Categorie

Antonio Spinosa

Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 288 p.
  • EAN: 9788804486626

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Jean

    11/08/2016 11.18.46

    Libro entusiasmante divorato in poco tempo. Unica pecca, secondo me, è la scelta di mettere come prima parte del libro la storia di Francesco Borgia (Il santo) vissuto dopo che i ben noti "diavoli" Borgia avessero già scolpito il nome della loro famiglia nella storia del Rinascimento. Avrei preferito un'impostazione del libro in ordine cronologico perché, così come è strutturato, può creare confusione e rende le due parti del libro molto disconnesse tra loro. Consigliato per chi voglia conoscere bene la storia della famiglia Borgia.

  • User Icon

    M. Laura

    08/06/2014 18.20.45

    Uno di quei libri trovati per caso in libreria e divorati. Ho amato tutta la narrazione, dalla prima all'ultima pagina. Grande trattato ed il modo di scrivere di Spinosa (tenendo bene in mente l'altro libro 'La grande storia di Roma') si è rivelato di nuovo avvincente. Riletto d'accapo quando è iniziata la serie tv su la7, serie piena di errori ma apprezzabile.

  • User Icon

    enza

    18/03/2014 14.57.22

    una vera delusione: una sequela di date e personaggi come in un libro di storia senza approfondire i personaggi e senza passione nel descrivere ciò che hanno fatto e il perchè l'hanno fatto.

  • User Icon

    sandro landonio

    18/10/2008 16.22.50

    E’, a mio parere, discutibile la scelta di far precedere la biografia di Francisco Borgia a quella dei suoi avi del Rinascimento; ne nascono infatti due vicende ben separate, quasi scollegate, senza che si capisca il motivo o l’eventuale vantaggio di invertire la scala temporale. Nella parte introduttiva ai “diavoli” gli accenni ai fermenti rinascimentali sono troppo brevi, troppo sintetici per poterli memorizzare e, per questo motivo, lasciano il lettore con un senso d’incompiuto, per cui, invece di sentirsi introdotto ai protagonisti tramite un affresco dell’epoca, ne ricava un senso di sconforto per la mancanza di approfondimento. Il testo si riprende quando adotta un approccio cronachistico narrando le vicende dalla discesa di Carlo VIII fino alla morte di Cesare Borgia. Poco spazio è però dato all’approfondimento individuale dei tre principali componenti della famiglia: di Rodrigo, Cesare e Lucrezia, in effetti, apprendiamo più ciò che hanno fatto, che ciò che li ha spinti a farlo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione