Categorie

Juliet Gael

Traduttore: C. Carcano
Editore: TEA
Collana: Narrativa TEA
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 425 p., Brossura
  • EAN: 9788850225132
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Silvia

    10/09/2015 15.10.03

    Un romanzo veramente bello e scritto in uno stile che ricorda i romanzi della Austen. Spero davvero che l'autrice ne scriva altri, è talmente coinvolgente che, una volta finito di leggerlo, mi è venuta voglia di riprenderlo dall'inizio.

  • User Icon

    orsetto

    20/07/2013 17.52.15

    bellissimo romanzo sulla vita delle sorelle Brönte,in particolare di Charlotte ; è messa in evidenza la difficile situazione della donna in Inghilterra nel periodo vittoriano : il racconto è un insieme di finzione e verità sullo sfondo di un ben noto periodo storico . E' scritto in modo molto scorrevole , è piacevole alla lettura , ed è il primo che conosco di questa autrice : spero proprio che ne seguano molti altri!

  • User Icon

    lettriceonnivora

    02/09/2012 01.27.25

    Veramente brutto. Non il peggio che abbia mai letto, ma di sicuro da fare rivoltare nella tomba i protagonisti del romanzo. A parte i nomignoli assurdi, (mancavano giusto una Gggesssica e qualche Franci ed eravamo a posto), la maggior parte delle cose sono immaginate di sana pianta e ben poco hanno a che fare con la realtà del XIX secolo e con i caratteri delle sorelle Bronte. Da leggere giusto sotto l'ombrellone, ma quando il prezzo si sarà dimezzato. Per libri scritti meglio e capaci di emozionare, rivolgetevi a Syrie James.

  • User Icon

    eleonora

    19/07/2012 13.27.18

    semplicemente stupendo!...per tutti i fan delle Bronte e per chi volesse provare per un momento delle straordinarie emozioni

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    27/06/2012 23.58.35

    Il romanzo si apprezza per la descrizione dell'ambiente editoriale, molto simile a quello di oggi. Autori sfruttati, pagati a poco prezzo e poi infine incensati, ma solo dopo il favore ad essi riconosciuto dal pubblico. Ecco i maneggi dell'editore di Anne e Emily, diverso da quello della terza sorella, per far credere che i loro romanzi fossero stati scritti da Charlotte, colei che ottenne il maggiore successo di vendite in famiglia con "Jane Eyre" (l'equivoco parte dalla pubblicazione iniziale con pseudonimi maschili, voluta fino alla fine da Emily, la quale amava restare nell'ombra). Charlotte ebbe la fortuna di conoscere un editore illuminato, uomo ricco e bello: più giovane di lei di otto anni, fu sedotto dalla sua intelligenza ma anche respinto sessualmente dalla sua bruttezza. La modernità della psicologia di Charlotte sta nel desiderio sessuale che ella nutriva per un professore, coniugato, conosciuto a Bruxelles. Tale propensione alla "carne altrui" parrebbe ereditata dal fratello, Branwell, dalla personalità peccaminosa. Dopo molti tira e molla, Charlotte accetterà la corte del curato del padre, tale Arthur, dal fisico prestante e dal desiderio sessuale pressante. Charlotte potè così soddisfare ampiamente tutte le voglie represse, morendo purtroppo a soli 39 anni a causa del fisico minuto, che non sopportava la gravidanza. Gael scrive con passione , consegnandoci uno spaccato d'epoca fondamentale per conoscere l'epoca vittoriana e la sua cultura. ROMOLO RICAPITO

  • User Icon

    Valentina

    19/02/2012 18.03.23

    Meraviglioso romanzo in cui si racconta la storia delle tre sorelle Bronte, ma più specificatamente della maggiore, Charlotte. Nel leggerlo, a volte ti dimentichi di leggere un libro che ricalca la vita della grandissima autrice di Jane Eyre...se ogni tanto non avessi letto il suo nome tra le righe, avrei potuto benissimo credere di leggere un bel romanzo d'amore! Lo consiglio a tutti coloro che hanno letto le opere delle tre sorelle e ora vogliono andare oltre! Meraviglioso davvero!

  • User Icon

    martacamy

    19/02/2012 09.36.33

    Bello e apprezzabile come tutti i libri che parlano della storia travagliata delle sorelle Bronte. Scritto molto bene e scorrevole. Cerca di descrivere Charlotte come una persona, in un certo senso, trssgressiva e con una libertà mentale in contrapposizione ai canoni del tempo, anche se sottomette volentieri al voloere di un upmo.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione