Il regno del Drago d'oro

Isabel Allende

Traduttore: E. Liverani
Editore: Feltrinelli
Collana: Fuori collana
Anno edizione: 2003
Pagine: 254 p., Brossura
  • EAN: 9788807420993
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,88

€ 14,50

Risparmi € 3,62 (25%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 7,83

€ 14,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    chichi

    11/09/2015 10:33:04

    Vabbè che è un libro per ragazzi... vabbè che è bello viaggiare con la fantasia... ma è proprio necessario inventare tutte queste baggianate? il racconto è scorrevole, la Allende resta une delle più formidabili scrittrici degli ultimi decenni, l'ambientazione suggestiva e accattivante, ma per i miei gusti davvero troppo distante dalla realtà. Adesso mi rileggo la casa degli Spiriti!

  • User Icon

    antonio

    04/09/2008 12:25:45

    un libro veramente INUTILE, PRIVO di qualsiasi insegnamento.... noiso.... SCONSIGLIATTO...

  • User Icon

    Andrea

    22/03/2008 20:12:41

    Un libro bellissimo, merita davvero di essere letto. Nella lettura, sembra davvero di immedesimarsi nelle vicende di Aquila e Giaguaro... non vedo come ci possa essere chi lo definisce addirittura un bruttissimo libro.

  • User Icon

    Rick

    02/07/2007 17:27:28

    Niente a che vedere con i capolavori dell'Allende. Una storia che si fa' leggere e che meriterebbe di più se scritta da un altro autore, ma a lei non si può perdonare l'abisso con i mostri letterari che è stata in grado di creare.

  • User Icon

    Eugenio

    19/01/2007 13:35:41

    un mio amico mi dice sempre ''GIAMMAI PRENDERE I LIBRI IN BIBLIO!!!!! si DEVE comprarli!!!!!'', allora ho comprato questo e la foresta dei pigmei. 10 euro buttati nel... gabinetto. cmq è meno peggio della foresta. a quello do (su 10) 1 o 2.. questo... tra il 3 e il 4... ma li ha scritti lei la casa degli spiriti e la figlia della fortuna? (domanda retorica)

  • User Icon

    elena

    04/12/2006 16:19:10

    Carina come storia. I dialoghi in alcuni tratti sanno far sorridere per la loro sagace ironia. Ci sono però delle parti che mi sono sembrate un tantino "lente".

  • User Icon

    veronica

    03/10/2006 12:23:14

    Delusione da un'autrice che ha scritto un'opera letteraria come "La casa degi Spiriti".Non sono neanche riuscita a terminare questo libro. Scontato,semplicistico,a tratti banale. Lettaratura per ragazzi spicciola, che mischia varie nozioni che sembrano prese da documentari.Storia poco avvincente, attrae poco e ritmo noioso,insomma un libro che dopo un po' è destinato all'abbandono. Peccato, perchè considero comunque Isabel Allende una valida scrittrice, ma forse solo per la capacità di raccontare il suo mondo,quello sud americano.

  • User Icon

    gig

    20/09/2006 15:56:51

    bhè nn è un libro ke può integrarti piu' di un libro di favole da bambabini!! è fantasia e nn si possono provare senzazioni a leggerlo!! si sa ke sono cose dell' immaginario e nn riesci a farti coinvolgere!!! io ho impiegato piu' di 2 mesi a leggerlo perkè era davvvero noioso!!! ho letto anke il primo e nn mi è sembrato grankè!!!! se il libro mi piace veramente , puo' essere anke il libro piu' grande del mondo lo riesco a leggere in tre giorni!!!! nn leggetelo!!! èp solo uno spreco di denaro!!!!!

  • User Icon

    cecilia

    28/04/2006 13:59:23

    questo libro è uno dei più belli che io abbia mai letto. come il primo, brilla per la sua originalità e la semplice ma piacevolissima scrittura di Isabel Allende. mi ha affascinato molto come in ogni singola frase l'autrice mettesse un tocco leggendario e come da ogni fatto portasse alla luce cultura buddhista e tradizioni antiche riguardo quel fantastico (e purtroppo inesistente!) regno e il suo popolo traboccante di intesessantissime conoscenze.

