Categorie

Antonio Lombardi

Editore: Giuffrè
Anno edizione: 2007
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XX-466 p.
  • EAN: 9788814128554

L'intervento di un fattore che impedisca la regolare esecuzione del programma contrattuale impone all'interprete una preliminare valutazione, avente ad oggetto la sussistenza di inadempimento imputabile ad alcuna delle parti.
Attraverso un'approfondita analisi degli elementi strutturali della sopravvenuta impossibilità della prestazione, quale causa di estinzione dell'obbligazione (art. 1256 c.c.) e motivo di risoluzione contrattuale (art. 1463 e ss. c.c.), il volume si propone di tracciare una linea di demarcazione tra inadempimento contrattuale ed impossibilità sopravvenuta, frequentemente oggetto di contrapposte domande giudiziali.
Nella seconda parte del lavoro viene affrontata la tematica della distribuzione, tra i contraenti, del rischio da inesecuzione contrattuale incolpevole, prendendo le mosse dal tradizionale modello accolto nel nostro ordinamento (res perit domino) per effetto degli artt. 1376-1465 c.c. passando, poi, in rassegna i vari modelli alternativi, compresi quelli recepiti negli altri ordinamenti e nella vendita internazionale di beni mobili.
Una particolare attenzione è stata dedicata agli orientamenti della giurisprudenza di legittimità e di merito applicativi della sopravvenuta impossibilità della prestazione alle varie tipologie contrattuali (contratto di lavoro subordinato, compravendita, locazione, responsabilità ex recepto etc.), nonché ad alcuni tradizionali istituti affini (presupposizione, impossibilità per fatto del creditore ed impossibilità di ricevere la prestazione).