Traduttore: I. Annoni
Editore: Giunti Editore
Collana: Scrittori Giunti
Anno edizione: 2016
Pagine: 192 p., Rilegato
  • EAN: 9788809847408
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,72

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Un brano dell'intervista di Riccardo Staglianò a Tom Wolfe su il Venerdì di Repubblica

Perché, tra tutti i temi possibili, ha deciso di occuparsi proprio di questo?
«Avevo sempre pensato che l'evoluzione fosse un argomento piuttosto noioso, sin da quando non ho riletto La bestia umana di Zola, il cui realismo resta uno dei più grandi contributi alla letteratura. Dalle spiegazioni darwiniane restava fuori proprio il linguaggio, a mio modo di vedere la facoltà più decisiva che ci differenzia dagli animali. Più leggevo più mi convincevo che l'idea che si tratti di un nostro tratto naturale e congenito fosse un mito come tanti, però propagandato da scienziati.»

Resta una sfida spericolata. D'altronde dalle auto personalizzate degli anni '60 (La baby aerodinamica kolor karamella) al sesso tra matricole nel 2012 (Io sono Charlotte Simmons) sembra che le piaccia mettersi scomodo. Perché?
«Perché resto essenzialmente un giornalista e mi piacciono le cose nuove o non ancora spiegate bene. Era vero per le custom cars nel Nevada ma anche per gli astronauti di La stoffa giusta. Che non erano stati scelti in quanto piloti più bravi di tutti, ma per altre caratteristiche straordinarie, come la capacità di sopportare sforzi prolungati, soprattutto psicologici. Resistenza che trovava nutrimento e motivazione nel fatto che la società era pronta a glorificarli.»