Categorie

Lorenzo Magalotti

Curatore: S. S. Nigro
Collana: La memoria
Anno edizione: 2001
Pagine: 312 p.
  • EAN: 9788838917332

Spazio, tempo, velocità, movimento, polarità magnetica, luce, ossigeno, acqua. Se non fosse per l'eterogeneità dei temi e per certi termini ("agghiacciamento") sembrerebbe di primo acchito un testo di scienza contemporanea, mentre si tratta delle "esperienze" condotte nei suoi primi anni di esistenza dall'Accademia del Cimento (quella di "provando e riprovando", appunto), e descritte in un italiano limpido dall'unico che scienziato non era, ma che, proprio da "divulgatore" ante litteram, ha guadagnato la propria notorietà, il segretario Magalotti. È il contraltare del secolo barocco, che con atteggiamento "laico" indaga un universo di per sé originariamente comprensibile, ma su cui - si spiega - gli antichi, timorosi di scoprirvi un proprio ruolo meschino, preferirono fantasticare. Gradevole nella veste editoriale, senza note, non frutto di nuove ricerche (è la ripubblicazione del testo curato nel 1947 da Enrico Falqui), corredato dai disegni originali, non vorremmo che il pubblico lo acquistasse senza leggerlo nella sua interezza. Sarebbe un peccato, perché i passi sul senso della ricerca e sui suoi limiti meritano di essere, oltre che letti, ricordati.

Francesca Rocci

I rapporti di laboratorio della secentesca Accademia del Cimento, prototipo della odierna divulgazione. Magalotti invitava al piacere della scienza, e facendolo temprava una lingua nuova: l'italiano.