  • User Icon

    *cecy-l'inimitabile&fantastica*

    13/03/2006 21:20:13

    BRUTTO IL LIBRO DELL'ALLENDE?!?!?!?!?! Ma siete fuori di testa? è un libro fantastico, bellissimo, unico, forse il più bello della trilogia! leggetelo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    carolina

    01/11/2005 21:42:35

    ho finito proprio ora il libro mi è piaciuto +del primo, ora mi aspetta il 3°..e poi gli altri libri. la scrittrice mi piace molto, l'ho scoperta con la casa degli spiriti(fatto leggere dalla prof.di lettere)molto bello anche quello!!

  • User Icon

    paolaUp

    27/10/2005 10:31:16

    Senza dubbio molto bello e affascinante, ma introduce qualche elemento scontato. Lo stile narrativo resta di qualità eccellente nella descrizione dei luoghi. Riesce quasi a farti percepire i profumi...

  • User Icon

    foky

    01/07/2005 21:07:13

    Il migliore della trilogia, che (a differenza di alcuni) trovo bella e affascinante. da leggere decisamente!!!!!!

  • User Icon

    giacomo

    28/06/2005 18:47:11

    decisamente più bello del primo infatti se il primo era bello questo è bellissimo .... stupendo .... nn vedo l' ora di iniziare l' ultimo della trilogia!!!!!

  • User Icon

    Davide

    23/05/2005 18:31:58

    Un libro sensazionalmente stupendo... Il migliore della trilogia!

  • User Icon

    sono in meditazione

    10/05/2005 20:18:42

    il più bello della trilogia secondo me. l' argomento del libro è molto bello . mi è piaciuto perchè il tema mi ha molto attratto infatti mi piacciono molto le cose orientali soprattutto quando si parla di buddisti e di himalaia.

  • User Icon

    -

    25/03/2005 15:12:19

    mi è piaciuto apparte il finale che era un po noioso

  • User Icon

    Tipo9o

    26/02/2005 19:22:56

    Extra-mega-super-figo

  • User Icon

    *Jessy*

    15/02/2005 16:24:55

    secondo me il miglire dei tre

  • User Icon

    wakka

    09/01/2005 22:38:24

    STUPENDO! il migliore secondo me!

Vedi tutte le 36 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Continuano le avventure di Nadia e Alexander i due giovani personaggi creati da Isabel Allende per la sua trilogia dedicata ai ragazzi ma apprezzata anche dal pubblico adulto. Conosciutisi nella selvaggia foresta amazzonica, dove avevano incontrato prodigiose creature preistoriche e avevano lottato con successo per difendere il Popolo della Nebbia dalle minacce del mondo moderno, i due ragazzini, ormai adolescenti, partono insieme per un nuovo entusiasmante viaggio all'altro capo della Terra. Questa volta le loro peripezie sono ambientate nel magico Oriente, un paesaggio completamente diverso da quello del romanzo precedente ma altrettanto intriso di fascino e spiritualità. Qui, tra le cime innevate dell'Himalaya, l'autrice immagina un fantomatico regno, pacifico e prosperoso, che rischia di essere cancellato dalla cupidigia del Collezionista, un losco e avido figuro che ha l'ambizione di diventare l'uomo più ricco del mondo. Il piccolo paradiso deve infatti la sua fortuna al Drago d'oro, una statua magica dai poteri divinatori di cui il Collezionista vuole impossessarsi: con questo proposito ricorre all'aiuto dello Specialista, il capo senza scrupoli di una potente organizzazione criminale. Nadia e Alexander, che si trovano in zona con una spedizione dell'International Geographic capeggiata dall'infaticabile nonna giornalista Kate, rimarranno incosapevolemente coinvolti nel progetto criminoso. Lungo la loro strada incapperanno negli spietati Guerrieri blu, nella misteriosa setta dello Scorpione e nei mitici abitanti dell'Himalaya, gli yeti, accostandosi ai fondamenti della medicina orientale, delle arti marziali e del buddhismo. Al loro fianco ci saranno anche due nuovi amici: il monaco buddhista Tensin e il suo discepolo Dil Bahadur, principe ereditario del Regno proibito, insieme a cui affronteranno coraggiosamente mille prove per proteggere la pace e la civiltà di un popolo saggio.
Ancora una volta Isabel Allende ci regala un romanzo pieno di avventura e di magia, una favola moderna in cui i protagonisti, dal cuore semplice e curioso, entrano a contatto con un cultura antica e si battono per salvaguardare i suoi valori. In compagnia di Nadia e Alexander i lettori non solo potranno provare sulla propria pelle i brividi di un intricato mistero e le emozioni di un viaggio in regioni inaccessibili, ma anche entrare in contatto con l'antica sapienza orientale e la spiritualità buddhista.