La ricetta perfetta

Torgny Lindgren

Traduttore: C. Giorgetti Cima
Editore: Iperborea
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 18/11/2004
Pagine: 228 p., Brossura
  • EAN: 9788870911282
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,45

€ 13,50

Risparmi € 4,05 (30%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,29

€ 13,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefano

    01/02/2005 09:18:33

    Buono fino alla metà, ricco di spunti nuovi ed interessanti, poi piano piano il declino.

Scrivi una recensione

Nato nel 1938 nell'estremo nord della Svezia, Torgny Lindgren, notissimo in patria, accademico di Svezia, pluripremiato, conta numerose traduzioni in italiano. In questo romanzo dalla scrittura veloce e limpida, ricca d'ironia, efficacemente tradotta, la struttura narrativa è complessa ma le vicende vertono intorno a esperienze semplici e universali: il cibo, la malattia, la vecchiaia, la ricerca della felicità, il rapporto fra realtà e immaginazione. Nel 1948, il corrispondente da una provincia del nord, poverissima e spopolata a causa della tisi che la flagella, viene licenziato dal suo giornale con l'accusa di inventare le notizie. Solo cinquantatre anni più tardi, nella casa di riposo in cui sopravvive serenamente alla propria vecchiaia, ben nutrito e assistito da simpatiche ragazze, riprenderà la cronaca interrotta. Un maestro elementare, immune dalla tubercolosi per averne sofferto ed essere guarito, e un venditore di tessuti di cui si sospetta sia Martin Borman sotto falso nome, uniti all'inizio dalla passione per il canto e in seguito anche dalla ricerca epica e comica della pölsa, una specie di galantina squisita sia fresca che conservata, per tutta un'estate percorrono in moto la campagna assaggiando ogni variante di questa metafora del senso della vita, della felicità come conoscenza definitiva. Gli incontri più importanti sono con le donne perché le ricette della pölsa sono tante quante le cuoche che la cucinano, ma c'è anche quello con un Torgny Lindgren bambino, solo e triste, lungo e magro "come se l'avessero tirato con uno strumento di tortura", cui in cambio di un assaggio di pölsa offrono un duetto che non dimenticherà mai più. La fine della ricerca è altrettanto inaspettata per i due amici che per il vecchio cronista.

Consolata Lanza