La regola d'oro come etica universale - copertina

La regola d'oro come etica universale

0 recensioni
Scrivi una recensione
Curatore: C. Vigna, S. Zanardo
Editore: Vita e Pensiero
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 1 novembre 2004
Pagine: XLVIII-632 p., Brossura
  • EAN: 9788834311585
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
La Regola d'oro ("Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te" o, in positivo, "Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te") merita oggi un'attenzione filosofica particolare, anche se si tratta di un'intuizione sapienziale, innanzi tutto, e non di un principio teorico, più o meno raffinato nella sua formulazione. L'intuizione sapienziale ha in questo caso il grande vantaggio di esprimersi genialmente intorno al rapporto giusto tra esseri umani. Non ad "un" rapporto giusto, ma proprio "al" rapporto giusto. Ciò significa che la Regola d'oro contiene virtualmente in sé tutte le forme di comando per altri, poiché essa dice della "qualità" della relazione tra noi indipendentemente dal gesto singolare che dovesse incarnarla.
Note legali