Il sangue e il traditore

Jacqueline Carey

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Gianluigi Zuddas
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 18 febbraio 2010
Pagine: 428 p., Brossura
  • EAN: 9788842916536
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 10,10

€ 19,60
(-48%)

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per sfuggire agli intrighi della turbolenta e infida corte di Terre D'Ange, il giovane Imriel de La Courcel, terzo in linea di successione al trono, si è stabilito sotto falso nome a Tiberium. Ma le ombre del passato lo hanno seguito: la sua amante, la bellissima Claudia Fulvia, dopo aver scoperto il suo segreto, lo ha infatti coinvolto nei loschi affari della Gilda Invisibile, una setta segreta ramificata in tutto il regno. E adesso in città qualcuno lo vuole uccidere, come dimostra l'attentato cui il ragazzo è sopravvissuto per miracolo. Perciò, stanco di nascondere la propria identità e di difendersi da nemici senza volto, Imriel capisce che l'unica soluzione è andarsene da Tiberium e affrontare i suoi doveri di principe, accettando il matrimonio combinato con Dorelei mab Breidaia, sorella dell'erede al trono di Alba. E l'occasione di partire si presenta quando l'amico Lucius gli annuncia che si sposerà e gli chiede di accompagnarlo a Lucca, dove si svolgeranno le nozze. Tuttavia, al loro arrivo, i due giovani si trovano di fronte a una scena sconcertante: la torre campanaria è in fiamme, le mura sono circondate da un esercito di mercenari e la promessa sposa di Lucius è stata rapita...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,6
di 5
Totale 5
5
3
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marianne72

    24/05/2010 18:32:08

    All `altezza dei precedenti. Uno dei miei preferiti della serie. Letto in due giorni, il classico libro che non riesci a mettere giu`.E adesso quanto dovremo aspettare per il prossimo?!?!?!?! Joie a tutti!(sono molto gasata, l`ho appena finito!)

  • User Icon

    Mart@

    30/04/2010 17:03:09

    adoro la carey, adoro il mondo che ha creato e i suoi personaggi!anche questo primo romanzo(di cui purtroppo questo è la 2 parte xke la casa editrice ha deciso insensatamente di dividerlo)mi ha intrigato tantissimo e mi fa ben sperare x il seguito(... ma qlk ha notizie di quando uscirà???) Imriel cresce e comincia ad esserci una maggior caratterizzazione del personaggio- alla quale eravamo abituati(per chi ha letto la mitica trilogia di Phedrè)- gli intrighi e i giochi di potere sono solo all'inizio :) consigliatissimo!

  • User Icon

    Barbara

    23/04/2010 21:29:08

    All'altezza dei precedenti romanzi della Carey: molto particolare lo scenario di Lucca e l'atmosfera tra il magico e il macabro in cui si svolge l'assedio della città. Nel corso del romanzo si nota un'evoluzione del giovane protagonista Imriel che fa ben sperare per i libri successivi.

  • User Icon

    Sabry

    15/04/2010 13:57:32

    La scrittura della Carey sì fa ad ogni libro sempre più fluida e intensa: meraviglioso il suo modo di descrivere, meravigliosi il suo stile e l'intensità con cui parla di amore, sentimenti, desideri, conflitti, sensazioni. Questo libro (come già il precedete), parla di Imriel, figlio adottivo di Phedre e Jocelin (figlio naturale della traditrice Melisande)ed è molto introspettivo. Imriel si è recato a Tiberium per studiare all'università, ufficialmente. In realtà il giovane principe del sangue vuole una tregua dai problemi: le maldicenze che circolano sul suo conto (in quanto figlio del tradimento), un matrimonio combinato, gli strani e spaventosi impulsi che governano il suo corpo di adolescente, erede di Kushiel, e che ora riguardano anche Phedre (la prescelta di Kushiel): il solo guardarla gli accende il sangue... A Tiberium incontra nuove persone, che non lo conoscono come principe ma come semplice angeline, e che avranno un ruolo importante nella sua crescita personale: mastro Piero, Lucius, la seducente Claudia Fulvia... Ognuno, a suo modo, gli insegnerà qualcosa e gli regalerà momenti di consapevolezza. Ma gli intrighi non lo abbandonano nemmeno in terra straniera: lo seguono e lo perseguitano come un'ombra malefica, tra attentati alla sua vita e organizzazioni segrete avide di potere. Dovrà affrontare le atrocità della guerra sotto la guida di uno spirito morto, quando, recatosi a Lucca per il matrimonio dell'amico Lucius, la città verrà messa sotto assedio. La Carey combina perfettamente gli elementi, inserendo qua e là un tocco di magia e di mistero. L'unica carenza è quella dell'amore, a favore degli intrighi politici. Certo, il libro sarebbe risultato meglio bilanciato se la casa editrice non avesse deciso di dividerlo in 2 parti....cosa che temo avverrà anche per i successivi. E l'attesa aumenta!Poveri noi...

  • User Icon

    beatrice

    10/03/2010 13:36:29

    Bello come tutti i libri scritti da Jacqueline Carey, anche se mi aspettavo parlasse di più di Sidonie, la figlia della regina, che invece è relegata solo nelle ultime righe del libro. Lo consiglio a tutti gli appassionati della prima trilogia e spero che il terzo capitolo sia più ricco di intrighi. Imriel in questo libro è combattuto su più fronti e quindi dopo essersi allontanato da Terre D'Angè cerca di trovare se stesso. Confido nel proseguimento della sua storia. un bacione a tutti gli amanti della lettura.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Jacqueline Carey Cover

    Jacqueline Carey è nata nel 1964. Dopo essersi laureata in Psicologia e in Letteratura inglese presso il Lake Forest College, ha viaggiato a lungo e, successivamente, ha deciso di diventare una scrittrice, pubblicando numerosi racconti, varie opere di saggistica e infine la trilogia di romanzi incentrata su Phèdre, Il dardo e la rosa (Nord, 2005), La prescelta e l’erede (Nord, 2006) e La maschera e le tenebre (Nord, 2007), che ha suscitato l’entusiasmo del pubblico e della critica americani, tanto da rimanere per più di un mese nella classifica del New York Times e da spingere il Publishers Weekly a dichiarare: «Questi romanzi proiettano Jacqueline Carey nell’empireo dei grandi autori fantasy». Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali