Categorie

George Soros, Gregor P. Schmitz

Editore: Hoepli
Collana: Economia
Anno edizione: 2014
Pagine: 200 p. , Rilegato
  • EAN: 9788820362799

Dopo La crisi globale e l’instabilità finanziaria europea (Hoepli 2012) vincitore del Premio Terzani 2013 ecco il nuovo libro di George Soros, uno degli investitori finanziari più controversi del nostro tempo. Ammirato da molti per i suoi successi e il costante impegno filantropico, criticato da altri come speculatore e affarista che sa trarre vantaggi economici dalla crisi, Soros ha legami personali con l’Europa: la storia della sua vita è un perfetto esempio delle ambizioni e delle difficoltà del progetto europeo, che sta attualmente vivendo la crisi peggiore e più lunga della sua storia. Superstite dell’Olocausto e cresciuto in Ungheria, fin dalla giovanissima età Soros aveva ben chiaro che cosa significasse realmente la guerra e perché assicurare la pace è un pilastro essenziale dell’idea di Unione Europea. Nella conversazione con Gregor Peter Schmitz, Soros parla per la prima volta in dettaglio delle sue responsabilità come investitore, e delle opportunità e dei rischi della crisi che l’Unione Europea sta affrontando.

Prefazione all'edizione italiana di F. Fubini.Introduzione.Una reazione all'orrore: Le radici dell'unificazione dell'Europa - La sofferenza purifica: I miti della crisi - Quando la politica ha perso il suo potere sui mercati: Il ruolo degli speculatori - Crisi come opportunità: Il futuro dell'Europa.Epilogo.Bibliografia