Categorie

Margherita Oggero

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 303 p. , Brossura
  • EAN: 9788804614760
Usato su Libraccio.it € 5,13

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Katherine

    01/07/2016 16.28.18

    Non avevo letto nulla della Oggero prima di Risveglio a Parigi, e le uniche informazioni che avevo sull' autrice erano relative alla sua inclinazione al genere giallo. Questo libro è invece la storia di un viaggio, nel senso più esteso del termine. Tre amiche trentenni Barbara, Silvia e Mariangela, sull'onda di una promessa adolescenziale, organizzano un viaggio a Parigi alla ricerca forse della spensieratezza di quegli anni. Dovranno però fare presto i conti con la realtà e il suo cambiamento dal momento che Manuel, il bambino di Mariangela, si unirà all'ultimo minuto al gruppo per un capriccio. Più che un tuffo nei loro ricordi di ragazze il viaggio, con le sue "complicazioni", offrirà ad ognuna uno spunto per volgere lo sguardo alla propria memoria segnata da cicatrici più o meno grandi, dolori e piccoli fallimenti personali. Il tutto supportato dalle riflessioni di altri personaggi legati a loro che, sviluppando i loro ricordi, renderanno le storie delle ragazze ancora più "amare". Per quanto il libro voglia essere una testimonianza delle difficoltà di vita riscontrate dalle tre amiche dall'adolescenza ad oggi, la Oggero è riuscita ad alleggerire una narrazione orientatata al maliconico con tratti di ironia. Lo stile è pulito e il libro si legge velocemente grazie alla brevità dei capitoli ma, onestamente, mi aspettavo qualcosa di più coinvolgente. Il finale inoltre mi è parso po' sbrigativo nel suo ricondurre l'essere felici a una questione di "buona volontà", per quanto sia effettivamente realistico. Resta il fatto che volevo leggere questo libro da tempo, sono contenta di averlo fatto e non escludo di leggere altri libri di questa autrice dalla scrittura arguta e sottile. Il mio voto tre stelle e mezzo su cinque, consigliato a chi cerca una lettura poco impegnativa.

  • User Icon

    maria

    26/10/2015 15.52.18

    Bello, francamente bello. e' la vita come dice cosi bene e in modo cosi elegante Attilio Alessandro che parla di Margherita Oggero come della Signora Oggero. ci sono lettori sensibili che rispondono con il cuore a storie belle, piene, vitali allegre e tristi come questa. Veramente, grazie Signora Oggero.

  • User Icon

    ant

    31/03/2015 23.16.42

    Tre amiche Silvia, Barbara e Mariangela sono le protagoniste di questo romanzo; sin dai tempi delle scuole medie sognavano di andare a Parigi, ora di anni ne hanno 32 e realizzano il desiderio, ma... c'è un piccolo contrattempo, Manuel figlio di 7 anni di Mariangela è al seguito e sarà proprio il bimbo a mettere in discussione tutto il vissuto delle 3 giovani donne. La penna graffiante e irriverente della Oggero fa la differenza, e i capitoli alternano le vicissitudini personali delle protagoniste e di altri personaggi di contorno, con quello che succede nella tanto agognata meta parigina. Estrapolo un passaggio in cui viene descritta la giornata tipo di Mariangela, segretaria in uno studio medico: .."""durante il lavoro vivo con la cornetta del cordless incastrata tra la spalla e l'orecchio sinistro, perché via una telefonata ne arriva un'altra. Chiamano i malati cronici per farsi preparare le ricette, chiamano quelli immaginari o quelli gravi per farsi visitare a casa; chiamano soprattutto le madri per aver un consulto telefonico "Il mio bambino/a sta male, mi passi il pediatra" "Non posso sta visitando" "Facco in un minuto" "Mi dispiace il dottore non vuole" Ma mio figlio ha la febbre a 40!(varianti: vomita da stanotte; non respira quasi et)" Allora è meglio che lo porti al pronto soccorso"""... Simpatico

  • User Icon

    silvia

    01/11/2014 14.41.22

    Un romanzo a metà..una toccata e fuga nella vita delle tre protagoniste e delle loro famiglie senza però entrarci dentro per davvero..piacevole ma sarebbe potuto essere di più..

  • User Icon

    AttilioAlessandro

    31/08/2014 06.57.31

    Sono stupito di come un romanzo così bello non abbia ancora alcuna recensioni qui. Scritto benissimo, avvincente, per nulla banale, con personaggi ben delineati sia fisicamente che psicologicamente...letto in un solo giorno. La signora Oggero ha descritto la vita. Da leggere

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione