Editore: Adelphi
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 17 novembre 2016
Pagine: 353 p., Brossura
  • EAN: 9788845931222
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 12,42
Descrizione
Diffidare dei cartelli segnaletici: con Arbasino è la prima regola da osservare, perché ciascuno di questi ritratti ‘si morula' – direbbe Gadda – in infiniti altri ritratti, in altre imprevedibili storie.

È quel che succede, alla lettera A, con Harold Acton, che fa risorgere la Firenze soavemente cosmopolita tra le due guerre, un crocevia dove si muovono Bernard Berenson, Vernon Lee, Aldous Huxley, D.H. Lawrence, Ronald Firbank, Norman Douglas, Edith Sitwell. O, alla lettera N, con il figlio di Vita Sackville-West e Harold Nicolson, Nigel: qui verremo addirittura inghiottiti da un dramma – qualcosa di simile a «un delirio dei Fratelli Marx sull'Orient Express» – che sconvolge quattro coniugi, otto suoceri e «parecchie zie cattive», con innumerevoli traversate della Manica, «nelle due direzioni, e sempre con un tempo orribile». Ritratti doppi, insomma, e molto di più: scintillanti ‘trascritture' di opere musicali e teatrali (non perdetevi il Barbablù di Béla Bartók, «un impotente che si diletta nel collezionismo di ninnoli Sadik e soprammobili Diabolik», né la Carmen di Brook, dove Escamillo è un barbiere lezioso con pronuncia «gotico-pizzaiola»), e di mirabolanti luoghi, come le residenze di Ludwig II di Baviera, che neppure un «tycoon americano degli anni favolosi» avrebbe saputo concepire. Senza contare gli ormai ‘mitici' ritratti dal vivo (la cinese Ding Ling, ad esempio, a casa della quale c'è un'aria «come fra Pupella Maggio e Paola Borboni»), le conversazioni ‘à bâtons rompus', gli affondi critici che valgono un intero libro e le scorribande fra i ‘santini' di una letteratura ahimè sfornita «di eros e di esprit e di senso della battuta»: Manzoni, Parini, Pascoli – e De Amicis, che ritroviamo a Costantinopoli, in un bagno turco, torturato da due mulatti: «Cioè, praticamente, ecco Al Pacino nel film Cruising».

€ 19,55

€ 23,00

Risparmi € 3,45 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Indice

I. Harold Acton
II. John Adams
III. Theodor W. Adorno
IV. Roland Barthes
V. Béla Bartòk
VI. Samuel Beckett
VII. Max Beerbohm
VIII. Walter Benjamin
IX. Alan Bennett
X. Alban Berg
XI. Ingmar Bergman
XII. Leonard Bernstein
XIII.Bertolt Brecht
XIV. Benjamin Britten
XV. Petr Brook
XVI. Anton Bruckner
XVII. Albert Camus
XVIII. Truman Capote
XIX. Francesco Cavalli
XX. Ivy Compton-Burnett
XXI. Edmondo De Amicis
XXII. Marlene Dietrich
XXIII. Ding Ling
XXIV. T. S. Eliot
XXV. Elisabetta II
XXVI. Ertè
XXVII. Francis Scott Fitzgerald
XXVIII. Gustave Flaubert
XXIX. Edward Morgan Forster
XXX. Greta Garbo
XXXI. Federico Garciá Lorca
XXXII. Witold Gombrowicz
XXXIII. Jerzy Grotowski
XXXIV. Manfred Gurlitt
XXXV. Peter Handke
XXXVI. Eduard Hanslick
XXXVII. Vladimir Horowitz
XXXVIII. Christopher Isherwood
XXXIX. Tatjana Jakovleva
XL. Leóš Jánaček
XLI. Alfred Jarry
XLII. John Maynard Keynes
XLIII. Carlos Kleiber
XLIV. Karl Kraus
XLV. Jurij Ljubimov
XLVI. Ludwig II di Baviera
XLVII. Alessandro Manzoni
XLVIII. Robert Mapplethorpe
XLIX. Colin McPhee
L. Olivier Messiaen
LI. Bernhard Minetti
LII. Vladimir Nabokov
LIII. Nigel Nicolson
LIV. Pa Chin
LV. Giuseppe Parini
LVI. Giovanni Pascoli
LVII. uigi Pirandello
LVIII. Marcel Proust
LIX. Antonio Ranieri
LX. Gioacchino Rossini
LXI. Edith Sitwell
LXII. Igor Stravinskij
LXIII. Karl Valentin
LXIV. Richard Wagner
LXV. Anton von Webern
LXVI. Peter Weiss
LXVII. Oscar Wilde
LXVIII. Zhou Yang

Indice dei nomi