Ritrovarti - Véronique Olmi - copertina

Ritrovarti

Véronique Olmi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: L. Bussotti
Editore: Piemme
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 16 luglio 2013
Pagine: 265 p., Rilegato
  • EAN: 9788856626629

€ 8,37

€ 15,50

Punti Premium: 16

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Emilie prepara una cena a lume di candela per festeggiare il suo venticinquesimo anniversario di matrimonio. Manca solo il vino. Scesa in cantina, afferra una bottiglia avvolta in un foglio di giornale. E la pagina degli annunci. Mentre li scorre distrattamente, uno, all'improvviso, cattura la sua attenzione: "Emilie, Aix-en-Provence 1976. Raggiungimi ai più presto a Genova. Dario." D'istinto, Emilie risale le scale, spegne il forno e le candele, sale in macchina e dimentica il cellulare. Molla tutto - vita, marito e figlie - e si mette in viaggio. Verso l'Italia, verso i suoi sedici anni, verso un primo amore mai dimenticato. Un romanzo che parla della nostra vita: come è, come l'avremmo voluta e come sogniamo di poterla ancora cambiare.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,33
di 5
Totale 3
5
1
4
0
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Elena

    25/05/2015 18:45:20

    Mi aspettavo tanto da questo libro. E' partito benissimo con la scena in cui lei lascia improvvisamente a metà ciò che sta facendo per andare incontro ad un amore perduto, lasciando indietro non solo la cena con il marito ma la sua intera vita con lui. Ci sono tante frasi molto profonde e toccanti che parlano di sogni ma anche di vita vera, frasi in cui tutti possono ritrovarsi e che riguardano tanti aspetti della vita, dal rapporto di coppia alla maternità, dai rapporti familiari a quelli della società. Ad un certo punto però si ha come un'interruzione, uno stallo da cui non si esce più, la narrazione diventa noiosa e non accade nulla. Ci si aspetta un grande amore, almeno un mistero da svelare, qualcosa insomma, invece diventa tutto piatto. La prima parte del libro e la seconda sembrano quasi due libri diversi. Peccato davvero perché prometteva molto bene, poi però l'autrice si è persa.

  • User Icon

    Carmen

    15/09/2013 11:01:08

    Véronique Olmi ha sempre il potere di destabilizzarti. Ti travolge con un inizio da "per una volta seguo l'istinto e al diavolo la razionalità", ti tenta con la possibilità di tornare al punto in cui tutto avrebbe potuto essere diverso, ti costringe a metterti a nudo, a farti le domande più scomode (della serie: davvero nel passato c'è la chimera cullata per tanti anni? oppure ho bisogno di fuggire dal presente?). E così, con la sua scrittura che ha il ritmo e il battito pulsante della vita, ci restituisce la vita stessa, che non è una fiaba (per quelle, cercare altrove), ma un continuo negoziare tra sogni e realtà, illusioni e bruschi risvegli. E anche, però, un percorso disseminato di piccole speciali che rendono il tutto vivibile, appunto (saperle apprezzare, lì sta il segreto).

  • User Icon

    Emanuela

    03/09/2013 13:37:26

    La trama é avvincente, ma il libro non mi é piaciuto. Non metto in dubbio le capacità dell'autrice, non voglio entrare nel merito letterario, non sono nessuno per giudicare la sua opera. Mi riferisco solo alla storia, all'ambientazione, all'ansia che mi hanno trasmesso. Non lo consiglio, se siete alla ricerca di una buona lettura d'evasione. Ritengo, comunque, che sia un genere che può piacere e, per questo motivo e per la capacità che l'autrice ha nel rendere ambientazione e caratteri, do almeno un 2.

  • Véronique Olmi Cover

    Véronique Olmi è nata a Nizza nel 1962. È autrice di opere teatrali messe in scena in Europa, Canada e America Latina e di romanzi amatissimi dal pubblico e premiati dalla critica. Fra questi si citano: In riva al mare (Einaudi, 2004), La pioggia non spegne il desiderio (Einaudi, 2007), Ritrovarti (Piemme, 2014), Un autunno a Parigi (Piemme, 2016). Approfondisci
Note legali