Categorie

Lesley Pearse

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 442 p. , Brossura
  • EAN: 9788804609629

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Manuela

    26/08/2014 16.23.58

    Sinceramente non mi è piaciuto molto questo romanzo, l'ho trovato un po' noioso e privo di grandi colpi di scena. Per 3/4 del libro la protagonista è sulle navi e la storia gira e rigira è sempre la stessa. Della stessa autrice ho apprezzato molto "Senza guardarsi indietro", quello sì che era un romanzo ricco di avventure, pathos ed emozioni. A quanto pare la vicenda di Mary è vera, ma la scrittrice secondo me poteva arricchirla con qualcosa di romanzato, per dare consistenza alla storia ed emozioni al lettore. Non lo consiglio.

  • User Icon

    Kath Pierce

    25/08/2014 21.33.10

    Un inizio davvero accattivante ed avvincente che invoglia alla lettura e a scorrere le pagine velocemente,presi dalla curiosità nel scoprire l'avvicendarsi delle peripezie della protagonista. Mi piacciono particolarmente le storie ambientate sulle navi e per mari,quindi mi ha catturata fin dall'inizio. Peccato che il finale è andato un po' scemando,forse perché mi aspettavo più dinamismo per quanto riguarda i luoghi e gli spostamenti.Non do il massimo dei voti ma in ogni caso un bel libro e soprattutto mi piace lo stile di questa scrittrice;é il primo che leggo scritto da lei ma ce ne saranno sicuramente altri.

  • User Icon

    Michela

    27/03/2013 19.59.15

    Bellissimo libro della Pearce ma non il migliore!! Una storia molto bella,commovente e ricca di colpi di scena!L'unica pecca di questa scrittrice è la scelta del personaggio femminile che in tutti i romanzi ha sempre le stesse caratteristiche: bella,intelligente,sfortunata,disgraziata ma che in ogni caso riesce sempre a cavarsela per il meglio. A lungo andare ritrovare in ogni libro questa immagine risulta noioso e prevedibile!

  • User Icon

    lalla

    03/01/2013 14.39.48

    Libro scritto molto bene e scorrevole. Questa scrittrice non delude mai. Mi è piaciuto molto.

  • User Icon

    Elisa

    09/09/2012 11.59.29

    Lesley Pearse sicuramente è una scrittrice molto capace. Scrivere un romanzo a partire da una storia realmente accaduta, basandosi solo su pochi documenti non deve essere stato facile; quindi apprezzo molto il romanzo, la ricostruzione dell'ambiente e del periodo storico. A parte questo però devo dire che la storia non mi ha appassionato molto, forse perchè il periodo storico del 700 non mi ha mai intrigato più di tanto. Però neanche la protagonista Mary mi ha regalato forti emozioni. Per me, nonostante l'evidente bravura, è lontano anni luce da "Segreti"

  • User Icon

    vale

    05/07/2012 20.22.51

    Primo libro letto della Pearse , semplicemente meraviglioso e commovente.

  • User Icon

    roberta

    02/04/2012 20.10.14

    Meraviglioso e commovente romanzo che ripercorre una vicenda realmente accaduta. L'autrice ha ricostruito fedelmente l'ambientazione storica di fine Settecento, dai villaggi della Cornovaglia ai paesaggi desolati dell'Australia fino alla caotica Londra. Ho trovato solo il linguaggio a tratti un po' mieloso poichè la Pearse indugia molto sui particolari relativi alla vita sentimentale della protagonista. Splendido il personaggio di Boswell.

  • User Icon

    Roberta

    17/02/2012 14.19.24

    Sicuramente il romanzo più bello della Pearse insieme a "Senza guardarsi indietro". La scrittura è, come sempre nei suoi romanzi, scorrevole e avvincente e il fatto che sia basato su un personaggio relamente esistito, non fà altro che aggiungere fascino a questa storia piena di emozioni e avventura. E' vero, in alcuni punti è triste, ma non lo considererei affatto un difetto!

  • User Icon

    Agnese

    06/11/2011 21.23.10

    Ho appena finito di leggere questo libro. Avevo già letto libri della Pearse in passato e sapevo che sarei stata soddisfatta. Il libro narra la storia di Mary Broad che, inizialmente, condannata all'impiccagione per avere rubato viene, invece, deportata in Australia. Noi seguiamo tutta la sua vicenda, in mezzo a mille difficoltà e situazioni di vita inimmaginabili. Inizialmente mi è sembrato un po' lento, anche se, in realtà, questo potrebbe essere colpa mia (leggevo troppo poco). Comunque poi si riprende benissimo. Nella parte centrale è davvero tristissimo, quindi, per coloro che non vogliono piangere è meglio evitarlo. E' una storia davvero bellissima e non è possibile non affezionarsi a Mary e al suo incredibile carattere, capace di affrontare ogni cosa. Si legge benissimo, una pagina dopo l'altra senza sentirsi stufi. Una storia facile da leggere, non impegnativa, adatta a coloro che vogliono leggere un bel libro per distrarre la mente e rilassarla. A me è piaciuto davvero, davvero tanto. Vi consiglio vivamente di leggere anche "Senza mai guardarsi indietro". Ho acquistato qui su IBS anche "Segreti", ma non ho ancora avuto il tempo di leggerlo. La trama e le recensioni promettono bene, vi darò la mia opinione quando lo leggerò. Intanto, questo ha avuto tutta la mia approvazione. Sarà un libro che ricorderò per molto tempo con molto piacere e che mi farà sorridere quando lo riprenderò in mano. Ve lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    Crixi

    28/10/2011 19.06.18

    Sempre brava questa autrice che offre al lettore una ricostruzione storica minuziosa e attenta dei periodi storici. A me, in questa occasione, ha permesso di conoscere nei dettagli le condizioni di vita aberranti in cui vivevano i primi deportati inglesi in Australia. P.S. Mary Broad è realmente esistita!

  • User Icon

    maria

    05/10/2011 17.51.07

    Troppo, troppo TRISTE! una donna determinata av sopravvivere e a proteggere i suoi figli piena di compassione per il prossimo.Ho pianto da morire e quando ho saputo che era una storia vera è stato ancora più triste.Secondo me non doveva essere classificato come bestseller emozioni non centra niente.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione