Romanzo criminale (2 DVD)

Romanzo criminale

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Romanzo criminale
Paese: Italia; Francia; Gran Bretagna
Anno: 2005
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Salvato in 36 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 5,90 €)

Roma, anni Settanta. Tre giovani malavitosi, il Libanese, il Freddo e il Dandi, con l'aiuto di un gruppo improvvisato, sequestrano e sopprimono brutalmente un ricco possidente. Incassato il riscatto decidono di investirlo tutti insieme nel business dell'eroina. Nasce così un'organizzazione lucida e spietata che, sbaragliando la concorrenza, assume il controllo assoluto del traffico di droga, impone a Roma la sua ferrea legge criminale, si allea con la mafia e si guadagna la protezione di quegli uomini senza volto cui lo stato affida i lavori sporchi. Mentre le forze dell'ordine, impegnate nella lotta al terrorismo, sottovalutano la questione, l'unico ad intuire la forza devastante di questi nuovi gangster è il commissario Scialoja.
4,33
di 5
Totale 3
5
2
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ENRIKO7

    30/09/2020 21:34:06

    Una storia troppo intricata per essere raccontata in sole due ore di film, troppi contenuti, comunque è un film godibile con un cast eccezionale

  • User Icon

    Margherita Semplici

    26/11/2019 20:43:06

    Un cast d'eccezione per un fil tutto sommato "romantico". In particolare splendido e poetico il Freddo.

  • User Icon

    Carlo

    22/08/2018 15:04:41

    Gran lavoro di Placido, teso, interessante dal punto di vista storico-politico e ottimamente interpretato dal meglio della generazione di attori italiani affermatasi negli anni 2000. Basandosi sulle vicende della famigerata Banda della Magliana, formatasi a Roma nel 1975 e secondo alcune fonti tuttora in attività, Placido narra in maniera incisiva un ventennio di storia italiana, dalla stagione degli Anni di Piombo al riflusso degli ’80 e alla fine della Guerra Fredda, con il caso Moro a fare da spartiacque tra due periodi esternamente in antitesi ma dominati probabilmente dalle stesse correnti sotterranee. Una gang di periferia, capeggiata da Freddo, Libano e Dandi (ispirati ai criminali Abbatino, Giuseppucci e De Pedis e interpretati dagli strepitosi Rossi Stuart, Favino e Santamaria), elimina i principali boss della malavita romana e si impadronisce dei lucrosi business legati a droga, prostituzione e scommesse. Ben presto il giro si estende, la banda entra in contatto con la Mafia e con personaggi legati ai Servizi Segreti finendo coinvolta in un gioco oscuro, complesso e incontrollabile. L’arricchimento improvviso, gli opportunismi e i tradimenti pian piano disuniscono i vecchi compagni, mentre intorno a loro il mondo della Prima Repubblica sta scomparendo portando con sé intrighi e misteri destinati a rimanere irrisolti. Film audace, Placido si dimostra regista di valore trasponendo sapientemente il romanzo omonimo di De Cataldo, chiamato a collaborare in fase di sceneggiatura. Cast in forma smagliante con il terzetto di protagonisti ed Accorsi (nel ruolo del commissario Scialoja) a far da mattatori, appoggiati da Jasmine Trinca, Elio Germano, Scamarcio e da una nutrita schiera di comprimari del calibro di Gigi Angelillo, Popolizio, Tognazzi, Fassari e il compianto Toni Bertorelli, perfetto nell’ambigua parte del Vecchio (modellato sulla figura del funzionario Federico Umberto D’Amato). Cult, da vedere e rivedere.

Un film all'americana, tra ricostruzione e impegno civile: l'opera più compiuta di Placido

Trama
Il Libanese ha un sogno: conquistare Roma. Per realizzare quest'impresa senza precedenti mette su una banda spietata ed organizzata. Le vicende della banda e dell'alternarsi dei suoi capi (il Libanese, il Freddo, il Dandi) si sviluppano nell'arco di venticinque anni, intrecciandosi in modo indissolubile con la storia oscura dell'Italia delle stragi, del terrorismo e della strategia della tensione prima, dei ruggenti anni '80 e di Mani Pulite poi.

2006 - Nastro d'Argento - Miglior attore - Santamaria Claudio
2006 - Nastro d'Argento - Miglior attore - Rossi Stuart Kim
2006 - Nastro d'Argento - Miglior attore - Favino Pierfrancesco
2006 - David di Donatello - Miglior attore non protagonista - Favino Pierfrancesco

  • Produzione: Warner Home Video, 2007
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 174 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); foto; speciale; interviste
  • Michele Placido Cover

    Attore e regista italiano. Interprete dal carattere intenso e viscerale, ma capace anche di toni dimessi, fa la sua prima apparizione cinematografica in Teresa la ladra (1973) di C. Di Palma, seguita da un decennio in cui recita in numerosi film (tra i principali Romanzo popolare, 1974, di M. Monicelli e Salto nel vuoto, 1980, di M. Bellocchio). La svolta della sua carriera arriva nel 1984 con il ruolo del commissario Cattani nelle quattro fortunate serie televisive di La Piovra: diventa così uno degli attori italiani più richiesti e offre due vibranti interpretazioni in Mery per sempre (1989) di M. Risi e, nel ruolo di un losco affarista, in Lamerica (1994) di G. Amelio. Nel 1990 esordisce nella regia con Pummarò, un film sui problemi di integrazione degli immigrati. La sua carriera di regista... Approfondisci
  • Stefano Accorsi Cover

    "Attore italiano. Fra i più dotati della generazione affermatasi negli anni ’90, esordisce con P. Avati nel 1991 in Fratelli e sorelle, ma acquista popolarità soprattutto grazie a Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1996) di E. Negroni e alla campagna pubblicitaria di una nota marca produttrice di gelati. Sul set di questi spot incontra D. Luchetti che ne fa il protagonista della sua intensa rievocazione della lotta partigiana I piccoli maestri (1998), tratto dall’omonimo romanzo di L. Meneghello. La consacrazione arriva lo stesso anno con la sorprendente opera prima di L. Ligabue Radiofreccia, per la cui interpretazione riceve il primo David di Donatello come miglior attore protagonista, aggiudicandosene poi un altro con L’ultimo bacio (2001) di G. Muccino, dove interpreta con persuasiva... Approfondisci
  • Kim Rossi Stuart Cover

    È un attore e regista italiano. Ha recitato in numerosi film, tra cui i più noti sono “Al di là delle nuvole”, “Pinocchio”, “Le chiavi di casa”, “Romanzo criminale”, “Piano, solo”, “Questione di cuore”, “Vallanzasca - Gli angeli del male” e “Anni felici”. Nel 2005 esordisce alla regia con il film “Anche libero va bene”, di cui è anche sceneggiatore e interprete. Nel corso della sua carriera ha vinto un David di Donatello, tre Nastri d’argento, due Globi d’oro, tre Ciak d’oro e tre Premi Flaiano. Nel 2019 esce il suo libro Le guarigioni per La Nave di Teseo. Approfondisci
Note legali