Il sangue degli altri. Storie di pronto soccorso

Frank Huyler

Traduttore: F. Oddera
Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 9 ottobre 2001
Pagine: 134 p.
  • EAN: 9788806156657
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,57
Descrizione

L'universo asettico e convulso del Pronto Soccorso è entrato da qualche anno nell'immaginario collettivo, ma quasi sempre ci è stato presentato con toni esasperati e spettacolarizzanti. Ora un medico di professione prova a raccontarci la realtà per quella che è: nei reparti d'emergenza non ci sono eroi senza macchia, ma solo persone come tutte le altre. Persone meravigliose e disperate. Neurochirurghi che praticano l'occultismo, un traumatologo suicida, assassini da curare, le ferite su un volto da ricucire.

€ 8,78

€ 10,33

Risparmi € 1,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maria elena

    14/03/2011 16:55:09

    Non posso che condividere la recensione di CDT, ha espresso esattamente il mio pensiero! Un libro solo apparentemente descrittivo della vita ospedaliera, che cela molta poesia e molta partecipazione.

  • User Icon

    CDT.2002

    12/02/2002 15:21:07

    E' possibile calarsi nell'aspro vissuto quotidiano di un giovane medico di un pronto soccorso senza cedere alla tentazione del sensazionalismo e dell'autocelebrazione alla " E.R." ? L'autore, con uno stile solo in apparenza scarno e un po' dimesso ( ma in realtà dotato di una felice immediatezza e lucidità di scritturra) ci offre uno spaccato della varia umanità che affolla le sue interminabili giornate, e ci racconta del suo stupore, del suo disincanto, della sua rabbia, della sua maliconia, del suo senso di "giustizia" terrena troppo frequentemente disatteso dagli eventi. Lettura " forte" per gli argomenti, ma che si dispiega inaspettatamente profonda e poetica dalla prima all'ultima pagina.

Scrivi una recensione