per affermare la loro esistenza in un mondo che non le vuole o meglio le sfrutta fino a quando può trarne profitto. I protagonisti, accomunati dal desiderio di libertà, ci dicono che nessuna situazione o avversità può e deve farci desistere dal lottare per essa. Non capisco il giudizio di chi si lamenta degli approfondimenti storici o della lunghezza per la caratterizzazione dei personaggi, non leggete Falcones.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/04/2014 21:01:12

    Solo una parola. Eccezionale. Eccezionale come gli altri due. Dopo questo terzo meraviglioso libro Falcones è diventato il mio scrittore " del cuore"!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/04/2014 18:23:21

    La regina scalza mi è piaciuto tantissimo,non ostante anche gli altri due mi hanno coinvolto totalmente,questo è a mio parere superbo.Mi è dispiaciuto averlo finito di leggere...se ci fossero state altre 2 o 300 pagine in più non mi sarebbe affatto dispiaciuto!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/03/2014 21:28:07

    Sono stata assolutamente rapita dall'ultimo romanzo di Falcones. Avevo già letto sia La cattedrale del mare che La mano di Fatima.... Ma questo, nonostante gli altri due fossero bellissimi, questo mi ha proprio aperto il cuore.. Ho amato il modo di raccontare la vita dei gitani per quanto non mi sia mai minimamente preoccupata di come loro vivano o pensino. Qua è come se mi si fosse aperta una finestra da cui poter scrutare tutte queste cose, cenni storici, modi di vivere, richiami alla schiavitù, alla violenza, alle visioni limitate della figura della donna....personalmente lo consiglio. Io l'ho finito in breve tempo, non riuscivo minimamente ad interrompere la lettura tra un capitolo e l'altro!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/03/2014 20:25:27

    bel romanzo,intenso,crudo,drammatico,ti immergi nella vita dei gitani e ne rimani intrappolato.bella storia di vita,di dolore e redenzione.da leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/03/2014 08:39:53

    Punti in meno rispetto ai precedenti..... Troppo lento e ripetitivo!!! Peccato....

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/02/2014 22:16:23

    Molto al di sotto delle mie aspettative. Non è brutto, ma non è assolutamente paragonabile ai precedenti "la cattedrale del mare" e "la mano di Fatima". In questo romanzo non succede mai niente, non c'è pathos. E' tutto prevedibile.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/02/2014 10:41:24

    Che delusione!! L'unico bel romanzo di questo autore è stato il primo, ovviamente a mio modestissimo parere. Eccessivamente prolisso sia ne La mano di Fatima sia in La regina scalza. Troppo forzata la divisione tra "buoni" e "cattivi".

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/02/2014 14:42:07

    Romanzo davvero brutto e noioso che supplisce all'esiguità della trama dei vari protagonisti con tantissime digressioni storiche. Una delusione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/02/2014 18:39:06

    Ho letto questo libro molto in fretta, mi è piaciuto molto, anche se in alcune parti l'ho trovato prolisso.I fatti storici sono tanti e anche la descrizione dei luoghi è troppo particolareggiata. I personaggi però sono ben tratteggiati e ti comunicano sentimenti, nel bene e nel male. La figura de vecchio gitano Melchor è molto bella, è un uomo fiero e libero. Ho lasciato la storia con un pò di nostalgia.Vale la pena leggerlo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/02/2014 10:32:55

    Dico la verità: nel leggere "la cattedrale del mare" non ero riuscita neanche ad arrivare ad un centinaio di pagine...quindi ho temuto molto questo nuovo romanzo, avuto in regalo. E invece... chapeau! A tratti un tantino prolisso ma comunque un gran bel romanzo. L'autore è riuscito a descrivere con grande autorevolezza l'ambientazione dei gitani, i loro usi e costumi, la loro vita, insomma. E la storia merita sicuramente.

    Leggi di più Riduci