Categorie

Jennifer L. Carrell

Traduttore: A. Tissoni
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli best
Anno edizione: 2010
Pagine: 439 p. , Rilegato
  • EAN: 9788817039468

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    angela

    16/11/2012 20.10.07

    Un discreto romanzo con interessanti spunti storici. Ma l'ho trovato troppo simile a "W", della stessa autrice, sicuramente più bello di questo. Un pò faticoso ricordare tutti i personaggi, alla fine sembrano accavallarsi gli uni sugli altri. Le pagine finali, con il commento sulle fonti che hanno ispirato l'autrice, chiariscono le vicende storiche e collocano al posto giusto i personaggi reali o inventati presenti nella storia. Tutto sommato un buon libro, per gli amanti di Shakespeare e delle sue tragedie.

  • User Icon

    Carola

    26/09/2012 16.48.43

    E' uno dei pochi libri che ho abbandonato dopo pochi capitoli. Molto noioso, confuso e difficle da seguire per chi come me non conosce l'opera di Shakespeare.

  • User Icon

    Marco

    30/08/2012 13.06.00

    Voglio dare un voto discreto a questo libro, che comunque ho trovato appassionante e originale. Interessanti i riferimenti a Shakespeare e i collegamenti al presente. Non me la sento di sconsigliarlo, ma credo sia adatto solo ad un pubblico amante del genere.

  • User Icon

    giusi

    30/05/2011 09.45.17

    Voto più basso possibile per questo romanzo indigeribile: l'autrice ci ha messo TUTTO, con la sola esclusione degli alieni. Ci potete trovare una Dark Lady che è la Dama del Lago, ma anche Lady Macbeth, e anche Medea, e così tanti altri personaggi (la strega bianca cioè la Wiccan che si identifica con Santa Lucia, o forse, con Maria). Mi sembra che anche la traduzione, qua e là, zoppichi, o forse ero io che arrancavo faticosamente verso la fine della storia...

  • User Icon

    Salvy82

    09/09/2010 11.35.34

    L'amarissima delusione di tutte le mie (a dir il vero molto rosee) aspettative. Anch'io sono un appassionato del genere e soprattutto dei thriller a sfondo musicale/letterario, ma arrivare in fondo a questo libro mi ha richiesto uno sforzo terribile, viste la poca scorrevolezza dello stile narrativo e, devo dire, anche la scarsa chiarezza dell'intreccio in (ahimè) molti punti. Basti pensare che alla fine non ricordavo neanche più chi fosse Joanna, se la proprietaria della libreria o l'ex attrice...Davvero deludente.

  • User Icon

    daniele

    24/06/2010 12.56.15

    è la prima volta che a un libro dò il minimo voto possibile, e sono un appassionato del genere, ma questo libro ha una trama di una forzatura e di una noiosità incredibile, per non parlare del fatto che una studiosa di Shakespeare diventa un'eroina,la gente muore e la polizia sembra che non esista.In pratica non sta in piedi.Le descrizioni sono spesso inutili e ripetitive.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione