Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - copertina
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - 2
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - 3
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - 4
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Saggi critici seconda serie
7,20 €
;
LIBRO VINTAGE
Dettagli Mostra info
Saggi critici seconda serie Venditore: Libro di Faccia + 4,90 € Spese di spedizione Solo 1 prodotto disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
7,20 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
7,20 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - copertina
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - 2
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - 3
Saggi critici seconda serie - Francesco De Sanctis - 4
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

USATO (BUONE CONDIZIONI) copertina: logorata da fattore tempo - rovinata pagine: leggeri tratti a matita note: normali segni del tempo
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1924
263 p.
  • Prodotto usato
  • Condizioni: Usato - In buone condizioni
5000000477273

Conosci l'autore

(Morra Irpina, oggi Morra De Sanctis, Avellino, 1817 - Napoli 1883) critico italiano.La vita e le opere Visse a Napoli dall’età di nove anni, studiando prima con uno zio sacerdote e poi con il purista Basilio Puoti. Nel 1839 aprì una scuola privata al Vico Bisi, dove continuò a insegnare anche dopo essere stato nominato professore (1841) nel collegio militare della Nunziatella. Intanto veniva superando i limiti del purismo e si accostava alle grandi letterature europee e alla filosofia idealista. Nel maggio del 1848 partecipò, insieme ai suoi allievi, all’insurrezione napoletana. Nel dicembre 1850 fu imprigionato; dopo due anni e mezzo di carcere (durante i quali compose il dramma Torquato Tasso e il carme in endecasillabi La prigione, studiò il tedesco, lesse la grande Logica di Hegel e tradusse...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore