Il richiamo del cuculo

Robert Galbraith

Editore: TEA
Collana: Super TEA
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 26 maggio 2016
Pagine: 464 p., Brossura
  • EAN: 9788850243839
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Il primo caso per Cormoran Strike in questo romanzo di esordio di Robert Galbraith, pseudonimo di J.K. Rowling, autrice della serie di Harry Potter e de "Il seggio vacante". Londra. È notte fonda quando Lula Landry, leggendaria e capricciosa top model, precipita dal balcone del suo lussuoso attico a Mayfair sul marciapiede innevato. La polizia archivia il caso come suicidio, ma il fratello della modella non può crederci. Decide di affidarsi a un investigatore privato e un caso del destino lo conduce all'ufficio di Cormoran Strike. Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Strike riesce a malapena a guadagnarsi da vivere come detective. Per lui, scaricato dalla fidanzata e senza più un tetto, questo nuovo caso significa sopravvivenza, qualche debito in meno, la mente occupata. Ci si butta a capofitto, ma indizio dopo indizio, la verità si svela a caro prezzo in tutta la sua terribile portata e lo trascina sempre più a fondo nel mondo scintillante e spietato della vittima, sempre più vicino al pericolo che l'ha schiacciata. Un page turner tra le cui pagine è facile perdersi, tenuti per mano da personaggi che si stagliano con nettezza. Ed è ancora più facile abbandonarsi al fascino ammaliante di Londra, che dal chiasso di Soho, al lusso di Mayfair, ai gremiti pub dell'East End, si rivela protagonista assoluta, ipnotica e ricca di seduzioni.

€ 4,25

€ 5,00

Risparmi € 0,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Agnes

    15/11/2018 11:16:24

    Bellissimo libro, all'altezza delle mie aspettative (alte, in quanto sono da sempre una fan di Harry Potter). Totalmente diverso come genere e come trama, ma assolutamente all'altezza della bravura di J.K. Rowling. La storia è avvincente, il protagonista è un personaggio buffo e carismatico e la sua assistente dolcemente tenace. Mi ha fatto riscoprire la passione per la lettura dopo un periodo di pochi stimoli.

  • User Icon

    michele

    23/09/2018 14:33:44

    Galbraith/Rowling ci accompagna nel mondo patinato delle riviste e dell’alta moda. Un mondo all'apparenza perfetto dove, però, non mancano invidie e un po' di eroina. Cormoran e Robin capiscono le dinamiche di questo mondo e i conflitti che nascono in famiglie benestanti che adottano figli, come nel caso dei Bristow. Lula vuole ristabilire un contatto con la famiglia biologica. Sarà questo il motivo che si cela dietro il finto suicidio? Una storia dai tratti semplici, a cui siamo abituati, senza tanti colpi scena. Da una penna così brillante nel delineare i protagonisti, mi aspettavo qualcosa di più! Ma la curiosità di conoscere qualcosa in più sulle vite di Cormoran e Robin mi induce a leggere gli altri libri della serie. E chissà, magari il prossimo caso mi coinvolge di più!

  • User Icon

    Ch

    20/09/2018 19:45:55

    La scrittura della Rowling è riconoscibile anche sotto pseudonimo. Scorrevole e accattivante con particolare attenzione alla vita dei personaggi, i loro conflitti interiori ed esteriori. Il caso da risolvere passa quasi in secondo piano, ma dopo la metà del libro si va avanti per scoprire l'assassino comunque..come nei migliori gialli che si rispettino

  • User Icon

    edda

    20/09/2018 09:02:07

    Solido giallo con interessanti colpi di scena in più è piacevole la relazione tra Cormoran e Robin specialmente per le loro diversità. Il libro ti tiene col fiato sospeso e ti porta fino alla fine con interesse e curiosità.

  • User Icon

    Valentina

    18/09/2018 18:50:51

    Ottima svolta della Rowling! Anche come scrittrice di libri gialli ha soddisfatto tutte le mie aspettative

  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 22:59:27

    Nonostante si sposti in tutt’altro ambiente, la scrittura della Rowling non delude, anche nel raccontare un thriller non risente di difficoltà o forzature di genere, ma resta limpida, semplice, essenziale ma mai banale. Il risultato è un romanzo coinvolgente, di grande equilibrio, dalle descrizioni dettagliate dei luoghi, delle atmosfere, con un’approfondita caratterizzazione dei personaggi, il tutto immerso in una Londra sapientemente dipinta, in cui veniamo quasi teletrasportati; a ciò si aggiunge un incedere degli eventi che lasciano il filo della tensione continuamente teso, fino a giungere ad un finale inaspettato. Gli unici difetti, se proprio vogliamo trovarli, sono la presenza di alcuni cliché, i quali però sono connaturati col genere proprio del giallo-thriller, da cui è difficile discostarsi, quindi mi sento di condonarli a zia Rowling, anche perché non intaccano per niente la struttura stessa dell’opera, in quanto il risultato di tensione è ugualmente raggiunto.

  • User Icon

    gilberto

    17/09/2018 21:25:16

    Per gustare il libro, dobbiamo innanzitutto dimenticare che l'autrice è la mente della saga di Harry Potter e del suo fantastico mondo. Nulla a che fare con l'universo dei maghi, "Il Richiamo del Cuculo" è un giallo ambientato nella Londra del nostro tempo, con personaggi assolutamente reali. Trovo che siano proprio i protagonisti, Cormoran e la sua brillante assistente Robin, a rendere piacevole la lettura. Il loro rapporto inizia con questo libro e si capisce che proseguirà con i seguenti e ne sarà di certo uno dei punti forti. Per il resto la lettura scorre veloce verso la rivelazione finale del colpevole. E' un giallo con pochissima azione: lo squattrinato investigatore, reduce dell'Afghanistan, ci guida alla scoperta dell'assassino attraverso lunghi dialoghi con le persone che si muovono intorno alla vittima.

  • User Icon

    Francesca

    31/08/2016 22:30:40

    Anche se non eccezionale, comunque è un giallo gradevole da leggere e che riesce a catturare l'attenzione: piuttosto complessa e intricata la trama al punto tale che è, secondo me, molto difficile intuire chi sia il colpevole. L'autrice dissemina indizi lungo il percorso ma è quasi impossibile decifrarli come fa l'investigatore, personaggio sui generis ma che risulta simpatico, come lo è la sua "spalla" Robin. Tuttavia da un'autrice come Rowling ci si aspetta qualcosa di più elegante e di più fine, in particolare nei dialoghi tra alcuni personaggi durante i quali le parolacce si sprecano quando la scrittrice ha certamente mezzi migliori per caratterizzare i protagonisti delle sue storie.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione


Il primo caso di Cormoran Strike, nell'avvincente romanzo d'esordio di Robert Galbraith, pseudonimo di J.K. Rowling.

«Robert Galbraith scrive con l'inchiostro del buio, disegna immagini fra le parole, costruisce un romanzo come un architetto del tempo.»Donato Carrisi

«Una trama serrata e impeccabile.»The Guardian

Quando ad Aprile scorso è stato pubblicato in lingua originale The Cuckoo’s Calling, il romanzo recava l’avvertenza che l’autore, Robert Galbraith, era uno pseudonimo dietro cui si celava un esordiente.
Il libro sin dall’inizio aveva ottenuto delle buone recensioni e un discreto successo di pubblico. La critica aveva apprezzato il protagonista detective e il suo modus operandi e definito particolarmente “matura” la scrittura di questo nuovo autore, ma nonostante tutti i riscontri positivi e il fatto che fosse stato pubblicato da un editore commerciale di prim’ordine, il libro non aveva scalato le classifiche. Solo a luglio, quando il Sunday Times ha attribuito la paternità del libro a J.K. Rowling, le vendite sono aumentate in modo esponenziale e il libro è diventato un best seller di fama internazionale così come tutti gli altri titoli dell’autrice di Harry Potter.
Ne Il richiamo del cuculo sin dalla prima pagina entriamo nel vivo della storia: una giovane top model, Lula Landry, giace a terra, esanime, dopo esser caduta dal balcone del suo lussuoso attico a Myfair, quartiere chic di Londra. La polizia liquida subito il caso come suicidio e conclude l’indagine, ma il fratello adottivo della vittima si rifiuta di credere a questa tesi e si rivolge al detective Cormoran Strike per far riaprire il caso. Quest’ultimo è un veterano di guerra che dopo aver perso una gamba per una mina in Afghanistan decide di intraprendere la carriera di detective. Per lui gli affari non vanno molto bene: ha pochi clienti e molti creditori, vive in ufficio e ha appena rotto con la sua fidanzata storica.
Quest’omicidio potrebbe essere l’occasione della sua vita e anche se all’inizio è riluttante per via del grande interesse mediatico che ruota intorno alla vicenda, si butta a capofitto nell’indagine. Interroga tutte le persone vicine a Lula, a partire dalla famiglia d’adozione fino ad indagare sulle sue radici biologiche, scavando senza tralasciare nulla nel passato della leggendaria top model.
Molteplice e variegata è la galleria dei personaggi che incontriamo: Strike, aiutato dalla giovane assistente Robin Ellacott si immerge nel mondo finto e lussurioso di Lula fatto di sesso, soldi e droga. Lo scenario che si presenta ai due è ricco di ogni sorta di piacere e seduzione, ma chi avrebbe voluto Lula morta? L'elenco è lungo: da Guy Alcuni, celebre stilista che ha dato alla top model il nome di “cuculo” a Kieran Kolovas-Jones, autista personale di Lula, o Tony Landry, zio della vittima. I sospettati sono tanti ed ognuno con una grande complessità, ma grazie al suo intuito investigativo Strike riuscirà a scoprire il movente e a sciogliere l’intricato nodo.
Dopo Il seggio vacante questo è il secondo romanzo per adulti di J.K Rowling e quindi il secondo tentativo di allontanarsi dalle saghe fantasy per raccontarci la vita reale. Un cambio di registro impegnativo anche perché all’autrice della serie più fortunata di tutti i tempi non è concesso sbagliare, ma chi ha letto Harry Potter potrà trovare nel romanzo molte analogie con la storia del maghetto. A iniziare dal personaggio di Cormoran Strike anche lui orfano come Potter così come la circostanza che sia la famiglia adottiva del maghetto che gli zii di Cormoran provengono dalla stessa contea: Devon, in Cornovaglia.
In quest’ultima fatica J.K. Rowling fa un grande lavoro di introduzione e caratterizzazione dei personaggi, ognuno di loro presentato con una complessità e un’ umanità notevole al punto da ispirare nei lettori una forte empatia anche per quelli imperfetti.
Il richiamo del cuculo attraverso una trama complessa che ha per sfondo il mondo ricco e sfavillante dei quartieri cool di Londra, offre al lettore un mistero teso e ben scritto, intriso di psicologia, in cui rivive un genere narrativo sempre amato dai lettori: il romanzo poliziesco. Con un sapiente mix di ambientazione contemporanea e vecchio stile la Rowling dona ai lettori un’immagine di Cormoran Strike degna dei migliori gialli di Agatha Christie. Non ci resta a questo punto che aspettare la prossima indagine del detective e della sua aiutante, perché la prova narrativa del giovane misterioso “autore” Robert Galbraith ci sembra ampiamente superata.