I salici ciechi e la donna addormentata

Haruki Murakami

Traduttore: A. Pastore
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 376 p., Brossura
  • EAN: 9788806212032
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    farfallina

    07/03/2016 11:02:33

    dei libri di racconti che ho letto di murakami, questo è quello che mi è piaciuto di piu. Ogni racconto ha in sè magia , realtà e surrealtà mescolati magistralmente; ogni racconto mi ha portato alla riflessione

  • User Icon

    LUIGIA

    01/04/2015 13:35:43

    Tanti piccoli racconti... ben scritti! alcuni meravigliosi e stupefacenti...altri, a mio avviso, poco comprensibili.Presente il tema della morte, del ricordo, della nostalgia...il tempo che passa e che lenisce i dolori. Non è il meglio di Murakami, cmq l'autore merita tutto il mio riconoscimento.

  • User Icon

    carlo toninello

    17/06/2013 08:55:44

    scrittura splendida forse anche grazie alla traduzione. Alcuni racconti sono semplicemente splendidi. Al'80% grandissima letteratura. Chi ama la letteratura deve leggerlo.

  • User Icon

    PROT

    04/03/2013 10:10:59

    è sempre un piacere leggere Murakami, e anche se alcuni racconti non mi hanno enstusiasmato, altri invece mi hanno ricordato perchè amo tanto questo scrittore...

  • User Icon

    Antonio

    20/10/2012 11:58:24

    Mi stupisce il fatto di non trovare altri commenti a parte uno che, per fortuna, è onesto. Ma in Italia il mondo dei racconti soggiace a quello dei romanzi, ed è un vero peccato. Ho letto tutto il libro - ho letto, per la verità, quasi tutto di Murakami compresa questa raccolta di racconti - e devo ammettere che la adoro. Sono molti, sono belli, e ognuno lascia qualcosa. Qualcosa di profondo. Come solo lui sa fare. Non a caso ha vinto diversi importanti premi, coi suoi racconti. Uno dei rari casi in cui uno scrittore di racconti mi piace anche sui romanzi e viceversa. Le due cose, di solito, cozzano se l'autore non è veramentre bravo e poliedrico. Tra le altre cose: per chi ha amato Norwegian, questa splendida raccolta contiene anche un racconto dal titolo "La Lucciola": è su questo racconto che è espressamente basato il romanzo Norwegian Wood. Romanzo splendido, racconto splendido. Racconti splendidi. Consigliati, ovvio.

  • User Icon

    ladybrett

    30/09/2012 18:12:08

    e se ci fosse, un voto più alto. racconti perfetti, tutti, stilisticamente ed emotivamente.

  • User Icon

    Lady Libro

    21/03/2012 15:18:32

    Per me non è affatto semplice recensire dei racconti, perchè bisognerebbe prenderne uno alla volta, analizzarlo e continuare così fino all'ultimo rimasto. Perchè forse tante storie regalano più ricordi rispetto ad un romanzo o ad unica vicenda. Perciò non posso fare altro che riunire questi ventiquattro racconti in uno, tramutarli in un romanzo e dire ciò che ne penso. Comincio dicendo che questo libro è stato il primo che ho letto di quest'autore e... che dire? L'ho semplicemente amato. E anche questa parola non basta per descrivere quanto mi è piaciuto: mi è entrato dentro, ed è diventato come un organo indispensabile del mio corpo. So che qualcuno ha provato tutto questo e mi capisce. Tantissime e diverse sono le storie, come tante pietanze dal sapore diverso e piacevolissime da gustare e l'unica incertezza è data dall'imbarazzo della scelta. Se si potesse sorteggiare o avere il coraggio di scegliere, l'effetto sarà sempre piacevolissimo. In questi racconti c'è realtà, fantasia, divertimento, malinconia, tristezza, dolcezza, paradossi e assurdità ma soprattutto tante emozioni e sentimenti. Quel genio di Murakami ha la straordinaria capacità di combinare tutti questi elementi in una cosa indefinibile ma stupenda: non si riesce più a distinguere la realtà dalla fantasia, non si capisce cosa sia invenzione e cosa sia la verità e questo crea un meraviglioso senso di smarrimento che non crea ansia e non spaventa. Perdersi in questo mondo di racconti può sembrare un sogno a lungo inseguito e ora realizzato che può rendere il mondo più bello. All'inizio sembrano tutte banali storie di quotidianità, ma quando si prosegue con la lettura il livello di complessità aumenta, l'interpretazione diventa indispensabile e quando il messaggio viene recepito, non si ha più voglia di smettere. La fantasia della razionalità non è mai stata così emozionante e comunicativa.

  • User Icon

    alice

    28/01/2011 18:12:28

    Questo libro l'ho ricevuto in regalo lo scorso Natale... i racconti della raccolta danno tutti un senso di sospensione, di riflessione di sè... ne leggi uno, e ti ritrovi a pensare.. devo dire che sono molto belli, anche se un po' tristi non cadono mai nel banale... lo consiglio davvero!!

  • User Icon

    jane

    19/01/2011 18:28:13

    Che Murakami scriva bene non ci sono dubbi (avevo letto "After dark"): i suoi personaggi prendono vita con pochi tocchi magistrali grazie alla sua capacità di raccontare per immagini. All'inizio quasi tutte le situazioni sembrano realistiche per virare improvvisamente al surreale o all'assurdo;quello che è costante in ogni racconto è la profonda solitudine dell'individuo, che lascia un senso di tristezza. Ho trovato belli "il 7° uomo","Tony Takitani","Haneley Bay" e i "gatti antropofagi". Da consigliare ai veri amanti di Murakami, perché la lettura, apparentemente facile, è in realtà complessa e può risultare un po' frustrante.

  • User Icon

    Yuki 85

    17/01/2011 13:33:38

    "I salici ciechi e la donna addormentata" è un susseguirsi di 24 sorprendenti racconti che toccano i temi cari alla poetica di Murakami: ricordi nostalgici degli anni '60, l'irruzione dell'elemento fantastico nella vita quotidiana, la solitudine, l'amore, i gatti, il jazz, le atmosfere oniriche ed episodi carichi di comicità. Per chi come me, già conosce Murakami questa raccolta di racconti è senz'altro la conferma della sua genialità. Per chi invece si avvicina per la prima volta a questo autore, tramite questi racconti, può avere un assaggio del suo repertorio letterario che verrà approfondito nei romanzi come Norwegian Wood, Kafka sulla spiaggia, Nel segno della pecora, Dance dance dance, etc... Lettura davvero consigliata!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione