Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Rocco Schiavone (3 DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Michele Soavi
Paese: Italia
Anno: 2016
Supporto: DVD
Numero dischi: 3

42° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Drammatico

Salvato in 60 liste dei desideri

La serie televisiva è tratta dai romanzi di Antonio Manzini, editi da Sellerio

«Non credo negli eroi senza macchia e senza paura, credo nelle persone umane. Rocco Schiavone è un uomo e ha un'umanità molto forte.»l'autore Andrea Manzini

Per Rocco, nato e cresciuto a Trastevere, la vita prende un'altra piega rispetto a quella degli amici d'infanzia che finiscono in brutti giri: lui si laurea in giurisprudenza, entra in polizia, vota la sua vita alla lotta contro il crimine. Dopo anni di onorato servizio nella Capitale, però, arriva il trasferimento ad Aosta, a causa delle pressioni di un politico, il cui figlio, stupratore seriale, è stato ridotto in fin di vita proprio dal vicequestore. Rimasto vedovo dopo la morte dell'amatissima moglie Marina, morta ammazzata, Schiavone continua a intrattenere con lei - o meglio con il suo ricordo - lunghe conversazioni, che lo rendono più "umano".
4,83
di 5
Totale 18
5
15
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    furetto60

    24/03/2021 14:49:49

    Sulla scia delle serie tv tratte da gialli (sbiaditi) che brillano grazie alle virtù personali dei protagonisti e alle ambientazioni più belle del mondo, le nostre, s’inserisce questa tratta dai romanzi di Manzini. Azzeccatissimo il contrasto tra un romano ambientalmente disadattato nella città di Aosta. Siamo sinceri: Giallini da solo vale la visione, è contornato per lo più da una serie di caratteristi che alla fin fine la loro figura la fanno, e se non altro strappano qualche sorriso. Se si volesse obiettare che mancano solide basi “gialle”, non si potrebbe non concordare, come d’altra parte accade coi vari Montalbano, Bastardi di Pizzofalcone, Ricciardi e compagnia fictioneggiando.

  • User Icon

    ottavio

    17/05/2020 21:47:16

    Ho seguito Giallini in tutti gli episodi della serie e mi è piaciuto molto

  • User Icon

    tari

    17/05/2020 13:43:17

    avvincente in ogni episodio, mi è piaciuto molto

  • User Icon

    Rocco

    12/05/2020 22:19:45

    In esclusiva con Repubblica la terza stagione della serie tv dedicata a Rocco Schiavone. Marco Giallini torna nei panni dell’anticonformista, affascinante e burbero vicequestore nato dalla penna di Antonio Manzini. Quattro casi intricati e avvincenti in cui Rocco sarà alle prese con omicidi, furti di opere d’arte, riciclaggio e dipendenza dal gioco d’azzardo.

  • User Icon

    luca

    11/05/2020 20:03:55

    Un poliziotto per niente ortodosso, un pessimo esempio ma un essere umano che non tollera l'ingiustizia. Un moderno e autoctono ispettore Callaghan. Segnato dal lutto, incapace di andare avanti, una persona vera, un umorismo affilato. Godibilissimo.

  • User Icon

    Danny Bailey

    11/05/2020 12:46:16

    Per quanto possa sembrare strano non ho letto (né intendo farlo in futuro) una parola dei romanzi a cui si ispirano questi film tv ma sono un vero devoto dell'interpretazione di Marco Giallini, l'ambientazione è ragguardevole e gli intrecci accettabile, quindi paradossalmente devo augurare lunga vita all'autore affinché continui a produrre storie che MG interpreterà.

  • User Icon

    n.d.

    25/12/2019 19:34:44

    se è piaciuta la serie televisiva (molto fedele ai testi) si può rivedere

  • User Icon

    n.d.

    29/09/2019 18:36:22

    Ottimo veloce interessante unico e piacevole

  • User Icon

    Mary

    22/09/2019 19:25:21

    Bellissime storie tratte dagli omonimi romanzi, ottimamente recitate: bravissimi Giallini e Ragonese!

  • User Icon

    kitty17

    16/06/2019 09:26:47

    Di solito le trasposizioni cinematografiche dei bei romanzi risultato forzate ed un poco deludenti, con poche eccezioni: ma non è questo il caso, anzi! Giallini riesce perfettamente a dare anima e corpo ad un personaggio che sembra pennellato su di lui, Isabella Ragonese, magnifica, interpreta in maniera eterea ed eccelsa Adele, rendendola più viva e reale che mai! Da vedere assolutamente anche se non avete letto i romanzi di Manzini!

  • User Icon

    FABER

    10/03/2019 19:20:42

    Strepitosa serie tutta italiana tratta dai romanzi di Manzini: bravissimo Giallini, e Isabella Ragonese addirittura stupenda nel ruolo della evanescente Adele...

  • Rocco è un personaggio malinconico ed è un vice questore molto particolare. Questa serie della Rai è molto bella: i casi sono belli e interessanti; le musiche sono belle e coinvolgenti; gli attori, Giallini per primo, sono bravi e azzeccati; l'ambientazione, Aosta, è parte integrante della trama. Una nota di merito va all'attore Giallini: ha caratterizzato questo personaggio in modo molto diverso e interessante. Rocco arriva ad Aosta con un bagaglio scomodo e ogni puntata ci dice qualcosa in più sul suo passato. Non vedo l'ora di vedere la seconda stagione! Ennesima serie Rai azzeccata che Mediaset non è in grado evidentemente di produrre.

  • User Icon

    Stefano

    13/10/2018 19:47:52

    Ottima l'interpretazione di Giallini. Un funzionario di polizia colpito dalla uccisione della giovane moglie, è stato trasferito ad Aosta. Un uomo traumatizzato interiormente cerca attraverso il duro lavoro di poliziotto di trovare una pace interiore. I demoni e i cattivi pensieri si alternano con il senso del dovere.

  • User Icon

    Roberto

    23/09/2018 18:28:05

    Bellissima serie tratta dai romanzi di Manzini. Le trame sono coinvolgenti e Giallini, con il suo volto scavato e vissuto, dà corpo in modo memorabile al sofferto personaggio del protagonista, ferito dalla vita e incapace di trovare una vera redenzione.

  • User Icon

    bruna

    22/09/2018 14:32:11

    Le vicende di “Rocco Schiavone” sono davvero appassionanti: ho guardato la fiction in onda su Rai2 ed essendo già passato un po’ di tempo dalla messa in onda ho comprato il dvd per potermi guardare le puntate con calma e senza pubblicità. Il protagonista è un poliziotto Rocco Schiavone (interpretato da Marco Giallini), che a prima vista sembra davvero molto burbero ma è solo apparenza; infatti ha sofferto e soffre ancora molto per la perdita della moglie che spesso, in alcune scene, appare e dialoga addirittura con Rocco: ovviamente questa è l’immaginazione del poliziotto ma ciò denota quanto lui ancora non si sia ripreso dallo shock subito. Fanno da sfondo varie vicende della malavita ambientate in Valle d’Aosta, terra che io adoro e che mi fanno seguire con ancor più entusiasmo la serie. Questa fiction la trovo diversa dai soliti polizieschi, consiglio di guardarla e mi auguro ne vengano girati altri episodi.

  • User Icon

    massimo

    20/09/2018 08:12:00

    Sulla base dei romanzi di Manzini, una serie di film con un eccezionale Giallini protagonista a dare vita alla figura di un vicequestore fortemente sui generis, tra sofferenze dell'anima e battute che danno il senso di una romanità verace.

  • User Icon

    Eva

    10/07/2018 10:20:20

    Il prodotto è straordinario.Sono molto contenta dell'acquisto.

  • User Icon

    Lino

    28/12/2017 21:42:00

    Ottima serie con bellissime trame e storie dei protagonisti. Ottima l' interpretazione di Giallini. Spero in un' altra stagione con Rocco Schiavone. Consiglio sia la TV serie che i libri.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente
  • Produzione: Rai Com
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 600 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area2
  • Michele Soavi Cover

    Regista italiano. Attore, poi aiuto-regista di D. Argento da Tenebre (1982) a Opera (1987), è degno erede del maestro dell’horror nostrano, di cui fin dall’esordio con Deliria (1987) aggiorna la visionarietà estrema a un registro più variegato. Non esente da ammiccamenti gore, pur nel solido impianto gotico (La chiesa, 1989), matura una sottile vena ironica e una costante originalità registica (La setta, 1991). Il fumetto horror («Dylan Dog») lo ispira per il suo film più sfaccettato, DellaMorte DellAmore (1994), in cui confluiscono surreale affresco di provincia, citazionismo cinefilo, misurati effetti speciali e personaggi beffardamente ironici. Nel 2001 dirige la fiction per la televisione Uno bianca, liberamente ispirata al libro di M. Melega Baglioni e Costanza. È ispirato al romanzo... Approfondisci
Note legali