Ritorno a Ford County. Storie del Mississippi

John Grisham

Traduttore: N. Lamberti
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 327 p., Brossura
  • EAN: 9788804631873
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    michele

    02/11/2015 19:26:55

    Alcuni racconti mi sono sembrati monchi, altri carini. Preferisco il Grisham da tribunale. Complessivamente merita di essere letto. Il ragazzo strano e povera gente da rovinare i più belli.

  • User Icon

    Giovanna Foschi

    13/09/2015 09:15:15

    Bellissimi e interessanti questi racconti. ogni volta che leggo Grisham mi sento più colta, e più ricca. Ha, infatti, questo autore, il potere di arricchire in più di un modo chi legge i suoi romanzi. Ed è quello che devono fare i grandi scrittori. Arricchire i propri lettori.

  • User Icon

    giovanni

    30/08/2015 15:00:57

    Dopo aver letto le recensioni da parte di altri lettori,mi sono chiesto:ho letto lo stesso libro? Io l'ho trovato abbastanza insulso,fatto di piccoli racconti che non hanno spessore emotivo(si salva solo l'ultimo racconto)e che non danno nulla al lettore.In una parola:INUTILE. Il Grisham de "il tempo di uccidere"o "L'uomo della pioggia"o "Il rapporto Pelican" è lontano anni luce...

  • User Icon

    Ago

    14/02/2012 19:57:01

    Otto racconti splendidi: un Grisham "country", ma non solo, ai massimi livelli

  • User Icon

    giorgio g

    28/08/2011 16:58:14

    Chi si aspetti il solito "legal thriller" di cui Grisham è maestro rimarrà non deluso ma sorpreso: "Ritorno a Ford County" è invece un insieme di otto racconti ambientati nel profondo Sud degli USA, in una desolata contea dello Stato del Mississippi. E disperati ne sono i personaggi e le loro storie: ne ricorderei tre, tutte ambientate nel "braccio della morte" di due penitenziari. E' un altro attacco dell'Autore contro la sentenza capitale della quale ancora troppi Stati dell'Unione non si vogliono liberare.

  • User Icon

    Mauro De Berardis

    18/06/2011 13:15:31

    Grisham ancora una volta non delude. Nella sua prima raccolta di racconti fornisce uno splendido spaccato della provincia americana già visto in tanti bei film, penso all'atmosfera che si respira nei film dei fratelli Coen e di Clint Eastwood. I racconti sono credibili e coinvolgenti, e basati su tematiche attuali e drammatiche come la pena di morte, il gioco d'azzardo e il disagio giovanile. E tutti i registri: l'umorismo, la sorpresa, l'attesa, il dolore, l'emozione, l'angoscia, i buoni sentimenti... vi trovano spazio. I personaggi sono problematici e spesso ai limiti dell'emarginazione sociale ma comunque sempre capaci di slanci e gesti di profonda umanità. Un bel libro, da leggere in tre giorni.

  • User Icon

    David C.

    11/01/2011 21:02:16

    Sarà che non amo particolarmente i racconti brevi, ma stavolta Grisham non mi ha soddisfatto. Ho trovato solamente un paio di racconti abbastanza avvincenti, ma la maggior parte ritengo siano poco interessanti. Da questo autore è lecito aspettarsi di più.

  • User Icon

    Luigi

    05/07/2010 09:41:22

    straordinario,ho amato il grisham di "Innocente" e ora questo libro di racconti mi emoziona ad ogni pagina,davvero imperdibile.

  • User Icon

    Luca

    01/06/2010 13:55:26

    Racconti niente male, con un filo comune che attraversa tutto il libro; la morte, la malattia, l'abbandono e anche il vizio, il tutto in contesti famigliari sempre particolari e al limite. Senza mai rinunciare alla giusta dose di ironia, Grisham rispetta gli ingredienti dei racconti che, come diceva Jeffrey Deaver, devono colpirti come proiettili e non creare un eccessiva empatia coi personaggi o con il progredire della storia, come farebbe invece un romanzo. Un elemento comune con il Grisham recente di "Ultima sentenza" e' il progredire dei racconti non verso un finale che ribalta il verdetto negativo con un colpo di scena, bensi' verso un destino realista ma sempre ben congegnato. Bravo come sempre.

  • User Icon

    ely

    10/05/2010 14:00:07

    Mi aspettavo di più da Grisham .. lettura poco scorrevole .. però i temi trattati rispecchiano i problemi che si presentano a noi .. direi un 3,5

  • User Icon

    anna

    03/05/2010 16:45:00

    Bello, direi che l'ho letto voracemente tanto mi è piaciuto.Ha trattato argomenti come la pena di morte,l'aids,il gioco d'azzardo e tanti altri problemi dei giorni nostri con vera maestrìa.Mi sono commossa per l'ultimo racconto che consiglio di leggere

  • User Icon

    Riccardo 77

    28/03/2010 12:41:28

    Il voto esatto secondo me sarebbe 3,5 su 5. Come sempre i libri di Grisham non deludono e sono molto scorrevoli con personaggi sempre ben delineati. E' vero che da lui ci si aspetta sempre molto, ma, secondo me, per un libro di racconti il livello è comunque buono. Nessun racconto lascia infatti il lettore insoddisfatto, sono tutti molto carini ed alcuni meritano sicuramente di essere letti. Per chi, come me, adora Grisham, lo consiglio senza dubbi. Adesso aspettiamo che ci faccia di nuovo sognare con qualcuno dei suoi fantastici legal-thriller!

  • User Icon

    vladimir

    25/03/2010 22:10:51

    CI si poteva aspettare di più da questo autore. non da il massimo nel genere del racconto. solo uno vale il prezzo del biglietto: POVERA GENTE DA ROVINARE. gli altri sono carini, ma se tu dici Grisham, aspetti racconti notevoli.

  • User Icon

    corrado

    17/03/2010 17:29:44

    ottimo libro di racconti che hanno in comune l'ambientazione nel sud degli stati uniti, i racconti, anche se non tutti dello stesso livello, dimostrano un facilità e ispirazione di scrittura che li rendono particolarmente gradevoli alla lettura.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione