Rodelinda (Blu-ray) - Blu-ray

Rodelinda (Blu-ray)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Blu-ray € 28,50

€ 28,50

Punti Premium: 29

Venduto e spedito da IBS

Disponibile dal 25 ottobre 2019
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con questa magnifica produzione di Rodelinda, una delle più complesse opere di Handel sul piano dell’espressione emotiva, il direttore Emmanuelle Haïm aggiunge un elemento importante al suo catalogo Erato di opere dedicate al compositore.
La visionaria regia di Jean Bellorini ha caratterizzato l’allestimento messo in scena all’Opéra de Lille nell’autunno 2018 e ha valorizzato lo straordinario cast in cui spiccano il soprano Jeanine De Bique nel ruolo del titolo, il controtenore Tim Mead come suo marito Bertarido e un altro controtenore, star in ascesa, Jakub Józef Orliński come Unulfo.
Cast in ordine di apparizione:
Rodelinda, Jeanine de Bique
Bertarido, Tim Mead
Grimoaldo, Benjamin Hulett
Eduige, Avery Amereau
Unulfo, Jakub Józef Orliński
Garibaldo, Andrea Mastroni
Flavio (the child), Aminata Diouaré
Direttore, Emmanuelle Haïm
Le Concert d'Astrée
Produzione, Regia, Scenografia, Luci, Jean Bellorini
Costumi, Macha Makeïeff
Una nuova produzione dell’Opera De Lille
Coproduzione Théâtre de Caen e Teatro Municipal de Santiago.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Erato, 2019
  • Distribuzione: Warner Music
  • Georg Friedrich Händel Cover

    Compositore tedesco.La vita. il trasferimento a londra. Figlio di un barbiere-cerusico, ricevette la prima istruzione musicale da F.W. Zachow, organista della Liebfrauenkirche a Halle. Incominciò a comporre a dieci anni; ma poiché suo padre era contrario alla carriera di musicista, nel 1702 entrò all'università di Halle per studiarvi diritto. Lo stesso anno divenne organista del duomo; l'anno seguente lasciò Halle per Amburgo, dove suonò in orchestra sotto la direzione di R. Keiser e conobbe J. Mattheson. Il suo primo melodramma, Almira, parte in italiano e parte in tedesco, fu rappresentato ad Amburgo nel 1705; ad esso ne seguirono altri tre, ora perduti. Nel 1706 raggiunse l'Italia, dove divenne in breve famoso come compositore di melodrammi e dove rappresentò il suo primo oratorio, La Resurrezione,... Approfondisci
Note legali